sociale

Traffico nel centro storico: ancora polemica sugli ipotizzati varchi elettronici. Forza Italia appoggia la raccolta di firme di Assocommercio

giovedì 9 novembre 2006
Ancora polemiche sui varchi elettronici ipotizzati dall'Amministrazione comunale di Orvieto, insieme alle altre misure ancora allo studio per la IV fase della mobilitŕ alternativa, per limitare l'accesso del traffico veicolare nel centro storico e individuare gli eventuali trasgressori del divieto di transito all’interno della zona a traffico limitato. Non sono d'accordo alcuni commercianti e a guidare la protesta č soprattutto Assocommercio, che manifesta l'intenzione di promuovere una raccolta di firme contro il sopraggiungere dei varchi elettronici in cittŕ. "Si tratta di un provvedimento inutile e costoso - afferma tra l'altro il Presidente Carlo Perali - che non agevola le condizioni precarie del commercio, ma mira invece a distrarre dalle tante problematiche irrisolte della rupe. E’ una soluzione presa contro il parere delle associazioni senza nemmeno il presupposto di un confronto, senza chiedere mai il parere di nessuno. E’ una proposta impopolare che sicuramente non serve alla cittŕ, ma che trova ugualmente una sua logica, proprio dai proventi sostanziosi delle multe". Si schiera a piena difesa della posizione di Assocommercio Antonio Barberani, del Coordinamento comunale di Forza Italia, con il comunicato stampa che di seguito pubblichiamo: "Concordiamo senza riserve con l'iniziativa di Assocommercio di raccogliere le firme contro l'istituzione dei cosiddetti 'varchi elettronici', ennesimo colpo in testa al defunto centro storico ed al comparto commerciale, troppo spesso 'varcato' da scelte improvvide e sprezzanti. Concordiamo ancor piů dopo aver letto l'incauto commento di Orvietosi che definisce l'iniziativa dei commercianti "una battaglia di retroguardia" contro un non meglio definito ineluttabile "progresso". Colpisce questo postumo sussulto ambientalista, che sembra non essersi accorto, od aver digerito in fretta, quanto č avvenuto ad Orvieto in barba proprio all'ambiente, al paesaggio, alla vivibilitŕ. Orvieto č (stata) oggetto di una violenta e ripetuta speculazione edilizia che ha ridisegnato nuove cittŕ, cancellato campagne, disegnato mostri di cemento. Non basta: Orvieto č sede di una discarica che č riuscita pure a distruggere gli straordinari calanchi, figli del vento, di dantesca memoria. Non abbiamo sentito tante voci accorate, sempre e solo i soliti. Potremmo continuare, gli esempi non mancano di certo! Le cittŕ senz'auto piacciono a tutti, ma non basta dichiararsi slow per coprire l'assenza assoluta di un progetto che accompagni coerentemente, nel tempo, questo 'progresso'. Salvaguardando gli interessi di tutti, abitanti, imprenditori, visitatori: un divieto non risolve mai un problema. Se allora qualche centinaia di firme contribuiranno ad impedire la definitiva desertificazione del centro storico, sarŕ una battaglia giusta e non certo di retroguardia. Questi provvedimenti vessatori dietro una facciata, al solito, moralistica, sono sospetti e sanno solo di caccia a qualche entrata con i quattrini dei trasgressori".

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 novembre

Il disco dei Cherries alza il sipario sulla nuova stagione del Teatro Santa Cristina

Il Vetrya Corporate Campus si amplia. Nuove aree e servizi aperti alla comunità

"Stop discarica". Assemblea pubblica al Centro Anziani di Ciconia

Il Comitato Civico per il Diritto alla Salute-Art.32 chiede un'adeguata risposta sanitaria

La rosa, le spine

Motore in avaria, aereo rientra in aeroporto: paura per famiglia orvietana

Ramona Aricò ci crede ed incoraggia la Zambelli Orvieto

"Gli Etruschi parlano". Presentato a Paestum il progetto in realtà aumentata

Non applicazione della quota variabile della Tari alle pertinenze

"Le città del futuro", anche Vitorchiano a Montecitorio

A "Cuochi d'Italia", Valentina Santanicchio si aggiudica la vittoria sul Veneto

Danza e teatro, al Boni "Tempesta" e "La Giara. Un meraviglioso regalo"

A Villa Umbra, gli stati generali su scuola e sistema di istruzione e formazione professionale

Accattonaggio molesto, CasaPound avvia una raccolta di firme

Accesso ai bandi europei, si rafforza la collaborazione tra scuola ed Anci Umbria

"Legalità, mi piace". Oltre 300 studenti delle superiori partecipano all'evento di Confcommercio

False "Catene di Sant'Antonio" di WhatsApp. L'appello di Polizia Postale e Sportello dei Diritti

Il questore di Terni in visita al Comune di San Venanzo

Il Comune stanzia 116.000 euro per asfaltature e installa pannelli luminosi con limiti a 50 km/h

Lotta al tumore al pancreas, il Comune s'illumina di viola

Via ai lavori di pavimentazione sulla strada statale 205 "Amerina"

Civita di Bagnoregio e Gubbio, due casi di studio per Orvieto

Weekend intenso per l'Orvieto FC. Esordio in campionato per i Giovanissimi

Giornata dei Diritti dell'Infanzia, l'artista Salvatore Ravo realizza un murale per la Festa dell'Albero

Nuova ondata di furti, impegno congiunto tra istituzioni e carabinieri

Alessandro Carlini presenta "Partigiano in camicia nera. La storia vera di Uber Pulga"

Due giorni di appuntamenti per la sesta edizione per "Olio diVino"

La "Festa dell'Olio" di Montecchio compie 42 anni

A 12 anni dalla scomparsa, Orvieto ricorda Padre Chiti. Il programma delle celebrazioni

Dal Bianconi al Rivellino, piovono spettacoli nella Tuscia dei teatri

Le ragioni del No. Incontri a Orvieto, Acquapendente e Castel Giorgio

La Fondazione per il Csco è di nuovo accreditata quale agenzia formativa presso la Regione

Al Teatro dei Calanchi è di scena "Abdullino va alla guerra"

Bandiera verde a "Il Secondo Altopiano", qualità e impegno quotidiano per l'agricoltura naturale

Alessandro Benvenuti torna al Boni da protagonista con lo spettacolo "Chi è di scena"

Approvata la convenzione per istituire l'Ufficio speciale ricostruzione post sisma 2016

La Scuola dell'Infanzia di Pantalla dedica un'aula alla "maestra Barbara"

Le eccellenze dell'Umbria in vetrina alla Borsa internazionale del turismo enogastronomico

Iniziati i lavori alla scuola di Giove, 205 studenti trasferiti a Guardea e Penna in Teverina

Psr 2014-2020, operativi i cinque Gal dell'Umbria, a disposizione 32 milioni di euro per sviluppo locale

XXXIV Trofeo delle Regioni, convocati otto nuotatori della Uisp Orvieto Medio Tevere

Geotermia, chiesto un incontro al Mise. Nevi: "L'Umbria non ha bisogno di rinvii"

Geotermia, il centrosinistra si spacca. Fiorini: "Giunta e seguaci hanno già deciso"

Scuola, approvato il Piano provinciale offerta formativa e programmazione 2017-2018

Undicesima seduta del 2016 per il consiglio comunale. In 23 punti l'ordine del giorno

A Ficulle torna "Olio diVino". Due giorni di degustazioni, musica e convegni

Gestione dei rifiuti, Rotella (Porano Bene Comune) interroga l'amministrazione

Geotermia al Bagnolo. Ambientalisti cauti: "C'è poco da esultare"

Cambio al vertice della Cro. Comitato risparmiatori: "Disponibili al confronto"