sociale

Nasce a Orvieto il collettivo studentesco LiberaMente. Un corteo per sabato 17, Giornata dei diritti dello Studente

giovedì 15 novembre 2007
La costituenda associazione "Collettivo Studentesco LiberaMente" propone ad Orvieto una manifestazione, in occasione della "Giornata Mondiale dei Diritti dello Studente", per ricordare i tragici eventi che hanno segnato la storia moderna. Il 17 Novembre 1939, i carri armati nazisti massacrano la folla di giovani cecoslovacchi che era scesa in piazza per manifestare contro la guerra. Il 17 Novembre 1973 ad Atene, le truppe del regime militare aprono il fuoco contro i manifestanti che erano scesi in piazza reclamando la Democrazia: queste alcune tragiche date. Sabato 17 Novembre 2007, LiberaMente ha dunque deciso di organizzare a Orvieto un corteo studentesco, con inizio alle ore 9.30 circa all'interno della Fortezza Albornoz (P.zza Cahen), che percorrer Via Postierla, Piazza Duomo, Via Duomo, Corso Cavour. La conclusione sar un concentramento finale, di nuovo nella Fortezza Albornoz), con un dibattito sulla giornata e la presentazione dell'associazione e dei suoi scopi. Il Collettivo LiberaMente si impegna per il riconoscimento del diritto all'istruzione a livello mondiale e per il libero accesso alla conoscenza e alla condivisione dei saperi in quanto patrimonio collettivo. Ritiene inoltre fondamentale, in questo momento, attirare l'attenzione sul D.M. del 21 Maggio 2007 del Ministro della Pubblica istruzione - pubblicato in G.U. n. 178 del 2 agosto 2007 - avente per oggetto la Definizione dei criteri e dei parametri per lassegnazione dei contributi alle scuole paritarie per lanno scolastico 2007/2008. Il provvedimento modifica, nellimmediato, lattuale ossatura dei contributi erogati dallo Stato a favore delle scuole paritarie afferma in una nota LiberaMente - ed destinato a rilanciare a tutto campo un loro finanziamento. Per la prima volta nella storia della scuola italiana in et repubblicana vengono riconosciuti, senza alterare momentaneamente lattuale ammontare delle risorse, anche alla scuola media di primo e secondo grado paritaria finanziamenti ordinari a carico dello Stato. Non a caso attenti osservatori di parte hanno giudicato il provvedimento come un atto che segna una svolta epocale considerandolo un passaggio culturale fondamentale e propedeutico alla equiparazione effettiva della scuola paritaria, anche sul piano economico, alla scuola statale. Il che la dice lunga sulla reale portata del decreto che rappresenta, a questo punto, lo strumento surrogativo e transitorio per rilanciare su pi ampia scala i contributi alla scuola paritaria e in particolare a quella cattolica senza dover ricorrere ad ulteriori strumenti legislativi a modifica dellattuale assetto istituzionale e costituzionale. Ci troviamo di fronte non solo ad una operazione politica tutta interna ad una parte della maggioranza di governo e contraddittoria con il programma dellUnione conclude LiberaMente - ma ad un intervento di carattere giuridico e amministrativo di dubbia legittimit che va, a nostro modo di vedere, ben oltre i poteri assegnati dal nostro ordinamento al ministro della Istruzione. Per maggiori informazioni www.bruttacopia.org

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità