sociale

RAI in sciopero generale. Contro il degrado, gli sprechi, le ingerenze politiche, il lavoro a rischio per i dipendenti interni

venerdì 10 dicembre 2010
RAI in sciopero generale. Contro il degrado, gli sprechi, le ingerenze politiche, il lavoro a rischio per i dipendenti interni

Sciopero generale della RAI, in giornata odierna, e manifestazione davanti alla sede di viale Mazzini dalle ore 11 alle ore 14. SLC CGIL, UILCOM UIL, UGL TLC, SNATER, LIBERSIND-CONFSAL, associazioni sindacali rappresentative degli operai, impiegati e quadri della Rai, scendono in piazza compatti per ribadire il no a un piano industriale, confermato dal CdA, che impoverisce la più grande azienda culturale del paese, alle cessioni di asset aziendali, alla esternalizzazione del lavoro ed ai conseguenti esuberi di personale. Allo sciopero generale ha aderito anche l'Usigrai, il sindacato dei giornalisti Rai, per esprimere solidarietà ai dipendenti e la propria contrarietà al piano industriale. Nel corso della manifestazione si esibiranno anche i lavoratori dell'Orchestra Nazionale della Rai ed interverranno esponenti politici e rappresentanti della società civile, artisti, intellettuali.

"Gli sprechi, la cattiva gestione, i favori ai potenti, che sono la malattia del servizio pubblico all'italiana - si legge in una nota diramata unitariamente tramite ANSA - sono anche un danno per il lavoro. Per questo i sindacati stanno chiedendo da mesi un tavolo di confronto che superi l'impianto dell'attuale Piano Industriale al fine di sviluppare una Piattaforma che comprenda la riduzione dei costi, degli sprechi, dei provvedimenti sbagliati, e che rilanci gli investimenti, la formazione e l'attenzione alla qualità del lavoro, con il mantenimento della Rai di proprietà pubblica provvista di tutti i suoi asset e le sue peculiarità. La Rai è informazione ed è cultura. Registi, tecnici, montatori, autori, impiegati, tutti i dipendenti della Rai ogni giorno creano, inventano, assemblano e sviluppano contenuti che dal 1954 hanno costituito per molti italiani un processo formativo garantito dallo stato. Tutto questo i sindacati lo vogliono tutelare, preservare, sviluppare".

Per quanto riguarda il tema delle esternalizzazioni, che sta particolarmente a cuore ai lavoratori, va detto che l'azienda, secondo quanto previsto sul piano industriale, potrebbe avviare presto le cosiddette procedure di "cessione di ramo d'azienda". Queste prevedono che i lavoratori della RAI attualmente inquadrati nei vari settori a rischio quali Abbonamenti, Contabilità, ICT, Acquisti e Servizi, Trucco e Parrucco, Costumi, Riprese Esterne, Scenografia, RAI WAY, possano essere "ceduti" a società private, che applicano un contratto diverso da quello del gruppo RAI, dove è previsto che si possa ricorrere alla cassa integrazione e poi al licenziamento per esubero di personale. Il piano industriale RAI individua infatti 1200 lavoratori di troppo. Questi del resto non sarebbero che i primi settori ad essere esternalizzati, molti altri seguirebbero presto la stessa sorte.

"La lotta sindacale avviata dal LIBERSIND CONFSAL e dalle altre quattro Organizzazioni Sindacali esclusa la sola CISL vuole contrastare nettamente questo devastante scenario - afferma una nota trasmessaci dalla CONFSAL stessa. Quale sarà l'azione del Sindacato dopo il 10 dicembre? Come é facile immaginare, molto dipenderà dal grado di adesione allo sciopero e dalla riuscita della manifestazione pubblica, poiché ad un grande sciopero corrisponderà una grande forza del sindacato nell'imporre alla RAI, nei giorni che seguiranno, di eliminare i nefasti contenuti del piano industriale a favore di un confronto sindacale duro, serrato ma nel contempo costruttivo di un futuro per l'azienda e conseguentemente per i lavoratori".

"Il 10 dicembre - aggiunge la LIBERSIND CONFSAL - i lavoratori RAI non scioperano per un aumento di stipendio, anche se gli stipendi non sono d'oro come qualche bene informato sostiene: ci sono infatti numerosi precari con stipendio inferiore a 1000€ al mese e, con 15 anni di anzianità senza turni, lo stipendio è di circa 1500€. Non scioperano per difendere i loro diritti, anche se sono quotidianamente calpestati da un'azienda pilotata dalla politica: professionalità indefinite, carriere lampo dei soliti raccomandati, turni disumani, ambienti di lavoro ridicolmente degradati. Non scioperano per lavorare con gli strumenti adeguati, anche se gli impianti tecnici su cui si lavora risalgono spesso agli anni '80: adeguamento tecnologico frammentario e quindi costosissimo e formazione professionale inesistente sono all'ordine del giorno. Non scioperano per migliorare la qualità dei programmi, anche se ormai poco di quel che va in onda dipende dal lavoratore Rai: interi programmi vengono ideati e realizzati da case di produzione esterne che hanno l'obiettivo di mungere la Rai per conto del loro referente politico. Non scioperano per gli sprechi, anche se li vedono passare davanti ai loro occhi quotidianamente: noleggi, appalti e consulenze a costi stratosferici sono il massiccio "spreco strisciante" di
quest'azienda messo in atto dai vertici ancora politici. Infine non scioperano contro questo governo, come qualcuno sostiene, perché il governo ha piazzato uomini chiave in Rai che la stanno portando a picco: le evidenti pressioni politiche anche a discapito delle inevitabili ricadute economiche sull'azienda non possono più essere tenute nascoste. I dipendenti della Rai radiotelevisioneitaliana scioperano per salvare la Rai, un patrimonio pubblico, uno spazio della cultura sempre più accerchiato dal mediocre, nonché fonte del sostentamento di 13000 famiglie in tutta italia.

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 gennaio

Tempo di consuntivi per la Polizia Municipale che onora San Sebastiano patrono

"La crisi del centro storico sta trascinando l'intero territorio in un baratro"

All'Unitre Claudio Lattanzi presenta "Amore e sesso al tempo degli Etruschi"

De Martino e Ciclodromo, passeggiata di co-progettazione per la riqualificazione

Sacripanti (GM) sollecita interventi a favore di Via Postierla

Istituita la cabina di regia regionale per la programmazione della rete scolastica

Questione CrO, Fumi: "Fondazione eserciterà tutti i suoi diritti"

Patrimonio zootecnico e faunistico, firmata la convenzione con le guardie ecozoofile del Wwf

Roberta Mezzabarba presenta il romanzo "La lunga ombra di un sogno"

Progetto di fusione tra Giove e Penna in Teverina, insediata la commissione intercomunale

Discarica "Le Crete", dal Pci reiterazione della diffida alla Regione

Sanità, convocato l'incontro in Regione per il superamento del precariato

Il Museo Etrusco "Claudio Faina" si dota del canale YouTube

"Seminari Francigeni". Giovani a raccolta per la valorizzazione della Variante Cimina

Interrogare è anche scegliere

Nogesi: "Geotermia, finalmente cadono due tabù"

Fondi in arrivo per Montecchio. Gori: "Puntiamo su archeologia, turismo e qualità della vita"

La Regione chiarisce in merito alle denunce del Wwf: "Il contenimento del cinghiale non è attività di caccia"

Terza giornata dedicata all'orientamento dei futuri studenti

Piattaforma digitale del Comune, tutti i numeri di un successo

Lina Sastri si racconta al Teatro Mancinelli con "Appunti di viaggio. Biografia in musica"

La Consulta delle Fondazioni umbre stanzia 450.000 euro con il "Bando di Idee"

"Notte di Follia" al Lea Padovani tra Anna Galiena e Corrado Tedeschi

Palazzo dei Congressi, "adesso sulle norme di sicurezza la struttura è in regola"

In Umbria 900 maestre "sulla strada" per la sentenza del Consiglio di Stato. Cobas: "Subito un decreto legge"

"Mamma...li Turchi!" al Teatro Boni per un pomeriggio di musica popolare

"Metodologie dello scavo archeologico: la tomba a casetta di Sferracavallo"

Colazione del buttero e benedizione degli animali per Sant'Antonio Abate

"Rugby al Centro". Campo insolito per gli amanti della palla ovale

Bar Montanucci

Al Palazzo dei Sette, incontro su "Le ragioni del Classico. Lavoro: quanto, quale, come..."

Verso "Orvieto in Fiore 2017". Esperienze di terremoti e rinascite a confronto al Palazzo del Popolo

Sisma nel Centro Italia, scosse avvertite anche nell'Orvietano. Evacuate le scuole

Minoranze: "Con Germani sta tornando la 'tela del ragno' fondata sulle clientele e sulla spesa facile"

Arte e Scienza per il weekend all'Unitre

Incontro tra Comune e albergatori. Dagli introiti della tassa di soggiorno, nuova linfa al turismo

Siglato il secondo patto di collaborazione, nuova sede per la Pro Todi e cooperazione per le iniziative culturali

Disperato appello delle famiglie con figli disabili: "La Regione ci aiuti"

