sociale

La Fondazione lancia un salvagente a TEMA, Umbria Jazz Winter e Scuola di Musica. A patto che...

martedì 13 settembre 2011
di Monica Riccio
La Fondazione lancia un salvagente a TEMA, Umbria Jazz Winter e Scuola di Musica. A patto che...

La Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, "dopo un lungo e silenzioso lavoro a rete" (come ha evidenziato nel suo intervento il sindaco Concina, interviene a favore della Cultura e dell'economia della Cultura nella vita cittadina intervenendo con consistenza a favore di  Te.Ma, Umbria Jazz Winter e Scuola Comunale di Musica "Adriano Casasole", ma lo fa ponendo alcune condizioni.

165.000 euro ciascuno a TeMa e UJW e 70.000 euro alla Scuola di Musica è l'ammontare dell'intervento straordinario e transitorio che la Fondazione ha voluto mettere a disposizione per dare ossigeno al territorio, per dar modo alle attività di continuare dopo il brusco rallentamento dovuto dal venir meno della possibilità di erogare contributi da parte del Comune di Orvieto; in definitiva la Fondazione apre le bombole di ossigeno per le tre realtà ma a patto che i contributi elargiti non vadano a coprire situazioni debitorie pregresse e che le associazioni beneficiarie dimostrino l'economicità della gestione. Un anno di respiro quindi per le tre realtà, per i lavoratori che in esse sono occupati, per l'indotto economico ad esse legato, per la cittadinanza che non dovrà rinunciare ai loro servizi o agli eventi, e non dovrà sopportare alcun aumento per poterne usufruire.

Il protocollo di intesa tra la Fondazione, ente erogatore, e le associazioni beneficiarie, è stato illustrato e commentato martedì 13 settembre presso la sede di Palazzo Coelli, alla presenza del presidente della Fondazione CRO Vincenzo Fumi, del sindaco di Orvieto Antonio Concina, del presidente della Te.Ma. nonché assessore alla Cultura Marco Marino, del presidente della Scuola di Musica "Casasole" Alberto Pecorelli e del segretario della Fondazione, Adolfo Ciardiello.

"Si tratta di attività - ha precisato il presidente della Fondazione CRO Vincenzo Fumi - che interessano l'intero comprensorio orvietano, che rischiavano di essere compromesse a causa del venir meno dei contributi ordinari del Comune di Orvieto. La Fondazione - ha aggiunto Fumi - ha ritenuto di intervenire nell'interesse dell'intero territorio orvietano per non compromettere l'attività di queste Associazioni, ponendo quale condizione essenziale per la continuità della loro azione, la capacità di adeguarsi alle mutate disponibilità economiche mediante il rispetto del criterio di economicità di gestione. Tale intervento straordinario si riferisce esclusivamente all'esercizio 2011 e non comporta alcun obbligo per la Fondazione né alcuna aspettativa per le Associazioni in merito agli esercizi futuri. La possibilità di assicurare la continuità di tali iniziative risiede quindi nella capacità degli Enti di rendere la gestione efficiente, contendo i costi e incrementando i ricavi, per adeguare l'attività alla mutata situazione. L'intervento della Fondazione CRO, pertanto, è finalizzato ad assicurare in via transitoria la continuità di gestione e a garantire che per il futuro vengano adottati correttivi, talvolta dolorosi ma necessari per non privare il territorio di attività valide e consolidate nel tempo. La crisi che stiamo attraversando non è di quelle ordinarie. E' piuttosto una rivoluzione economica che condiziona ogni cosa e per affrontarla accorre ripensare un po' tutto".

Un aiuto concreto ma condizionato alla buona gestione è, dunque, quello che offre la Fondazione. "L'intervento che si va a concretizzare da parte della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto - ha affermato il sindaco Antonio Concina - era stato da tempo auspicato e per questo obiettivo abbiamo lavorato a lungo, senza clamori mediatici, ma per arrivare ad un risultato utile per la città e la Fondazione stessa. La situazione economica del Paese, la congiuntura che stiamo vivendo e affrontando lasciano spazio a poche considerazioni. Essa colpisce i settori più deboli dal punto di vista delle difese, ed evidentemente la Cultura. Lo stesso Ministro Galan sta cercando di ottenere qualche beneficio dal governo, ma l'impresa è ardua. Come è evidente però, in questa città nessuno di noi brucia libri in piazza, né chiude benemerite istituzioni culturali cittadine".

