sociale

Il Partito d'Azione risorge dalle sue ceneri

giovedì 26 aprile 2007
di Giancarlo Menichetti e Stefano Cavastracci
In questi giorni si festeggia, ma soprattutto si ricorda la Liberazione del nostro Paese da una dittatura fascista iniqua come può esserlo ogni tirannia. In queste poche righe vorremmo ricordare un movimento, un partito che si distinsero particolarmente nei tragici giorni della II Guerra Mondiale e che fu, forse troppo frettolosamente, accantonato e presto dimenticato all’indomani del conflitto. Stiamo parlando, naturalmente, del Partito d’Azione. Che proviene ancora da più lontano nel tempo: durante il Risorgimento nazionale, infatti, così si chiamava un movimento politico d’ispirazione mazziniana caratterizzato da un programma repubblicano la cui azione, imperniata essenzialmente sui garibaldini, si esplicò nell’impresa dei Mille, nella conquista morale e politica dell’Italia centromeridionale ed, infine, nella continua ed instancabile volontà di risolvere la questione di Roma. Nel 1929, i fratelli Carlo e Nello Rosselli fondarono il gruppo antifascista Giustizia e Libertà che si ispirava proprio al movimento risorgimentale arricchito, tra gli altri, dagli ideali di Gobetti ed Amendola. Questo movimento, com’era prevedibile, subì durissime persecuzioni da parte della polizia fascista e dell’OVRA. Dopo la caduta di Mussolini e l’invasione nazista dell’Italia, i membri di Giustizia e Libertà organizzarono bande partigiane e parteciparono alla Resistenza insieme ad altri nuclei antifascisti caratterizzati da ideali liberalsocialisti. Fu essenzialmente dalla confluenza di questi gruppi che, nel 1942, sorse il Partito d’Azione: uno dei sette partiti del Comitato Nazionale di Liberazione. Finita la guerra il Partito d’Azione partecipò alle trattative per la nascita di un governo d’unità nazionale che guidasse la ricostruzione democratica ed economica dell’Italia. Aderì al governo Bonomi e, nel giugno 1945, ottenne la presidenza del Consiglio con Ferruccio Parri, presidente del partito. Fu il momento di maggior splendore del Partito d’Azione tanto che perfino l’ex Presidente della Repubblica Ciampi ne ha sempre ricordato con affetto la militanza. Il partito si proponeva come scopo principale la realizzazione di un progetto di equità, accompagnato dalla giustizia sociale e dalla fede incrollabile nella democrazia e nella libertà. Un’ideologia, quindi, che si poneva a metà strada fra una Democrazia Cristiana statica e nient’affatto laica ed un Partito Comunista troppo estremista ed a tratti illiberale. Fu probabilmente questa collocazione di mezzo che impedì al Partito d’Azione di ottenere soddisfacenti risultati elettorali e di conquistare grandi masse di sostenitori tra i cittadini (quella che viene definita “la base”). Approfittiamo di questo spazio anche per ricordare un grandissimo giornalista scomparso prematuramente che fu molto famoso durante gli anni della sua intensa attività, mentre oggi è stato coscientemente dimenticato da tutti i principali giornali sia di destra che di sinistra. Si tratta di Gaetano Baldacci, giornalista del Corriere e poi fondatore del quotidiano Il Giorno e del settimanale ABC, grande personalità e temperamento, che pagò duramente il suo tentativo di autonomia dall’editore Mattei m (ricco d’informazioni sull’argomento è il sito di controinformazione della Fondazione Cipriani). Una interessante testimonianza sull’uomo si può trovare nel bel libro di Luciano Simonelli, “Dieci giornalisti e un editore”, nel capitolo intitolato “Ogni articolo uno schiaffo”. Un paio di anni fa poi il Corriere della Sera, nella sua pubblicazione settimanale, promosse l’uscita di un libro di Baldacci sulla storia del Partito d’azione dal titolo UNA ILLUSIONE DEMOCRATICA. APPUNTI PER LA STORIA DEL PARTITO D'AZIONE, scritto in seguito alla sua attività di stampatore clandestino durante la resistenza, volume misteriosamente mai fatto distribuire dalla casa editrice Le Lettere e sul quale c’è l’ordine tassativo di non dare spiegazioni . Ritengo che in questi tempi in cui abbiamo sovente assistito alla diffusione di quotidiani che esprimono acriticamente soltanto la voce del padrone, sia molto utile riflettere su una tale figura di giornalista militante che ha avuto il coraggio di schierarsi anche contro i propri editori. La storia ha dato ragione agli ideali del Partito d’Azione (tra i quali si collocava anche un europeismo a dir poco premonitore) che si sono riproposti come problematiche sempre più attuali. Ed oggi, grazie all’iniziativa del filosofo e politico potentino Pino A. Quartana, il Partito d’Azione è rinato (i programmi lo statuto ed altro sono consultabili sul sito www.nuovopartitodazione.it”), riproponendo quelle tematiche che lo avevano caratterizzato negli anni 40, ma anche affrontando nuove sfide e proponendosi nuovi obiettivi in linea con i tempi che viviamo.

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 marzo

"Corri sulle strade dell'Ottobrata Orvietana", ai nastri di partenza la sesta edizione

Asia Argento e Filippo Dini al Mancinelli con "Rosalind Franklin. Il segreto della vita"

Giornata Mondiale della Poesia, presentato il libro "Dall'esperienza al racconto"

Casa di Riposo, indetta la gara per la gestione transitoria

"Medaglie al Merito" in Prefettura, tra gli insigniti c'è anche Pietro Federico

A Palazzo Simoncelli, l'omaggio a Leopardi di Diana Iaconetti e Nuccia Martire

Luca Fringuello e i Giovanissimi di Orvieto Fc: "Contento dei risultati fin qui ottenuti"

Unipoptus, ecco a chi andranno gli attestati di benemerenza 2017

Orvieto tra le 13 stazioni appaltanti per l'individuazione di soggetti da invitare alle procedure negoziate

"L'Umbria si rimette in moto", Lugnano in Teverina consegna ulivi collezione mondiale

Al Palazzo del Gusto, mini-corso di caffetteria gratuito per gli imprenditori del territorio

Provincia, assemblea Upi Umbria e mobilitazione per fondi scuole

Al Teatro Boni cala il sipario su una stagione da applausi. Nardi: "Puntiamo sulla qualità"

Sabbia d'estate

Riduzione del rischio da catastrofi, gli impegni del Comitato delle Regioni d'Europa

Impatto ambientale, Università della Tuscia e Comune sottoscrivono la convenzione

Mezzo secolo di storia, l'Avis cresce e si prepara ai festeggiamenti

"Shiatsu&Alzheimer": attraverso il corpo una via per entrare in relazione

L'Alto Orvietano "In marcia per le donne" verso la Panchina Rossa

A Todi, sarà aperto per la prima volta al pubblico Palazzo Atti-Pensi

Karate, gli atleti della Scuola Keikenkai in Marocco per l'Open di Tangeri Wkf

Il X Congresso della Fnp Cisl Umbria conferma Giorgio Menghini alla guida dei pensionati

La Sagra della Primavera all'Hosteria di Villalba. Sabato 25 marzo, da mattina a sera

Disciplina della viabilità, ecco cosa cambia

Ippolito Scalza, un orvietano nel solco di Michelangelo

Fate morire in voi gli atteggiamenti

Il giardino delle ortensie

Operaio non pagato, si barrica sul tetto di un'abitazione in costruzione

Zambelli Orvieto sempre più apprezzata, lo dice Martina Sabbatini

Attentati a Bruxelles, bandiere a mezz'asta e un invito a reagire con determinazione

La mostra-mercato di prodotti agroalimentari e artigianali di Città della Pieve compie vent'anni

Materiale per la biblioteca dalla raccolta degli oli esausti di origine vegetale

Il Coordinamento dei ristoratori orvietani dice no a Orvieto pattumiera dell'Umbria

L'Archivio di Stato lascia Piazza Duomo e trasloca nell'ex tribunale

Audizione con i vertici di Cosp per analizzare i primi risultati della differenziata

