sociale

A Fabro si parla di Ogm

giovedì 15 novembre 2007
A Fabro, martedì 13 novembre, si è parlato di ogm. Sulla scia del successo ottenuto dalla Consultazione popolare promossa dalla Coalizione “Italia Europa liberi da Ogm” (oltre 3 milioni di firme in due mesi), Amministrazione comunale e Unicoop Tirreno hanno organizzato un incontro d’informazione e sensibilizzazione sul problema dell’introduzione e della diffusione di cibi transgenici nella filiera alimentare. Gli oratori, introdotti dall’assessore comunale Germana Monni, sono stati Fabio Pellegrini (settore qualità Unicoop Tirreno) e Albano Agabiti (Presidente provinciale Coldiretti Umbria). Fabro , è stato sottolineato, è Comune libero da ogm sin dal 2004 con la delibera n.14 del consiglio comunale del 23 marzo. L’incontro è stato interessante, grazie soprattutto al contributo di Fabio Pellegrini, che è riuscito a comporre un quadro piuttosto esaustivo (e preoccupante) dei rischi che le colture transgeniche apportano ai terreni dove sono impiantate, soprattutto per ciò che riguarda la contaminazione con altri organismi, la creazione di nuovi virus, la deriva d’impollinazione. Anche l’aspetto economico è stato trattato abbondantemente, con un tracciato degli interessi che gravitano intorno alla brevettazione e alla distribuzione di cibi transgenici. Tutti, infine, si sono dichiarati decisamente contro l’aumento della tolleranza sulla soglia di contaminazione di ogm nel biologico che l’Unione Europea vorrebbe alzare dallo 0,1% allo 0,9%.
Pubblicato da Guglielmo Santi il 18 novembre 2007 alle ore 00:03
Possiedo una laurea in Biotecnologie e premetto di non essere n favorevole n contrario agli ogm...Trovo anzi che queste drastiche prese di posizione sull'argomento non abbiano senso. Si tratta di un tema molto delicato sul quale, con mio sommo dispiacere, ho avuto modo di riscontrare in pi di un'occasione un'ignoranza diffusa e alimentata ahim anche dai giornali che, nella loro continua ricerca di notizie eclatanti, spesso sfociano nel falso. Avrei mille esempi da riportare riguardo a questo, ma ci che vorrei puntualizzare che non si pu dire s o no agli ogm in toto, ma bisognerebbe piuttosto prendere in considerazione ogni singolo caso, ogni singola prospettiva di applicazione. Proprio grazie a questo approccio gli Organismi Geneticamente Modificati (lo scrivo per intero perch temo che tra quei 3 milioni che hanno firmato una buona percentuale non conosca neppure il significato dell'acronimo) hanno gi trovato largo impiego in molti campi, tra cui quello medico e quello del biorisanamento ambientale, migliorando la vita nostra e quella del pianeta. Perch non procedere allo stesso modo riguardo alle biotecnologie alimentari? Ritengo opportuno a questo punto riportare un esempio, sconosciuto ai pi, ma molto noto agli addetti ai lavori: il "golden rice". Si tratta di una variet di riso che stata modificata geneticamente per produrre "beta carotene" (il precursore che nel nostro organismo viene trasformato in vitamina A). Molte popolazioni asiatiche si nutrono esclusivamente di riso, con gravi ripercussioni sulla salute, prima tra tutte un'irreparabile carenza di vitamina A, che nautralmente assente in questa pianta. Tale carenza in molti casi provoca cecit e il golden rice potrebbe risolvere questo problema, che affligge milioni di persone. Non varrebbe la pena di portare avanti questo genere di ricerche fino ad arrivare ad un impiego SICURO degli ogm? Sarebbe utile, inoltre, sensibilizzare l'opinione pubblica mediante una divulgazione seria e senza cercare a tutti i costi notizie eclatanti.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 25 febbraio

Meteo

domenica 25 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento

--

--

--

--

--

--

--

--

--

--

--

--

21:00 -2.5ºC 92% discreta direzione vento
lunedì 26 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 -3.7ºC 71% buona direzione vento
15:00 -3.7ºC 64% buona direzione vento
21:00 -8.0ºC 95% buona direzione vento
martedì 27 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 -3.4ºC 69% buona direzione vento
15:00 -1.6ºC 63% buona direzione vento
21:00 -7.8ºC 87% buona direzione vento
mercoledì 28 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 -2.7ºC 67% buona direzione vento
15:00 0.4ºC 66% buona direzione vento
21:00 -3.7ºC 87% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni