sociale

Al via la riqualificazione di Santa Letizia e dell'Amerina

martedì 17 febbraio 2009

Si sono concluse le procedure di affidamento dei lavori di miglioramento e adeguamento dell'area di Santa Letizia e della SS. Amerina, progetto che prevede interventi finalizzati a migliorare e rendere più funzionali le infrastrutture a servizio della zona.

I lavori sono così suddivisi:
- Intervento A: Via Monte Cimino - Manutenzione stradale e impianto fognature acque bianche - importo € 35.013,55 - aggiudicataria la ditta ICER;
- Intervento A: Manutenzione straordinaria della pavimentazione stradale - Importo € 53.139,05 - aggiudicataria la ditta IGC;
- Intervento B: Via Santa Letizia e Via Monteluco - pavimentazione stradale - Importo € 58.143,54 - aggiudicataria la ditta CISE srl;
- Intervento B: Manutenzione straordinaria e impianto fognature acque bianche - importo € 41.831,21 - ditta aggiudicataria ICER.

La Storia
Nel giugno del 1960 veniva definitivamente approvato il cosiddetto "progetto delle valli" che tagliava definitivamente - per il tracciato dell'autostrada - le varianti senesi e perugine, e approvava un progetto che traversava il Valdarno, si avvicinava ad Arezzo, traversava la Valdichiana verso Chiusi per attraversare la valle del Paglia (Orvieto) e la valle del Tevere.
Il 4 ottobre 1964, con l'apertura del tratto Chiusi Orvieto, fu definitivamente inaugurata l'intera opera, da Milano a Roma. Subito dopo venne immediatamente riconosciuto il ruolo strategico che lo Scalo svolgeva per un ampio territorio.
Nel piano regolatore del prof. Luigi Piccinato (1962 - 1966), l'area limitrofa il casello venne destinata ad autoporto, di fatto cioè, si dava inizio alla sua trasformazione.
Nel PRG Benevolo (1976-1979), l'area venne classificata zona F2c, all'interno della quale erano compatibili impianti connessi con le esigenze di trasporto (officine, depositi merci, stazioni di servizio, autogril, ecc) oltre alle attrezzature alberghiere. L'impianto immaginato da Benevolo era un impianto a pettine con delle perpendicolari che si staccano dalla S.S. 205 Amerina e arrivano al limite della fascia di rispetto dell'autostrada, dove si conclude con un'area destinata a parcheggio e alla eventualmente inversione di marcia. Sia nel PRG Piccinato che nella variante Benevolo, la zona urbanistica e conseguentemente il costruito, si ferma al limite della fascia di rispetto autostradale.
La trasformazione dell'area doveva avvenire attraverso la predisposizione di piani attuativi, all'interno dei quali dovevano essere previsti gli assi di distribuzione, perpendicolari agli assi di penetrazione, che dovevano garantire l'accesso ai vari lotti.

Il piano attuativo di Santa Letizia
Lo schema per l'attuazione dell'area era quello di una serie di percorsi di penetrazione su cui si dovevano innescare i percorsi di distribuzione, e l'accesso ai vari lotti doveva avvenire da assi posti al di fuori della fascia di rispetto autostradale. Nell'attuazione dell'area non è stato seguito il principio insediativo previsto dalla variante Benevolo. Non sono stati realizzati gli assi di distribuzione ed oggi l'accesso a numerose attività avviene dalla bretella stradale parallela alla autostrada, che è indispensabile e come tale da potenziare completando l'anello per unire via Monte Vettore con via Monte Cimino; indispensabile in caso di interventi di ristrutturazione urbanistica, è risultata la necessità che l'accesso ai lotti avvenga con assi collocati al di fuori della fascia di rispetto autostradale. Nella trasformazione dell'area ricompresa tra la S.S. 205 e la Direttissima, è risultata indispensabile la previsione e realizzazione di una bretella stradale parallela alla Direttissima che unisca i due assi suddetti. Bretella che potrà anche essere collegata alla Complanare e che è studiata nel progetto di rifunzionalizzazione dell'area dell'ex albergo Maggi.

Per via Monte Cimino il progetto prevede:
- la realizzazione delle canalizzazioni delle acque superficiali con nuova tubazione dorsale e bracci laterali allacciati ad una condotta principale che attraversa il rilevato autostradale per poi condurre le acque al Fiume Paglia (le acque verranno raccolte previa posa di pozzetti);
- la realizzazione dell'impianto di pubblica illuminazione nella via principale e l'integrazione di quello già esistente sulla piazza antistante le attività commerciali;
- a completamento delle opere di fognatura e pubblica illuminazione si procederà al rifacimento del manto stradale con interventi alla fondazione stradale e alla pavimentazione.
Anche per via Santa Letizia e via Monte Luco è prevista:
- la rifunzionalizzazione delle canalizzazioni delle acque superficiali, mediante la sostituzione di alcuni tratti delle tubazioni e allaccio alla condotta principale;
- l'adeguamento dell'impianto di pubblica illuminazione con la sostituzione dei pali, della linea elettrica e il rifacimento di un tratto della canalizzazione;
- si procederà infine al rifacimento del manto stradale, con interventi alla fondazione e alla pavimentazione stradale.

Le altre opere pubbliche affidate in questi giorni

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 aprile

'Sette giorni di... vini nella provincia di Terni'. Dal 24 al 30 aprile degustazioni con prelibatezze a Orvieto, Ficulle, Amelia e Terni

Il programma della manifestazione

'Umbria, verde rinascita dell'italico vino': convegno giovedì 26 aprile

Il Team Eurobici Orvieto si fa onore alla ‘10° gran fondo dei Colli Albani’

Soddisfazione dello SDI per Ségolène Royal candidata alle presidenziali francesi. Lo segnala il consigliere provinciale Marinelli

Supera le 179 mila adesioni la raccolta firme per la Legge di iniziativa popolare per la tutela e la gestione pubblica dell’acqua. Obiettivo: 500 mila firme per dare più forza alla proposta di legge

Convegno del Centro studi Gianni Rodari venerdì 27 aprile: 'La mente scientifica - Come fare Scienze a scuola'

Ripartito il fondo regionale 2007 alle Comunità montane. Oltre 535 mila euro alla Monte Peglia e Selva di Meana

All'insegna del rinnovamento nominata la nuova segreteria dell'Unione Comunale DS Orvieto. I FORUM CIVICI altro elemento di novità

Villa San Giorgio in cantiere. Pronti tra 450 giorni la nuovissima Residenza Protetta e il Centro Riabilitativo

Voci su un'ipotetica cava di basalto in località Biagio: un'interpellanza del consigliere Imbastoni per saperne di più

Contraddittorio educare gli studenti al riciclaggio e al mangiar sano e farli mangiare con stoviglie di plastica. Perché non si installa una lavastoviglie all'Ippolito Scalza?

Bella affermazione per l'orvietano Gian Marco Fusari, vincitore del Premio Nazionale Musica d'Autore

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni