sociale

Servizio Civile: Bando per 166 volontari umbri da impiegare in 16 progetti

sabato 14 giugno 2008
Sono 166 i giovani volontari umbri che, grazie al “Primo bando ordinario volontari della Regione Umbria”, potranno essere impiegati in 16 progetti di servizio civile attivati sul territorio. L’avviso è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 44 del 6 giugno 2008, IV Serie Speciale - concorsi ed esami, avvisi relativi alla pubblicazione dei bandi per la selezione dei volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale da realizzarsi in Italia, all’estero e nelle Regioni e Province Autonome. Possono partecipare cittadini italiani, uomini e donne in età compresa fra i 18 e i 28 anni (non compiuti) che percepiranno un assegno mensile di circa 434 euro. La domanda di partecipazione, che dovrà essere indirizzata direttamente all’ente che realizza il progetto prescelto, deve pervenire allo stesso entro il 7 luglio 2008. I progetti finanziati prevedono riserve di posti a favore di soggetti a rischio di esclusione sociale, come i giovani con disabilità e i giovani con bassa scolarizzazione. Il testo del bando è disponibile anche in rete sul sito della Regione (dove momentaneamente il link non porta tuttavia a nulla, ndr), mentre informazioni più dettagliate sui progetti approvati potranno essere richieste presso gli enti titolari degli stessi, o consultati sui siti internet indicati nell’allegato 1 al bando, oppure utilizzando il motore di ricerca al quale si accede mediante il http://www.serviziocivile.it/Bandi/Progetti/Default.aspx?idBando=206233&Section=164&idGazzetta=10. Per quanto riguarda gli altri progetti che rientrano nei bandi pubblicati nella Gazzetta ufficiale, da attivare sul territorio della Regione Umbria e di competenza nazionale, è possibile prenderne visione sul sito dell’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile www.serviziocivile.it. “I giovani volontari – dichiara l’assessore regionale alle politiche sociali, Damiano Stufara – saranno prevalentemente impegnati in progetti nell’ambito dell’assistenza alle persone in difficoltà e agli anziani e percepiranno un rimborso. Non si tratta di un lavoro ma di un’esperienza importante che avvicina alla comunità in modo utile. Lo slogan scelto dalla Regione Umbria per la campagna di comunicazione del servizio civile - ‘Un anno di crescita, aiuto gli altri, cresco come persona e mi pagano pure’ - valorizza la cultura del ‘dono’ che ha caratterizzato molte azioni della Giunta regionale sulla promozione di tematiche legate alla gratuità del dono e della reciprocità a tutela dei meno garantiti e delle giovani generazioni”.

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 dicembre

Auguri in versi di Buone Feste dall'Unitre Orvieto

La sabbia, amore mio

I cigni

Noi ci svegliammo piangendo

Tra democrazia e demagogia

Zambelli Orvieto sensazionale, batte Ravenna ed è prima

L'Orvietana vince col Clitunno e mantiene il passo

Lucio Dragoni è il nuovo allenatore giallorosso. "Uomo di calcio e Maestro di calcio"

Con le corde, dentro il Pozzo della Cava, per il nuovo presepe-evento: "I Quaranta Giorni"

Sisma, firmata la convenzione Regione-Comuni. Si avvia l'Ufficio speciale per la ricostruzione

Ammissione ai collegi del mondo unito, riaperto il bando selezioneper gli studenti dei Comuni colpiti dal sisma

Castello di Alviano aperto per le feste. Visite al maniero e ai musei che ospita

Uisp Orvieto Medio Tevere, elogio ai giovani ambasciatori dello sport orvietano

L'Avis dona fondi per acquistare uno scuolabus per i bambini di Preci

A Perugia incontro pubblico su fare libri e lettori

Cespuglio di more

Verso le elezioni, due candidati per la presidenza. Tre liste per il consiglio provinciale

Ascensori di Via Ripa Medici in manutenzione, navetta sostitutiva fino a venerdì

I Borghi più belli dell'Umbria discutono di temi e progetti di sviluppo turistico

Lo Sportello del Consumatore, riflessioni su presente e futuro del servizio

La TeMa si aggiudica il bando Psr per sviluppo e commercializzazione del turismo

"Capodanno in Famiglia" al Santuario dell'Amore Misericordioso

L'Università della Tuscia è il primo Ateneo statale del Lazio e il settimo del Centro Italia per la qualità della ricerca