sociale

"La Dama Nera" in scena al Santa Cristina di Porano per sostenere l'associazione Ikhiwa

giovedì 22 settembre 2011
di Santina Muzi
"La Dama Nera" in scena al Santa Cristina di Porano per sostenere l'associazione Ikhiwa

Sabato prossimo, 24 settembre, alle ore 21, al Santa Cristina di Porano andrà in scena "La dama nera". Regia di Mariella Parravicini, interpreti i giovani attori della compagnia milanese "Cioccolato fuso".

"La dama nera" è un racconto scritto e sceneggiato dalla scrittrice orvietana Vera Bianchini, ambientato ai nostri giorni a Castel Viscardo, nel Castello di Madonna Antonia, la Dama nera in questione. Tutto ha inizio con una festa in maschera organizzata in occasione dell'apertura al pubblico di un'ala del castello cui partecipa la stessa protagonista insieme al marito e a un gruppo di amici. La storia, conviviale e giocosa, comincia subito ad ingarbugliarsi, complice il duplice significato del termine "véra-Vèra". Tutta colpa della "Dama nera" che non gradisce intrusi a sficcanasare tra i suoi misteri...

BREVI
* Sotto la regia di Mariella Parravicini i "Children" hanno portato in scena per la prima volta "La Dama nera" al Teatro Gigli di Milano a fine marzo 2011.
* "Children", "Cioccolato fuso": stessi attori, stessa regista. Da Milano al Teatro santa Cristina di Porano, gentilmente concesso, il passo non è proprio breve. Eppure, entusiasti e generosi, saranno in scena sabato 24 settembre, ore 21, con il gioco scenico ambientato sul territorio orvietano. Sarà per tutti loro un'occasione per conoscere la reale ambientazione del racconto e visitare il castello abitato dal misterioso fantasma.
* L'ingresso allo spettacolo è a offerta, il ricavato, secondo il Progetto "Istruzione è vita", verrà inviato dall'associazione Ikhiwa alla Saint Mary's Mission - Hwange - Zimbabwe per sostenere l'istruzione scolastica di bambine - bambini abbienti che senza l'aiuto di amici italiani e spagnoli non avrebbero alcuna possibilità di frequentare una scuola.

Tra storia e leggenda
*Secondo la leggenda Madonna Antonia era una donna potente, brutta e crudele che non esitava a far morire nei trabocchetti del castello i suoi numerosi amanti.
* Madonna Antonia non è l'invenzione di qualche penna fantasiosa. Ѐ realmente esistita ed era la feudataria di Castel Viscardo. Secondo il Fumi, che si è rifatto al Marabottini, madonna Antonia è l'ultimo rampollo dei Ranieri, antichi signori del castello. Nel 1385 risulta tra i firmatari della pace tra i Muffati e i Malcorini.
* La leggenda narra che in certe notti è possibile vedere il fantasma irrequieto della dama nera aggirarsi nei piani alti del castello, dove perfino il gatto si rifiuta di entrare.
* Da qualche anno è stata aperta al pubblico un'ala restaurata del castello ed è possibile visitarla su prenotazione.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 ottobre

Il Boni pronto a volare. Aperta la campagna abbonamenti, via alla nuova stagione teatrale

Sogni incrociati

Bollette pazze, Olimpieri (IeT) chiede conto con un'interpellanza dell'accaduto

L'Istituto Agrario di Fabro vola in Sicilia per conoscere la cooperativa "Lavoro e non solo"

Le impressioni di capitan Serena Ubertini dopo l'esordio vincente della Zambelli Orvieto

Uffici postali. Gori: "Bene tavoli confronto regionale, impegno comune evitare riduzioni servizio"

Ceramica, Paola Biancalana e Andrea Miscetti sul podio del concorso "Il segno del tempo"

Forza Italia: "Acquapendente invasa dai topi, c'è troppa immondizia in giro"

In marcia con la Polisportiva verso la chiesa della Madonna di Loreto

Le tre slide mancanti di Palazzo Chigi

"Senza Monete" compie tre anni. Festa all'Emporio del Riuso e dello Scambio

Per "Lezioni di Storia" al Teatro Mancinelli arriva Alberto Mario Banti

Mano tesa tra la Scuola di Musica "Casasole" e la Filarmonica "Mancinelli"

Sicurezza all'ex caserma Piave con "Crash Scene. Indicazioni Salva Vita"

Dopo otto anni torna il "Bollettino sulla situazione economica e sociale dell'Area Orvietana"

Case popolari, c'è il bando. Per la presentazione delle domande c'è tempo fino al 29 novembre

FotograMia

Giubileo, in corso le iniziative per le Settimane della Misericordia

Torna l'Operazione Mato Grosso. Giovani al lavoro a sostegno dell'America Latina

"Aspettando Halloween". Festa alla sala parrocchiale della Segheria

"Non c'è sicurezza senza prevenzione". Sul tavolo, le criticità del territorio umbro

Ritrovato l'uomo smarrito nei boschi. Terzo caso in quindici giorni

Orvietana, faccia a faccia con i due fratelli Fillippo e Giuliano Avola

Al frantoio Cecci di Monterubiaglio torna "Pane e Olio". Le degustazioni si fanno solidali

Ilaria Alpi si è suicidata?

"Arte sui muri. Street art e urban art". Giornata di studi all'Università della Tuscia

Meteo

mercoledì 18 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
21:00 11.1ºC 86% buona direzione vento
giovedì 19 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 16.1ºC 67% buona direzione vento
15:00 21.2ºC 36% buona direzione vento
21:00 10.9ºC 76% buona direzione vento
venerdì 20 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 17.6ºC 52% buona direzione vento
15:00 21.6ºC 33% buona direzione vento
21:00 11.4ºC 71% buona direzione vento
sabato 21 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 17.4ºC 52% buona direzione vento
15:00 21.9ºC 41% buona direzione vento
21:00 12.6ºC 88% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni