sociale

Orvieto e il suo Bilancio

mercoledì 20 ottobre 2010
di Maria Rita Paggio, Camera del Lavoro di Orvieto

Sono mesi, anzi anni, che il bilancio o meglio lo sbilancio fra le entrate e le uscite del comune di Orvieto tiene banco sulla stampa e nelle varie campagne elettorali e a turno ogni giunta ha tentato di affrontare il "problema" con ricette a geometria variabile che però non sono state in grado di abbassare il gradino fra entrate e uscite e, nel medio periodo, riportare in equilibrio il bilancio.

Ora non intervengo certo per ricercare colpe o responsabilità, non sta al sindacato questo compito, mi limito in questo senso a ricordare solo che questa come la precedente amministrazione non hanno mai ricercato, anche se più volte sollecitato, il confronto sui bilanci di previsione e men che meno sui riequilibri o sui consuntivi.
Penso che siano state occasioni mancate che avrebbero forse potuto contribuire ad affrontare prima e con meno "fantasia" il necessario intervento di ristrutturazione del bilancio magari prevedendo il riallineamento in tempi medi e non prevedendo solo tagli.

Ciò che voglio esprimere non è una recriminazione circa una sottovalutazione del ruolo e della funzione di rappresentanza generale delle parti sociali, che pure c'è stata, ma che non è oggi il problema all'ordine del giorno, né disconoscere la disponibilità dimostrata su singole questioni da parte di questa o della precedente giunta, ma evidenziare una difficoltà a confrontarsi su una "visione" rispetto al futuro di questo territorio almeno per le scelte riconducibili alla responsabilità amministrativa comunale che credo di poter sintetizzare in una inadeguatezza della politica spesso accompagnata da autoreferenzialità.

Ora però tutto questo e in generale tutte le considerazioni su ciò che è avvenuto non aiutano a risolvere i due principali problemi che si apriranno da qui a pochi giorni in questo territorio e dei quali saranno le fasce di cittadini più deboli a pagarne le conseguenze più gravi:
1.taglio e/o aumento fino a copertura dei costi per i servizi a domanda individuale, taglio delle risorse alla cultura;
2.taglio di decine di posti di lavoro.

In un momento in cui nel nostro territorio ci sono centinaia di lavoratrici e lavoratori in cassa integrazione, licenziati o non riassunti alla scadenza dei contratti, la crisi economico-finanziaria del comune di Orvieto rischia di essere una tegola sulla testa di tante famiglie che si vedranno costrette a rinunciare a servizi essenziali, seppur definiti a domanda individuale, come asili nido, mense e trasporti scolastici, inoltre, probabilmente, vedranno crescere ulteriormente tasse e imposte comunali quando invece servirebbe alleggerire il carico fiscale e il costo dei servizi a questi cittadini in difficoltà.

Ma ci saranno anche decine di nuovi disoccupati perché il taglio dei servizi e delle risorse per la cultura significa taglio di posti di lavoro e in molti casi si tratta di lavoratori senza il paracadute degli ammortizzatori sociali come, ad esempio, i maestri della scuola di musica.

Penso che il rigore delle scelte non possa essere disgiunto dalla responsabilità verso i tanti che, senza colpe, saranno costretti a pagarne il prezzo; per questo mi sento in dovere di chiedere al Sindaco, alla Giunta, all'intero Consiglio comunale e alle forze politiche di verificare ogni possibile percorso che consenta di salvaguardare l'interesse della città che non è certo quello di avere più disoccupati e meno servizi.

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 aprile

"Gli Ordini mendicanti e predicatori nella Diocesi di Orvieto-Todi: la povertà come ricchezza"

Anche la Compagnia delle Lavandaie della Tuscia alla Sagra dell'Aparago Verde

Alla Festa della Birra Artigianale di Piazza del Popolo, anche "I Fritti della Castellana"

"Una birra per piacere, senza sballo si può". Se ne parla con Cittaslow e A.Ge.

"Occhi sulla Luna. Un omaggio al nostro satellite naturale"

Soffiava il vento

Nei weekend estivi, i giovani del Servizio Civile aprono la Torre e il Palazzo Comunale

"Diversità e integrazione" a Rocca Ripesena, in festa per "Il Paese delle Rose"

Il Palio dei Comandi ai runners della Scuola Sottufficiali dell'Esercito

Guasti alla linea telefonica, è possibile contattare il Comune da Facebook

La Zambelli Orvieto volta pagina, la semifinale comincia a San Giovanni in Marignano

Per "Parrano Feudo 900" iniziativa con le scuole dell'Alto Orvietano a "La Badia" di Ficulle

Festa della Liberazione, pomeriggio di iniziative alla Fortezza Albornoz

La Corte dei Conti accerta il ripiano finanziario e la conclusione del Piano di riequilibrio pluriennale

"Claudia Giontella, una archeologa e la sua dialettica del territorio"

Match point al PalaPorano per la Vetrya Orvieto Basket

Cinema Teatro Turreno, la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia dona l'immobile a Comune e Regione

Per "San Pellegrino in Fiore", sei visite guidate tra chiese, fontane e palazzi

Chiusura temporanea del casello autostradale di Orvieto per lavori di pavimentazione

Inaugurato il Polo tecnologico per l'Umbria dell'Università Internazionale Uninettuno

Caso discarica, ancora 10 giorni. Italia Nostra contesta la Soprintendenza

Il direttivo Fisar si rinnova: 5 su 7 sono nuovi consiglieri, Amilcare Frellicca nuovo delegato

Disabilità, le famiglie in presidio sotto il palazzo della Regione

Venticinque secco al Lotto

Orvieto FC, prima vittoria per le ragazze del calcio a 11. Big match contro il Ciconia

Punture di vespe, "l'Ospedale è in grado di affrontare con efficacia queste situazioni"

'Sette giorni di... vini nella provincia di Terni'. Dal 24 al 30 aprile degustazioni con prelibatezze a Orvieto, Ficulle, Amelia e Terni

Il programma della manifestazione

'Umbria, verde rinascita dell'italico vino': convegno giovedì 26 aprile

Il Team Eurobici Orvieto si fa onore alla ‘10° gran fondo dei Colli Albani’

Soddisfazione dello SDI per Ségolène Royal candidata alle presidenziali francesi. Lo segnala il consigliere provinciale Marinelli

Supera le 179 mila adesioni la raccolta firme per la Legge di iniziativa popolare per la tutela e la gestione pubblica dell’acqua. Obiettivo: 500 mila firme per dare più forza alla proposta di legge

Convegno del Centro studi Gianni Rodari venerdì 27 aprile: 'La mente scientifica - Come fare Scienze a scuola'

Ripartito il fondo regionale 2007 alle Comunità montane. Oltre 535 mila euro alla Monte Peglia e Selva di Meana

All'insegna del rinnovamento nominata la nuova segreteria dell'Unione Comunale DS Orvieto. I FORUM CIVICI altro elemento di novità

Villa San Giorgio in cantiere. Pronti tra 450 giorni la nuovissima Residenza Protetta e il Centro Riabilitativo

Voci su un'ipotetica cava di basalto in località Biagio: un'interpellanza del consigliere Imbastoni per saperne di più

Contraddittorio educare gli studenti al riciclaggio e al mangiar sano e farli mangiare con stoviglie di plastica. Perché non si installa una lavastoviglie all'Ippolito Scalza?

Bella affermazione per l'orvietano Gian Marco Fusari, vincitore del Premio Nazionale Musica d'Autore