"Il Presidente Fumi - ha aggiunto il sindaco, - ha ricordato le condizioni stabilite dai protocolli d'intesa per la concessione dei contributi. Naturalmente siamo d'accordo anche se non dobbiamo attenderci risultati immediati, nel senso che TeMa e Scuola di Musica hanno bisogno di un tempo fisiologico per adeguare la loro struttura alle mutate condizioni. D'altra parte i segnali che giungono da entrambe queste associazioni sono importanti. Nei rispettivi CdA ci sono persone capaci e come Amministrazione Comunale, da parte nostra saremo vigili e faremo tutto quello che è in nostro potere per onorare le aspettative. Ringrazio la Fondazione Cassa di Risparmio che, sono certo, ci consentirà in futuro di affrontare il comparto culturale con serenità, impegno e orgoglio per una città che ha bisogno di essere risollevata in un clima di rinnovata serenità, e che ne ha tutte le capacità. Anche in questa situazione oggettivamente critica dobbiamo credere ai miracoli che possiamo fare con le nostre azioni solidali".

"Sono grato alla Fondazione CRO per la decisione importante che ha assunto a sostegno dell'Associazione TeMa e dell'Associazione 'Adriano Casasole'" ha dichiarato l'Assessore alla Cultura e Presidente della TeMa Marco Marino. "Come Associazione TeMa - ha proseguito -attraverso lo strumento Ar.Tè, costituito insieme con il nuovo socio, la Cooperativa Argot Produzioni Teatrali di Roma, stiamo lavorando affinché il nostro Teatro possa diventare 'Teatro Stabile di Innovazione' ed accedere anche nei confronti della Regione Umbria ad adeguati finanziamenti, così come altre realtà regionali. Una sinergia nuova che ci permette di rafforzare il nostro Teatro Mancinelli al fine di catalizzare nuovi canali di finanziamento, equiparandolo ad altri teatri umbri."

"Concordo sull'esigenza di dare vita ad una strategia di collaborazione e sinergia che paga molto più che procedere in ordine sparso. Il segnale dato dalla Fondazione CRO e concordato con il Comune è quindi una scelta premiante", - ha precisato Alberto Pecorelli Presidente dell'Associazione 'Adriano Casasole'. "Come Scuola Comunale di Musica - ha continuato - ottimizzeremo i contributi con le nostre visioni di gestione. Anche noi abbiamo attraversato mesi critici e con l'aiuto e il sacrificio degli insegnanti e delle famiglie degli allievi frequentanti, abbiamo comunque raggiunto risultati importanti. E' stata ricordata la crisi economica in atto, per questo in occasione dell'avvio del nuovo anno formativo della Scuola di Musica cercheremo di contribuire con un gesto che è quello di non aumentare le quote standard per non gravare ulteriormente le famiglie. Il nostro impegno è poi quello di stare a contatto quanto più possibile e in armonia con il corpo docente della scuola di musica che ha già sacrificato molte energie al mantenimento di questa importante istituzione. Alla fine dello scorso mese di giugno, non si sono svolti gli stage di fine anno ma contiamo di rimediare a dicembre. Lavoreremo anche per migliorare nella direzione della trasparenza e della comunicazione delle strategie che intendiamo portare avanti".

La parola ora passa ai fatti, le tre realtà dovranno, oltre ad aggrapparsi al salvagente, dimostrare di aver compreso la lezione, recepito le finalità e darsi da fare perché il contributo erogato, almeno per il momento, copra solo l'anno in corso. E poi? Poi bisognerà diventare grandi e autonomi.

Pubblicato da Io il 14 settembre 2011 alle ore 00:04
Io quando vedo Marco Marino e leggo i suoi interventi me viene come un senso di ... Tristezza... Direttora almeno questo si puo' dire ??? Che magari ci trova qualcosa che non va dando spazio a tutte le sue sofisticazioni redazionali
Pubblicato da Laura Ricci, direttora Orvietonews.it il 14 settembre 2011 alle ore 09:50
Il fatto è, Signor Io, che con tutte le mie sofisticazioni redazionali non amo che si diano giudizi sulle persone, sia pure impegnate in un ruolo pubblico, protetti da un nick; a meno che non siano giudizi realmente politici. Comunque va bene, questo si può dire... però la prego, esca da questa tristezza, si rallegri!
Pubblicato da Io il 14 settembre 2011 alle ore 11:39

Signora direttora, come vorrei seguire il suo consiglio, quanto vorrei rallegrarmi abbandonando la tristezza che mi pervade... Ma come faccio se continuo a vedere certi personaggi sulla scena politica locale.... Se ci tiene tanto alla mia salute psicologica come si evince dalla sua esortazione finale, mi aiuti allora a convincere certi personaggi  a dimettersi per lasciar magari il posto a qualcuno che possa rendermi felice!! Mi aiuti la prego!

Pubblicato da libero il 14 settembre 2011 alle ore 13:04
Signor Io, quale sarebbe il personaggio politico che ad Orvieto la potrebbe rendere felice????
Credo che Lei rimarrà un inguaribile triste!!!!
Pubblicato da TuEgli il 14 settembre 2011 alle ore 13:41
Forse Io vorrebbe sostituire Marino o Concina o chiunque con se stesso!
Pubblicato da Andrea il 14 settembre 2011 alle ore 17:42
Vorrei solo dire al Predidente della Scuola di Musica che nel 2010 un'ora di lezione costava 460 euro, mentre ora nel 2011 costerà 640. A casa mia si chiama aumento!Ricordo a tutti che già l'anno scorso erano state aumentate le rette.
Tutti sappiamo delle difficoltà, ma almeno non nascondiamo la realtà. Sarebbe già un bel passo avanti della nostra classe dirigente.
Saluti
Pubblicato da Cristina Calcagni il 14 settembre 2011 alle ore 19:18
parole, parole, parole.......Meno male che abbiamo questo nuovo, si fa per dire, assessore alla cultura! Tutto risolto.

Sono stata già chiamata per l'aumento delle rette della scuola comunale di musica, oltre ovviamente ad avere affrontato l'aumento sproporzionato, di cui vorrei verificare la legittimità, della Tarsu (oltre il 30%). Che si aggiounge solo per la Rupe ai 500.000,00 euro che il Comune paga alla COSP per la raccolta differenziata.

Inutile dirvi che la Rupe e tutt'intorno è in condizioni pessime. Al mattino interessante il fetore di urina che si respira nei vicoli, al corso e in Piazza Duomo. Il tutto unito ai bellissimi sacchetti colorati ricolmi ed aperti dai gatti con tutto il contenuto che allieta odorato e vista. Concludete la passeggiata a Piazza Marconi, dove sono le scuole dei nostri figli, siepi che sono arrivate agli alberi, carta ed immondizia dappertutto.

In particolare i liquami di piccioni ricoprono i lati dei vicoli dalla parte opposta a quella ricoperta dall'immondizia, nel mezzo bottiglie di plastica, cicche, sacchetti di carta, ecc..

Per non parlare poi di quello che devono affrontare le persone per poter raggiungere il posto di lavoro e/o l'Università a Roma. Dell'incendio di Tiburtina non si è più parlato, nè, tantomeno, qualcuno si è interessato di capire eventuali disagi per i concittadini orvietani/pendolari. Comunque così per informazione, alcuni treni sono soppressi, altri hanno difficoltà enormi e grandi ritardi proprio per quella situazione di Tiburtina forse sanabile tra due anni.

A proposito qualcuno si ricorda che abbiamo la scuola media di Ciconia (chiusa) che aspetta da oltre un anno e mezzo la benedetta decisione di essere ripristinata nella totale sicurezza statica e sismica, così come prevede la normativa ministeriale? Qualcuno si ricorda che gli studenti dell'Istituto Maitani sono da oltre un anno e mezzo abbarbicati nelle quattro stanze ricavate al Palazzetto dello Sport, per aver ceduto il loro edificio, momentaneamente, si fa per dire, agli studenti delle medie?


O scusate, mi sono distratta, ho dimenticato che non ci sono i soldi!!!!!!!!!
Pubblicato da scandalizzato il 15 settembre 2011 alle ore 14:31

Direi che condivido a pieno l'ultimo commento inserito da Cristina Calcagni Pensate, abbiamo la discarica, facciamo la raccolta differenziata e come premio a tutti ci aumentano le tasse... che spettacolo. Vorrei proprio capire come si fa a non guadagnarci con la raccolta differenziata. Ci sono comuni che si sovvenzionano in gran parte con le discariche e vendono le materie per il riciclabile ..... Per non parlare della pulizia delle strade che è ormai praticamente nulla. Da quando poi gli scenziati della nostra amministrazione hanno messo i vari paletti e borberi, le fantastiche macchinette "pulitrici" non ci arrivano più e quindi ormai ci sono zone definibili come "LETTIERE".... ma tanto che ci frega l'importante è pulire le strade giuste delle persone giuste. Ma io dico, possibile che in comune un "cristiano" che fa il giro delle vie e vicoli a verificare il lavoro non ci sia? Paragonandolo alla vita casalinga è come se ognuno di noi prendesse una colf e quando si torna a casa è tutto peggio di prima... voi la paghereste? ... la nostra amministrazione comunale SI!!! Ma perchè invece di fare politica queste persone non imparano ad ottimizzare costi e fare i CONTI?!

Pubblicato da Corrado Barbetti il 18 settembre 2011 alle ore 12:13
Ho trovato particolarmente corretto, (spero non sia un lapsus) inserire questa notizia soto la voce sociale piuttosto che cultura o economia. (eh eh eh !)

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 21 novembre

Iniziativa del comitato AdessoOrvieto per Matteo Renzi con il sindaco di Fabro Maurizio Terzino

A Villa Faina di San Venanzo la mostra "La protesta nuda" del pittore Massimo Musicanti

Le donne uccise in Italia nel 2012

Le iniziative parlamentari

Allo Scalo niente luminarie natalizie ma aiuti concreti agli alluvionati

Presso il Palazzo di Maria Bambina incontro su "Iniziazione cristiana di stile catecumenale"

Pane, Olio e Fantasia. Il programma

Al ridotto del Mancinelli grande emozione per la prima del progetto nazionale "Nati per la Musica"

Dal SII oltre 800mila euro di investimento per l'emergenza. Depuratori e impianti di distribuzione: "nessun problema di potabilità"

Dissesto idrogeologico, riunione Regioni-Ministro Ambiente. L'assessore Rometti: "Bene l'impegno del Ministro"

Avviata in Comune la raccolta di firme a sostegno dell'iniziativa referendaria sulle indennità spettanti ai parlamentari

Assistenza e consulenza sulle auto alluvionate

Iniziativa di solidarietà privata

Agevolazioni per acquisti di ferramenta ed utensileria

Il MaxiGiuli riapre sabato 24 novembre

La ORA di Fausto Paradiso operativa con le revisioni, officina in riapertura

La COAR della famiglia Anselmi ha riaperto ed è operativa

Assistenza gratuita sui pc alluvionati

La Autoforniture della famiglia Sborra operativa con servizio consegna ricambi

Danni per oltre 220 milioni di euro dalle alluvioni. La presidente Marini in Commissione Ambiente alla Camera

Alluvione. Come potremmo limitare i danni?

Olio consapevole con l'Associazione L'Albero di Antonia

Fine settimana dedicato all'olio. A Ficulle c'è "OlioDiVino"

Meteo

martedì 21 novembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento

--

--

--

--

--

--

15:00 11.7ºC 79% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 95% buona direzione vento
mercoledì 22 novembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.4ºC 92% buona direzione vento
15:00 12.4ºC 85% buona direzione vento
21:00 10.8ºC 97% buona direzione vento
giovedì 23 novembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 11.1ºC 91% buona direzione vento
15:00 14.2ºC 74% buona direzione vento
21:00 9.6ºC 98% buona direzione vento
venerdì 24 novembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 12.1ºC 90% buona direzione vento
15:00 15.0ºC 77% buona direzione vento
21:00 10.9ºC 98% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni