sociale

Entusiasmo tra i ragazzi della Prociv Arci dell'Orvietano

lunedì 22 marzo 2010
di volontaria Serena Dandrea

Dopo il piacevole risultato raggiunto con la cena di autofinanziamento avvenuta il 6 Marzo ad Allerona Scalo (i più sinceri ringraziamenti vanno a tutti coloro che hanno preso parte a questa iniziativa), i volontari della Prociv Arci dell'Orvietano si sono nuovamente riuniti ma, questa volta, per prendere parte all'assemblea annuale.
Eravamo in tanti a partecipare e la rilevanza dei temi trattati dimostrano che, anche in condizioni difficili, l'associazione sa guardare molto lontano.

Questa assemblea è di straordinaria rilevanza in quanto rappresenta il punto di partenza per rilanciare l'idea di volontariato che, ormai da dieci anni, l'associazione porta avanti. Da questo incontro sono emerse molte idee interessanti e l'entusiasmo con cui sono state avanzate fa ben sperare. Entusiasmo, dedizione e caparbietà sono gli ingredienti che trasformano i progetti in solide realtà.

A monte di questo incontro programmatico non c'è stato solo l'entusiasmo dei più giovani ma anche l'esperienza di persone che, da sempre, si sono impegnate affinché l'associazione si mantenesse in vita, nonostante la difficile situazione che oggi, il volontariato in sé, si trova ad affrontare anche per il mancato riconoscimento del principio di sussidiarietà orizzontale.

La rilevanza delle tematiche prese in esame dimostra, ancora una volta, che l'attività di tale associazione guarda sì alle esigenze locali, ma si riallaccia anche a delle direttive fondamentali della Prociv Arci Nazionale. L'obiettivo principale è quello di riuscire a coinvolgere le Istituzioni e i Cittadini perché, secondo il nostro modesto parere, l'informazione è un diritto e come tale deve essere garantito e rispettato. Solo scendendo tra la gente si potrà diffondere in modo capillare una corretta cultura di protezione civile.

La formazione, in questo senso, è di vitale importanza per l'attività di volontariato che svolgiamo anche perché trovarsi a lavorare al fianco di gente ben informata e consapevole migliora di gran lungo la qualità di intervento in situazioni straordinarie ed incide in modo positivo sull'impatto psicofisico non solo dei volontari ma anche degli stessi cittadini.

Inizieremo subito a darci da fare, passo passo, per far sì che quanto emerso da tale incontro divenga un percorso da portare avanti negli anni. Questa associazione, da dieci anni a questa parte, ha fatto molto ma l'impegno preso con la società non è certo giunto a termine. Per la Prociv Arci questo è l'inizio di una nuova stagione con l'augurio che la nostra attività possa durare ancora molto.

Commenta su Facebook