sociale

Castel Viscardo: finanziato il consolidamento del lato sud di Monterubiaglio. Lavori per 1milione 600mila euro

lunedì 12 gennaio 2009
Continua la solerte azione dell'amministrazione comunale di Castel Viscardo per il consolidamento e il rifacimento dell'abitato. Viva la soddisfazione del sindaco Tiracorrendo e della sua giunta per la notizia di finanziamento di un primo stalcio di consolidamento del centro abitato di Monterubiaglio. I fondi, che ammontano a 700 mila euro, sono stati assegnati dal Ministero dellAmbiente in base alla Legge 179/2002, con il coordinamento della Regione Umbria per quanto riguarda le attivit di monitoraggio e valutazione delle criticit. Con i fondi assegnati sar realizzato il consolidamento della parte sud del centro abitato di Monterubiaglio corrispondente alla via Mameli e al versante sottostante fino al fosso Pozzangone. Nell'area, infatti, si evidenziano condizioni di rischio per alcune abitazioni e per la circolazione stardale. Il progetto completo, per la cui realizzazione occorrono fondi per 1milione 600mila euro, prevede: - la realizzazione di un nuovo muro di sostegno della via G.Mameli nel tratto compromesso dai movimenti franosi gi avvenuti ed in corso; - la regimazione della acque di dilavamento ricostruendo la struttura del reticolo scolante; - il contenimento dellerosione superficiale con ingegneria naturalistica; - a realizzazione di opere di contenimento con gabbionate ed una serie di briglie al piede del versante sul fosso Pozzangone. Il primo intervento su questarea risale allanno 2000 e fu finanziato con fondi della Regione Umbria e del Comune di Castel Viscardo a seguito di rilevanti movimenti franosi che negli anni precedenti avevano lambito, tra laltro, listituto San Giovanni Bosco, fatto che port a classificare il versante posto a sud di Monterubiaglio a rischio R/3. Questo importante finanziamento affermano il sindaco Tiracorrendo e il vice sindaco Longaroni - servir in via prioritaria a rendere pi sicuro labitato di Monterubiaglio e dar sviluppo sociale ed economico ad una delle zone pi vitali e popolate del paese, garantendone qualit urbana e vivibilit come nel resto del centro storico, che proprio per tali caratteristiche gode di generale apprezzamento.

Commenta su Facebook

Accadeva il 27 maggio