sociale

Le richieste dei pendolari a Trenitalia

lunedì 18 settembre 2006

Questo il documento sul trasporto ferroviario e sul fenomeno del “pendolarismo” di interesse per la stazione di Orvieto, che il Comitato dei pendolari ha consegnato al Sindaco della città, Stefano Mocio, all’Assessore Regione ai Trasporti, Giuseppe Mascio e al Direttore del Trasporto Regionale di Trenitalia, Bruno Severi.

Il Sindaco di Orvieto convocherà l’Assemblea dei Sindaci dell’Orvietano allargata ai primi cittadini dei Comuni dell’Altro Lazio (Acquapendente, Montefiascone, Bolsena, Castiglione in Teverina, Lubriano, Bagnoregio) per fare il punto sia sugli orari che sulle opere di riqualificazione della stazione ferroviaria di Orvieto; incontro che, con ogni probabilità, si terrà nel pomeriggio del 29 settembre prossimo alla presenza del Viceministro ai Trasporti, On. Cesare De Piccoli, che in quella giornata parteciperà ad Orvieto all’incontro di livello nazionale finalizzato alla costituzione dell’Agenzia per la Sicurezza.

Accogliendo le proposte avanzate dai pendolari orvietani, anche l’On. Ali Khalil Rashid che ha partecipato all’incontro di venerdì, ha preannunciato un’interrogazione parlamentare. ·

Il testo del documento

Premessa
Il pendolarismo ad Orvieto è un fenomeno che sta registrando negli ultimi anni un continuo aumento e che risponde sempre più ad esigenze di studenti e lavoratori che devono quotidianamente recarsi in altre città per svolgere le loro attività. Si tratta di un numero sempre maggiore di cittadini orvietani, del comprensorio e di altre regioni e province limitrofe che vivono, per nascita o per scelta, in piccoli centri e che hanno posto alla base della loro scelta di vita, la valutazione sulla possibilità di potersi avvalere del trasporto ferroviario. Ad ogni cambio di orario ferroviario ed in conseguenza ai numerosi disservizi legati ai frequenti ed eccessivi ritardi, viene, però messa fortemente in discussione la scelta di questi cittadini che devono ritrattare - chi è nelle condizioni di poterlo fare - il proprio orario con il datore di lavoro. ·
I numeri della Stazione di Orvieto
I numeri di riferimento della stazione ferroviaria di Orvieto, come premessa a tutte le nostre ragionevoli richieste, sono di 1.050 abbonamenti mensili, di cui 800 emessi dalla stazione di Orvieto e gli altri nelle agenzie di viaggio presenti sul territorio, e di oltre 800 biglietti giornalieri, per un fatturato di circa 2,5 milioni di euro annui. La piattaforma delle richieste dei pendolari tiene conto, quindi, di questi numeri e delle reali ed effettive esigenze di trasporto quotidiano emerse dal confronto con i viaggiatori e dall’esperienza di anni di pendolarismo. Sono esigenze che rispondono alle necessità di chi si muove per ragioni di lavoro ed è quindi legato ad orari spesso rigidi dettati dalle norme previste nei contratti collettivi nazionali.
Il trasporto offerto da Trenitalia nell’ultimo anno è stato assolutamente insufficiente alle esigenze dei pendolari e soprattutto non conforme con la carta dei servizi aziendale. Inoltre, la situazione è andata ad aggravarsi anche a seguito di altri gravi disservizi che vanno dalla diminuzione del numero dei treni che fermano alla stazione di Orvieto, al problema ormai insostenibile dei ritardi fino a questioni più gravi legate alla sicurezza. ·
Le richieste dei pendolari di Orvieto
  • Sia garantito un collegamento più funzionale nella tratta Orvieto-Arezzo-Firenze-Bologna che oggi risulta assolutamente insufficiente, soprattutto se legato alle esigenze lavorative, considerando che il primo IC diretto al nord è l’IC 700 che parte da Orvieto alle ore 7.58 assolutamente troppo tardi per garantire un collegamento per i pendolari di Arezzo e Firenze; si chiede pertanto l’anticipo della partenza dell’IC 700 intorno alle 7.00;
  • Siano rese realmente e dignitosamente possibili le condizioni di ritorno da Roma per i molti viaggiatori. In particolare si chiede:
    • la fermata di un treno ad Orvieto con partenza da Roma dopo le 20.00. Attualmente l’ultimo treno della fascia di ritorno serale è l’EN 234 delle 19.51 carente anche nei posti considerando che è prevalentemente composto da Vagon lits con solo due carrozze di 2° classe. Dopo questo treno da Termini non parte più nessun treno per Orvieto ma ci sarebbe la possibilità di far fermare due ES: l’ES 9454 delle 20.30 e l’ES 9456 delle ore 21.45.
    • inoltre, c’è un vuoto con il collegamento IC nel rientro pomeridiano di due ore nella fascia che va dall’IC delle 14.57 all’IC delle 16.57.
    • infine, sia risolto il problema dei lavoratori turnisti con la fermata ad Orvieto il sabato del treno regionale 3373 che parte da Chiusi ma inizia il servizio solo con la fermata di Orte, mentre per il rientro da Roma la fermata ad Orvieto dell’ICN 774 che parte da Tiburtina alle 20.50 e che già ferma a Chiusi, Terontola e Arezzo.
    • Sia garantito un servizio di trasporto, sempre avuto negli anni passati, nella fascia oraria delle 7.00 della mattina per permettere ai molti lavoratori l’arrivo a Roma entro le 8.00.
    • In particolare si chiede che il treno Regionale 3377 in partenza da Orvieto alle 6.50 e che oggi arriva fino alla stazione di Roma Tiburtina sia portato fino a Roma Termini con la possibilità di ridurre il tempo di percorrenza (risparmiando ad esempio la fermata di Orte) in modo da farlo arrivare a Roma Termini alle ore 8.00

A queste poche ma essenziali richieste si aggiunge la “pretesa” di un servizio che corrisponda realmente alla carta dei servizi di Trenitalia e al corrispettivo che ciascun cliente paga con il biglietto e con il supplemento IC e che il cliente pendolare anticipa di un mese, o addirittura di un anno, con il pagamento dell’abbonamento.

Solo a titolo di concreto esempio ad Orvieto la mattina dovrebbe fermare l’EN 235 alle 7.54 con arrivo previsto a Roma Termini alle 9.05. In realtà questo treno per Orvieto è come se non esistesse in quanto ogni giorno ha ritardi che arrivano anche a superare frequentemente un’ora, quindi è assolutamente inservibile.

Inoltre, si esige un trasporto pulito e sicuro. In merito alla pulizia la situazione è evidente e sotto gli occhi di qualsiasi viaggiatore anche il più distratto e occasionale. Sia nei treni Interregionali sia per i treni IC la situazione è delle peggiori: sedili distrutti, tappezzeria sporca, polvere, insetti e grasso ovunque, bagni assolutamente inutilizzabili dove quasi sempre mancano acqua, sapone e carta. Infine, come ultimo e più grave tra i problemi esiste una forte preoccupazione in merito al rispetto delle più generali norme legate alla sicurezza che vanno dalle porte non utilizzabili con cui si fanno viaggiare abitualmente i convogli, all’impossibilità del personale viaggiante di comunicare in caso di fermo in galleria, fino al problema legato alla fuoriuscita di fumo e soffocante odore dal radiatore e dall’aria condizionata ogni qual volta il treno effettua una frenata.

In conclusione – conclude il documento dei pendolari - in considerazione del fatto che la Stazione di Orvieto è posizionata nell’unica tratta ferroviaria (Roma – Firenze) che ha una linea lenta ed una linea ad alta velocità, riteniamo che non dovremmo risentire in modo così massiccio dei gravi problemi strutturali che comportano tanti e tali ritardi giornalieri. Le istanze ed i problemi enunciati richiedono, quindi, concrete risposte anche, infine, per il fatto che il nostro territorio subisce un impatto ambientale assolutamente di rilievo con l’attraversamento di queste due linee ferroviarie senza, però poter usufruire di un servizio adeguato (ad Orvieto non ferma nessun ES), compresa la situazione in cui versa la stessa stazione ferroviaria di Orvieto che non rappresenta certamente una buona porta di accesso alla città.

Il problema del collegamenti ferroviari Orvieto-Roma-Firenze è politico

Sempre aperta la vertenza viaria tra Orvieto e l'Umbria

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 dicembre

"Concerto di Natale" nel Castello Boncompagni Ludovisi di Trevinano

Orvieto Fc, c'è il big match contro la capolista Gadtch

Pallavolo Zambelli Day al PalaPapini di Ciconia

Sesto video per Francesco Barberini. Alla scoperta del Lago Trasimeno

La Corte dei Conti accoglie il ricorso del Comune. Gnagnarini: "Un successo per rilanciare Orvieto"

Una notte al cinema con i Fiori Neri. In rotazione il singolo "Tutti i giorni è Natale"

Provincia verso le elezioni, c'è il termine per la presentazione delle liste

Sacchetti per l'organico in distribuzione. Orvieto per Tutti: "Perchè a Bardano?"

Casa di Riposo San Giuseppe, ritardi nel pagamento degli stipendi. Botta e risposta tra Fp Cgil e Comune

I giovani e il futuro, prorogata fino al 16 gennaio la mostra della Croce Rossa Italiana

Alla maniera di

Le difficoltà delle sale cinematografiche in Umbria dopo il terremoto

La voglia di un'anima

Un rosseggiare

Carcere, l'Usl chiude la mensa agenti. Il Sappe si rivolge al provveditore

Senso unico alternato sulla provinciale 71, cambiano gli orari del trasporto scolastico

Notte Bianca d'Inverno, trentadue appuntamenti in attesa del Natale

Percorso educativo di accoglienza ed integrazione a favore dei migranti ospitati nel territorio

Al Csco incontro su "Cellule staminali tra scienza, pseudoscienza ed etica"

Ricostruzione post sisma, riunione del comitato istituzionale. Circa 12mila, le verifiche fast

Non lo specchio, per favore

Molto di me

Sì della giunta alla riqualificazione delle strutture di Piazza della Pace

Grande sporco, piccola spazzatrice. Parte la sperimentazione nei vicoli del centro storico

Nuovi allestimenti per "Porano nel Presepe". Il ricavato all'associazione "3.36 per Barbara & Matteo"

La Natività a Orvieto. Fino all'8 gennaio sulla Rupe tredici interpretazioni della tradizione del presepio

"Il Fanum Voltumnae e i santuari comunitari dell'Italia Antica". Da venerdì a domenica Convegno internazionale di studi

Giullarate. Dopo le aste andate deserte le 10 cose che il comune di Orvieto proverà a vendere per risanare il Bilancio

Shopping natalizio. Gratis il parcheggio a Orvieto dalle 16 alle 20 nei posti a striscia blu

Progetto "Una buona vita da cani" per contrastare l'abbandono dei cani e favorire le adozioni

Il Progetto "Una buona vita da Cani"

Adeguamento delle tariffe per la rimozione e custodia dei veicoli

Mercati su aree pubbliche nella settimana che precede il Natale, disciplina del commercio

In pubblicazione il quinto avviso d'asta pubblica per l'alienazione del Mattatoio Comunale

Bando per l'alienazione dei locali di proprietà comunale situati in piazza della Repubblica

Consegna dei riconoscimenti alla Protezione Civile e agli studenti dell'Alberghiero per il lavoro svolto il Liguria

"Due dozzine di rose scarlatte". La commedia brillante in scena al Mancinelli

Presentate le opere di approvvigionamento idropotabile realizzate da ATI4 Umbria nell'Orvietano

ATI4, gli interventi nell'Orvietano

Screening per la prevenzione e la salute del cavo orale. Pochi i bambini visitati. Proroga al 31 gennaio 2012

Maxiprofessionista del furto arrestato grazie a un'indagine condotta dalla Polstrada di Orvieto

A Porano Pranzo di Natale organizzato dal Centro di Salute Mentale della ASL 4 di Orvieto

"IKHIWA" organizza il mercatino del libro e oggetti vari all'Atrio del Palazzo dei Sette

JINGLE PARTY- La Grande Festa di Radio Orvieto Web al Maracuja

L'Anpi di Terni sui terribili fatti di Firenze

Un atto di indirizzo del Consiglio comunale per la valorizzazione del patrimonio pubblico del centro storico di Orvieto. Lo propongono i capigruppo di centro sinistra

Ancora congelate le dimissioni del vice sindaco Rosmini. Dura presa di posizione dei gruppi di centro sinistra verso il Sindaco che perde i pezzi e non rappresenta più i suoi elettori

La grande Roma dei Tarquini tema del XVI Convegno Internazionale di Storia e Archeologhia dell'Etruria

A Palazzo Soliano mostra fotografica "Orvieto 1964-1970 anni di bronzo. Le porte di Emilio Greco". Inaugurazione sabato 19 dicembre nell'ambito di Altro Modo

Per il Gala Five un 2-2 contro il Foligno.

Condanna del vile gesto e solidarietà al parroco dal PD di Ficulle

Ristorante Pizzeria "La Taverna dell'Etrusco" e Bar "Il Sant'Andrea". Menù speciali e Cenone di San Silvestro a ritmo di jazz e di blues

Perché alcuni consiglieri PD hanno votato contro la mozione sul testamento biologico

Scossa di terremoto. Trema l'Umbria

Terremoto ad Orvieto: Santelli "Nessun danno a persone o cose"

Terremoto, l'Assessore regionale Riommi nelle zone colpite dal sisma "Scossa con pochi danni"

Terremoto: chiuso il centro storico di Spina. Lorenzetti apre sala operativa regionale

Distrutta la targa di Radio Orvieto Web

Franco Crociani non ha ucciso Sauro Mencarelli. La sentenza della Corte d'Appello d'Assise chiude la storia di Acqualoreto

Pendolari-Frecciarossa: 8 a 34. Ma i pendolari della Roma-Firenze si fanno sentire!

Gala Lirico del Centro di perfezionamento "Placido Domingo" di Valencia al Ridotto del Teatro Mancinelli

L'Eurostar delle 20,15 fermerà ad Orvieto

Anno Internazionale dell'Astronomia. Venerdì a Bagnoregio proiezione del film di Liliana Cavani "Galileo"

Il profano tempo dell'Avvento. Dai destini del pianeta a quelli della Regione Umbria

Respinte le mozioni su testamento biologico e istituzione di un registro telematico delle dichiarazioni anticipate di trattamenti sanitari. Il dibattito consiliare

Approvata la mozione Tonelli sulla ripubblicizzazione dellÂ’acqua

Siti "violenti", il Governo punta al controllo. Giusto regolare i contenuti prodotti dagli utenti, ma si colmi il vuoto legislativo che riguarda i giornali online

La Scuola di Musica Luigi Mancinelli e la Compagnia Poranese insieme in un doppio spettacolo dedicato ad 'Alice nel paese delle meraviglie'. Sabato a Porano, domenica ad Orvieto

Commercio e varchi elettronici: clima più disteso. Tutti al lavoro dopo il convegno DS e l'incontro con il sindaco Mocio

Marino Moretti alla Galleria Zerotre di Orvieto. Ceramiche e disegni per CROMATERIA

Successo e consensi per il 'Gran Galà Città di Orvieto'

Presentato il catalogo regionale del Museo Faina. L'assessore Rometti: la cultura come risorsa economica

Organici carenti presso i circoli stradali della Provincia. Lo evidenzia in un'interrogazione il capogruppo provinciale SDI Marinelli

Accolta con successo a Palazzo Rospigliosi di Roma la presentazione del prodotto turistico della provincia di Terni

Europa - Rwanda: la scuola primaria di Sferracavallo partecipa al progetto con un mercatino natalizio di solidarietà. Sabato in Piazza Olona a partire dalle 15,30

Giovani e associazionismo in Umbria: scarsa la motivazione per una cittadinanza attiva. Emerge da una ricerca a livello europeo

I risultati a livello europeo

Ospedale senza pace: oltre alle deficienze di ordine sanitario la lotta politica per i primariati. Lo segnala Alleanza Nazionale

Finanziaria e coppie di fatto: 'Se l'ideologia prevale sulla ragione'

Torna domenica il 'Mercatino sotto l'albero' a Porano

Mobilità alternativa: soddisfazione del sindaco Mocio dopo l'incontro con le categorie. Altri incontri per non frammentare i problemi

La proposta complessiva: le linee d'intervento per il centro storico

Cara Orvieto... da 'Orvietato Sporgersi' lettera aperta alla Città