Bocciata la mozione sulla discarica, in aula scoppia il caos

Dal dibattito tutti contro l'inefficienza della raccolta differenziata nel ternano

Sì alla risoluzione geotermia, sull'Alfina si può sperare in un futuro senza speculazioni

Il messaggio del vescovo Tuzia in occasione della Pasqua: "Vigilate e pregate"

Gnagnarini replica alla minoranza: "Picconati tasse e deficit comunale"

"La Pasqua tra sacro e profano". Concerto con gli allievi del maestro Davide Rocca

Nuovo orario e una ricorrenza particolare per il Museo Etrusco "Claudio Faina"

Discarica, De Sio (FdI-An) attacca l'esecutivo: "La Regione ha la memoria corta"

Materazzo Vs Tatta, la sfida tra Comunista e Democristiano. Arbitra Conticelli

Protesta in Regione contro l'ampliamento della discarica: le immagini

Lo strano caso dei lavori sul torrente Carcaione. Italia Nostra: "Nessuna partecipazione"

A proposito di ambiente, le priorità dei Giovani democratici: "Cosa serve all'Orvietano"

Hosteria di Villalba, uno sviluppo "Coeso" per la valorizzazione delle aree montane

Fiorini e Mancini (Lega Nord): "Il Pd trasforma Orvieto in pattumiera dell'Umbria"

Dopo il documento, i venti sindaci dell'Area Interna icontreranno la Marini

Corso di lingua italiana per stranieri e laboratorio di disegno per studenti

Nel pomeriggio di Pasqua alla Chiesa dei Servi torna la messa in latino

Processioni e rievocazioni storiche della Passione in tutto l'Orvietano

In corso la campagna di tesseramento 2016 dell'associazione "Lea Pacini"

Fascino e suggestione a Palazzo Orca, con i "Quadri Viventi" del Terziere Borgo Dentro

La rievocazione della Passione nei borghi della Tuscia viterbese

"Orvieto per tutti" svela il logo. Ad aprile la presentazione ufficiale

Successo per la mostra "Omaggio a Francesco" e il libro "Dialoghi nell'Immenso"

"The art of the brick". I mattoncini Lego vanno in mostra e diventano opera

"Blowing Art. Se a Orvieto ci fosse il mare…". In mostra, le visioni di Carlo Rognoni

Rifondazione Comunista propone un percorso comune a sinistra del PD

In tilt da tre giorni le linee telefoniche di Ospedaletto. Protestano gli abitanti isolati anche dalla neve

38 mila euro di contributi per lo spettacolo dalla Provincia. Lo annuncia l'assessore alla cultura Sganappa

Conviviale d'eccezione del Rotary Orvieto: ospite d'onore la dott.ssa Rita Valecchi con un'interessante relazione sul futuro dell'Ospedale di Orvieto

La relazione della dott.ssa Valecchi: 'Ospedale di Orvieto: Innovazione e progettualità'

La Filarmonica Mancinelli inaugura a Montefiascone 'Primavera in Etruria'. Solista al pianoforte il maestro Riccardo Cambri

Accessibile al pubblico il Fondo bibliotecario Renato Bonelli. Domenica 25 marzo l'inaugurazione

Mondovino: quando il tempo premia l'Orvieto. A Roma Palazzone in verticale: 15 anni di Campo del Guardiano

Non si placano gli animi sulla delibera della Corte dei conti. AN e Altra Città chiedono un Consiglio Comunale in seduta segreta per discutere il comportamento del Presidente

Una giornata di studi dedicata alle novità della legge Finanziaria. Seminario di studi della Presidenza del Consiglio di Orvieto e della Fondazione PROMO P.A.

Scontro a sinistra sulla ripubblicizzazione dell'acqua. Un polemico intervento del consigliere Imbastoni: 'Battaglia per lÂ’acqua pubblica: basta con i verniciatori'

La lettera del Comitato Promotore Regionale Umbro per la ripubblicizzazione dell'acqua agli eletti dell'Umbria

'Un dibattito serrato ma franco' tiene impegnata la direzione DS al completo fino alle due di notte