sociale

In libreria "Orvietopoli": sessant’anni di potere orvietano ricostruiti da Claudio Lattanzi in un libro-inchiesta con rivelazioni inedite e clamorose

lunedì 18 ottobre 2010
In libreria "Orvietopoli": sessantanni di potere orvietano ricostruiti da Claudio Lattanzi in un libro-inchiesta con rivelazioni inedite e clamorose

Infiltrazioni della camorra nel business dei rifiuti e nell’edilizia, una mega tangente pagata al partito comunista di Orvieto e Terni per i lavori di consolidamento della rupe. Sono questi due degli aspetti clamorosi che tratta il libro-inchiesta “Orvietopoli. La Casta, gli affari e la politica all’ombra della rupe scritto da Claudio Lattanzi per Intermedia Edizioni, in vendita in libreria e in edicola da oggi 18 ottobre 2010.

In quasi 400 pagine viene descritto e ricostruito il formidabile sistema di potere su cui, secondo l'autore, si sarebbe retta Orvieto per oltre sessant’anni. Un’analisi minuziosa e corposa che passa in rassegna le varie forme attraverso le quali gli uomini del Pci-Pds-Ds sarebbero stati in grado di esercitare per decenni un controllo totale su Orvieto, sulla sua economia, sulla sua vita pubblica e sociale. Conflitti d’interesse, accordi di potere, sovrapposizione tra politica e affari, gestione clientelare: questi i mali di “Orvietopoli” presi in esame da cui, secondo Lattanzi, discendono anche i molti problemi economici con cui la città si trova oggi a fare drammaticamente i conti. Le tesi dell'autore, di certo destinate a fare scalpore e a riaprire vecchi e nuovi scenari, sono accompagnate e suffragate da clamorose testimonianze e rivelazioni inedite.

La vicenda di Orvietopoli viene ricostruita attraverso diciotto capitoli dai titoli eloquenti: "La Legge speciale, l'odore dei soldi, la puzza delle tangenti", "Come è nata la candidatura Concina", "Le cooperative rosse", "Falce e mattone. Perché le case ad Orvieto costano tanto", "Le infiltrazioni della malavita campana ad Orvieto", "L'ideologia. Cosa c'è nella testa di chi ha sempre governato Orvieto", "Cimicchi e il cimicchismo", "Il turismo? Cosa loro", "La politica in camice bianco, l'ospedale malato", "L'ombra della camorra", "Il disastro delle partecipate", "La monnezza che odora", "Lavori pubblici da brividi", "Il trucco dell'acqua che costa come lo champagne", "Lo sbandamento della casta", "La guerra del vino, la moltiplicazione dell'Orvieto".

Pubblicato da silvano il 18 ottobre 2010 alle ore 13:25
Cittadini Orvietani: mercoled 20 ottobre, chi pu, deve assolutamente partecipare alla riunione del Consiglio Comunale. E' un nostro diritto e dovere. Dobbiamo guardarli bene in faccia per capire la loro "buonafede"!!!
Pubblicato da Rosse il 18 ottobre 2010 alle ore 17:46
Altro che guardarli in faccia, penso che non basterebbe neanche una tac per comprendere la buonafede di questi "signori", questi c'hanno tre dita di pelo sullo stomaco per restare ancora seduti li o nei posti qua e la delle istituzioni dove si trovano.

Non vedo l'ora di leggere il libro non perch mi aspetto di leggere cose che gi l'opinione pubblica non conosce, ma perch voglio vedere la reazione di tutti quelli che saranno chiamati in causa e di tutti gli orvietani che per 60 anni gli hanno creduto.... tristi
Pubblicato da cittadino il 19 ottobre 2010 alle ore 10:17
Bravo Lattanzi grande operazione di marketing. Il libro non toglie e non aggiunge niente ai pettegolezzi gi ultranoti in citt e che pettegolezzi rimangono, ma all'autore aggiunger un discreto utile vista l'attesa creata ad arte.
Pubblicato da Luisa il 19 ottobre 2010 alle ore 12:03
Veramente non mi risulta che nessuno abbia mai dato conferma della mega tangente per la Rupe, n che nessuno abbia mai parlato del boss della camorra che portava i rifiuti a Orvieto. Questa risposta la classica reazione "da Casta".
Pubblicato da Bernardo Mattioni il 19 ottobre 2010 alle ore 16:05
Wow, evidentemente il "cittadino" di cui si legge sopra un accanito lettore visto che in meno di 24 ore riuscito a divorare un libro di 400 pagine ed a formulare un'analisi critica di tutto rispetto.

Scherzi a parte, credo che Orvietopoli possa essere una riflessione importante sulla nostra storia locale, e credo che lo aggiunger alla mia pila di libri da leggere quanto prima. Per quanto riguarda l'operazione di marketing, ci sono nomi ben pi illustri che hanno saputo indubitabilmente sfruttare a loro vantaggio le regole del mercato, e mi pare che nessuno abbia mai sospettato che Travaglio abbia raccolto una serie di pettegolezzi. Spero di potere intavolare una discussione con Lei e con eventuali altri detrattori e/o estimatori del volume in questione, ma non prima di averne ultimato la lettura.

Concludo con una constatazione, bonariamente rivolta al "cittadino", il quale, spero, sar cos cortese da replicare: giusto o sbagliato che sia, chiss che i giovani lettori orvietani non si interessino un po' di pi a quanto accaduto nel nostro piccolo grande comune negli ultimi 60 anni?
Pubblicato da Renato il 19 ottobre 2010 alle ore 17:40
Il "Cittadino" sar sicuramente il figlio di qualche gerarchetto rosso di quelli descritti in Orvietopoli che un grande libro, di straordinario interesse. Tutti i cittadini dovrebbero averne una copia in casa per capire come stata violentata per decenni la nostra meravigliosa citt.
Pubblicato da francesco il 20 ottobre 2010 alle ore 15:14
Credo che sia giusto riconoscere il buon lavoro di "raccolta" svolto da questo ragazzo che furbamente ha toccato un argomento di interesse e lo ha fatto uscire non casualmente in un "momento cos delicato" per la citt.... ha ottenuto il suo momento di gloria.. va bene, ma basta.....ci sono altre persone di Orvieto che ogni giorno lavorano e fanno tanto per questa citt e solo perch non si mettono in evidenza come fa lui non hanno "risonanza"...sar banale ma pensiamo anche ad altro..
Pubblicato da luigi il 20 ottobre 2010 alle ore 16:23
non vi sembra strano che solo adesso si parla di queste cose ?
Pubblicato da Lettore il 20 ottobre 2010 alle ore 19:10
Caro Francesco, si vede da un chilometro che mastichi amaro. Come mai? Sei invidioso o sei tra quelli beneficiati da Orvietopoli?
Pubblicato da Roby il 22 ottobre 2010 alle ore 10:26

Ottimo lavoro di raccolta ma essendo un cittadino informato, posso garantire che molti dei fatti riportati su situazioni/personaggi sono inesatti. C'è tanto materiale falso per procedere verso denunce di vario tipo...Il dottor Lattanzi,lodevole per l'impegno dimostrato, dovrebbe documentarsi meglio la prossima volta (spero che ci sia, così gli orvietani hanno anche altro di cui parlare x il corso!!). A questo punto appoggio il commento di Francesco... parliamo anche di altro.buona giornata a tutti!

Pubblicato da Claudio Lattanzi il 22 ottobre 2010 alle ore 15:01
Gentile Roby, nel ringraziarla per l'evocazione in stile mafioso di ipotetiche azioni giudiziarie nei miei confronti, le sarei grato se, magari, volesse anche far sapere quale sarebbero queste presunte inesattezze. Da un cittadino informato come lei sicuramente c' da aspettarsi notizie preziose visto che altre doti, come il coraggio di mettere un nome accanto a un'opinione, le fanno evidentemente difetto. In questi giorni di messaggini codardi e impauriti come i suoi ne sto ricevendo parecchi. Un buon motivo per fare la seconda puntata. Magari attingendo alle sue documentate fonti, ma non credo proprio che lei abbia il carattere adatto per parlare con me a viso aperto.
Mi stia bene.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 gennaio

"Più o meno alle tre" con i Lettori Portatili. Andrej Longo presenta "L'altra madre"

Sabato 28 gennaio casting per il nuovo film di Alice Rohrwacher

Nello scavo della piramide di via Ripa Medici ritrovato il cibo degli Etruschi

Corso di Sociocrazia con Pierre Houben all'Auditorium

Orvieto, Via del Corso

L'Orvietana Rugby vince ancora al De Martino

Olimpieri (IeT): "Con Germani il Comune torna a privatizzare"

Prima seduta del nuovo Consiglio Provinciale, convalida degli eletti e giuramento del presidente

Ad aprile torna la Coppa degli Etruschi

Fabrizio Bentivoglio porta "L'ora di ricevimento" al Teatro Comunale di Todi

Imprese Creative, a disposizione 2,8 milioni di euro. Illustrati i criteri del primo bando regionale

Oltre 400 richieste in due mesi nei punti informativi di Sii, Ati e Assoconsumatori

Promozione turistica, l'Umbria presente per la prima volta all'Holiday World di Dublino

Atletica Libertas Orvieto, tanti gli eventi e le manifestazioni in arrivo nel 2017

Seduta plenaria della Pro Loco per l'approvazione dei bilanci

Prima seduta del consiglio comunale. In quindici punti l'ordine del giorno

Al Teatro Santa Cristina, il recital "...ed ora sono nel vento..."

Sisma, si riunisce comitato istituzionale. Marini: "Massimo supporto a sindaci dall'ufficio speciale ricostruzione"

Studenti in Comune per presentare "Testimoni della Memoria. Il nostro viaggio in Polonia"

Linea ferroviaria Orte-Foligno-Perugia, ripristinate due fermate

Cena a base di solidarietà. Serata speciale organizzata dai ragazzi dell'Oratorio San Filippo Neri e dagli studenti dell'Alberghiero

Donne vittime di violenza, in Regione firmato il protocollo per l'inserimento lavorativo e sociale

Sottoscritto il protocollo d'intesa tra Perugia e Orvieto per l'iscrizione delle Città Etrusche al Patrimonio Unesco

Al Teatro Boni va in scena "L'istruttoria" di Peter Weiss

"Viaggio nell'Operetta". Seconda tappa con Katia Ricciarelli e Andrea Binetti

Iaia Forte al Teatro Boni con "Tony Pagoda. Ritorno in Italia"

Benedizione dei Trattori a Ciconia. Gli agricoltori offrono il frutto del loro lavoro

"Comunicare speranza e fiducia nel nostro tempo". Il vescovo incontra i giornalisti per S.Francesco di Sales

Incontro su "La persecuzione in Europa e i suoi effetti anche a San Venanzo"

Uisp, la squadra Umbria Nuoto master cresce

Meteo

mercoledì 24 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 6.5ºC 72% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 71% buona direzione vento
21:00 4.6ºC 94% buona direzione vento
giovedì 25 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 5.7ºC 92% buona direzione vento
15:00 10.5ºC 73% buona direzione vento
21:00 6.4ºC 97% buona direzione vento
venerdì 26 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 6.6ºC 92% buona direzione vento
15:00 9.5ºC 91% buona direzione vento
21:00 7.9ºC 96% buona direzione vento
sabato 27 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.0ºC 98% foschia direzione vento
15:00 10.2ºC 92% buona direzione vento
21:00 8.5ºC 97% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni