sociale

Alla Parrocchia albanese di Fushe Arrez il Premio 'Don Marzio Miscetti'

lunedì 20 agosto 2007
Sempre vivo, a Monterubiaglio, il ricordo di Don Marzio Miscetti, fondatore, nel piccolo borgo del Comune di Castel Viscardo, dell'Istituto "San Domenico Savio". Nativo di Ficulle, uomo semplice e votato a una decisa missione sociale e all'altruismo, Don Marzio si adoper, oltre che per l'assistenza agli anziani, per la prevenzione del disagio giovanile, che seppe concretizzare nella fondazione del "Centro di Recupero per soggetti svantaggiati", uno dei primi in Italia. A lui, grande uomo oltre che grande sacerdote, intitolato il Premio di Solidariet Don Marzio Miscetti. Per questa edizione 2007, il Premio verr consegnato venerd 24 agosto, presso la piazza dello Statuto di Monterubiaglio, alla Parrocchia di Fushe Arrez (Albania) e per essa a Don Marcello Cruciani, coordinatore della diocesi di Orvieto-Todi per questa iniziativa. La cerimonia avr inizio alle ore 21.00 con il saluto del sindaco di Castel Viscardo, Massimo Tiracorrendo, e sar preceduta alle 19,30 da una cena di beneficenza il cui ricavato andr a favore della parrocchia albanese. Sar Suor Albina Tinari, premiata lanno passato, a consegnare il premio di questo anno; saranno presenti anche Suor Gratias Ruf e Suor Bernadette Ebenhock delle Suore Francescane Missionarie. Il Premio Don Marzio Miscetti, istituito dal Centro di attivit socio-assistenziali e sanitarie San Domenico Savio, di cui presidente Marcello Tomassini, si pregia del Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Comune di Castel Viscardo.

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 gennaio