La Zambelli Orvieto può contare sulla duttilità di capitan Serena Ubertini

Nuova scuola per il Vannucci, nuovo indirizzo Liceo Musicale del Calvino

Modalità per le donazioni destinate al ripristino dei servizi sanitari danneggiati dagli eventi sismici

Contrasto all'immigrazione clandestina, controlli straordinari interforze in tutta la provincia

Sottoscritto l'accordo di rete per attività formative e di ricerca tra Fondazione per il Csco e Centro Studi Città di Foligno

Carcere di Via Roma, il direttore ribadisce: "Nessuna chiusura"

Forti scosse, il Centro Italia continua a tremare. Chiuse tutte le scuole dell'Umbria

Battuto ogni record. Chiusa la mostra fotografica dedicata ai giovani nel futuro

Niente eolico sul Peglia, InnovaWind Srl non presenta il ricorso

"L'Umbria tra Toscana e Marche". Presentato il rapporto economico sociale 2016-17 dell'Agenzia Umbria Ricerche

Terza edizione del Premio Letterario "Città di Lugnano in Teverina"

Tajani nuovo presidente del Parlamento europeo, annuncia viaggio nelle zone terremotate

Cecchini riunisce il Tavolo Verde, massimo impegno nelle aree terremotate

RFI, aggiornamento traffico ferroviario post-terremoto

Protezione civile impegnata su doppia emergenza per nuove scosse e maltempo

Verifiche nelle scuole di tutta la provincia. Sindacati: "Disparità di trattamento"

Bando Ccn, pubblicata la graduatoria provvisoria. Orvieto per Tutti: "Un altro passo avanti"

Docenti e Ata di Ipsia e Artistico si dissociano dal documento della discordia

Lo Spazio Pensilina dà il via agli eventi con il Distretto Turistico dell'Etruria Meridionale

Nuovo video per Francesco. Questa volta si "vola" in Toscana

Carcere, prosegue lo stato di agitazione. Il Sappe chiede l'apertura di un tavolo di trattativa

Costantino D'Orazio presenta "Raffaello segreto. Dal mistero della Fornarina alle Stanze vaticane"

Nuove funzioni e deleghe agli assessori di Città della Pieve

La differenziata

Una Zambelli Orvieto indomita smonta il Castelfranco

Libertas Pallavolo Orvieto superata in trasferta da Appignano

Lista Civica Per Fabro con Larocca: "Lontani dai centri del potere"

Emanuele Fiorini (Lega Nord): "Porteremo la questione in consiglio regionale"

Tra intelligenza emotiva ed emozioni intelligenti

"Paese che vai...poesia che incontri", c'è il bando per partecipare all'antologia

Area interna dell'Orvietano, le considerazioni dell'associazione Val di Paglia Bene Comune

Il Lions Club avvia il service per valorizzare il merletto orvietano

Con "Una piccola, grande vita" Zelinda Elmi emoziona San Venanzo

Vetrya Orvieto Basket sconfitta solo nel finale da Atomika Spoleto

Orvietana a bocca asciutta. Piscopiello: "Usciamo da Nocera con qualche rammarico"

Conferenza del Rotary su "Gli affreschi della Cappella del Corporale: una rete di immagini"

Seconda edizione per "Presepi in Vetrina", in sala consiliare la premiazione

L'Albero di Antonia scrive alle istituzioni: "Chiediamo un efficace sistema antiviolenza"

Piazza Ippolito Scalza parzialmente chiusa al transito ancora fino a mercoledì

Caccia, Regione e Consulta venatoria avviano l'iter delle riforme della normativa

Progetto "Incontri in biblioteca: vi racconto una storia" per l'Unitre dell'Alto Orvietano

Semplificazione amministrativa, la Regione lancia la consultazione attraverso la rete

Lunedì di disagi per i pendolari sulla direttissima Orte-Roma

"Per evitare le accuse la Regione persegua una politica seria sui rifiuti"

Il Circolo del Pd tira le orecchie all'amministrazione per il suo immobilismo

Disco verde al progetto definitivo di miglioramento della viabilità interna di Osarella

Da febbraio nuove tariffe per le mense scolastiche. Ecco le modifiche al servizio

Palazzo Monaldeschi: i fondi ritardano, il Comune sollecita

Carnevale Aquesiano, tutti gli appuntamenti in arrivo

Carnevale al Palazzo dei Sette, c'è il "Veglioncino per bambini" della Croce rossa

A Porta d'Orvieto "Realizza il tuo Carnevale". Laboratorio creativo con Alessia Biondi

Fine settimana all'Istituto Agosti per la 23esima edizione di "Scuola Aperta"