sociale

Acqua: 'scorre' la pubblicazione del piano d'ambito. Perché non metterlo sul sito dell'Ato 2? Sarebbe un'agevole e democratica forma di pubblicazione

martedì 15 agosto 2006
E' stato approvato il 21 luglio 2006 in sede ATO il nuovo piano d’ambito, che prevede tutti gli investimenti necessari per garantire l'efficacia del servizio idrico e per rendere e mantenere efficienti gli acquedotti del territorio di riferimento dell'Ato 2, di cui anche Orvieto e il comprensorio fanno parte. Sono all'interno del piano d'ambito anche i parametri che riguardano gli aumenti del servizio idrico che dovrebbero scattare, con effetto retroattivo, da gennaio 2006, dal momento che secondo quanto prevede la legge Galli gli investimenti programmati e esemplificati nel documento devono essere ripagati appunto con la tariffa. Il piano d’ambito, approvato all’unanimità da tutte le municipalità della provincia di Terni, resterà in pubblicazione sessanta giorni, durante i quali chiunque può fare osservazioni su quanto si stabilisce. Nel rispondere a un'interrogazione di Altra Città, l'assessore Germani ha affermato che, appena il Comune sarà in possesso del piano, ne verrà depositata una copia presso la Segreteria del Consiglio a disposizione dei consiglieri e che, subito dopo la pausa estiva e entro i 60 giorni validi per le eventuali osservazioni (ne sono già scattati quasi 30), l'Amministrazione Comunale intende fare un incontro con i Consigli di Zona su quanto riguarda i lavori e gli investimenti previsti, “al fine – ha affermato Germani - di dare il massimo delle garanzie ai nostri concittadini nella consapevolezza di quello che impone la normativa nazionale”. Per documentarci, sia come giornalisti che come cittadini, siamo andati sul sito web dell'Ato 2 pensando di trovarvi il piano d'ambito in pubblicazione; e onestamente lo stesso assessore Germani, convinto che ci fosse, ci aveva consigliato, per avere maggiori dettagli sull'argomento, questa agevole via. Il piano d'ambito in effetti c'è, ma è quello ormai scaduto risalente al 2003. Fuori da ogni polemica e solo per amore di comunicazione – che, al di là del giornale, è il nostro lavoro aziendale e, dentro e fuor di metafora, il nostro "pane quotidiano” - ci chiediamo e rigiriamo la domanda a tutti gli amministratori che ci leggono:
a che serve un sito web se non lo usiamo per comunicare con trasparenza e in tempo reale quello che accade?
Visto che “chiunque” potrebbe presentare osservazioni entro 60 giorni dalla pubblicazione, quale strumento migliore di internet per “pubblicare” (così si dice anche in linguaggio informatico) e diffondere in modo capillare un documento di pubblico interesse? Quale strumento migliore per informare come, dove e con quali modalità le osservazioni potrebbero essere presentate? Senza ovviamente con questo voler escludere ogni altro canale di informazione e di diffusione, formale o informale che sia.

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 novembre

A piedi sul "Sentiero dei Vigneti", camminando nella storia con l'Asds Majorana

La Fondazione e la sua partecipazione in Cassa di Risparmio di Orvieto Spa

"Cultura per il No Profit". Un bando per la gestione di tredici gioielli demaniali

Pressing della minoranza, "Sia Orvieto la sede della stazione MedioEtruria"

Nebbia di me

Zambelli Orvieto con grande concentrazione al derby di San Giustino

Ode per la ragazza del Discount

Dentro questo mio accanito desiderio

Caterina Costantini e Lucia Ricalzone al Boni con "Il Club delle Vedove"

Finisce nel fiume Paglia, in buone condizioni l'operaio salvato dai vigili del fuoco

"La rivoluzione giovanile del '68" apre l'anno del Centro di Studio "Bonaventura da Bagnoregio"

Azzurra, Ipc Srl è match sponsor del prossimo turno di campionato

Nuove prospettive turistiche dalla valorizzazione della Via Romea Germanica

Piano di tutela delle acque, la giunta regionale preadotta l'aggiornamento

"Van Gogh Shadow", la cultura multimediale in mostra a Palazzo dei Priori

Sisma, riunione fra Regione, Protezione Civile e Anas per ripristino viabilità

Il Comune incontra i cittadini. Il quarto appuntamento è a Torre San Severo

Glicine dunque

Il Comitato Risparmiatori risponde alla Fondazione Cro

Si presenta il "Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile"

Insieme per dire basta alla violenza sulle donne. Iniziative a Orvieto, in Umbria e a Roma

"La Via della Misericordia nel Lazio. Immagini e riflessioni nell'anno del Giubileo e dei Cammini"

Ferraldeschi (Storia e futuro): "Un'amministrazione comunale che non c'è"

All'Unitre si presenta il libro "Sopportare pazientemente le persone moleste"

Unioni civili. Scontro al calor bianco tra M5S e Sel in consiglio

Sosta gratuita per quattro ore dal 14 dicembre. "Identità e Territorio" contraria

La Regione in campo con 12milioni di euro per il bacino del Paglia, ora la speranza è che partano i lavori

Elezioni Regionali: il Pd ha deciso di concedere il bis a Catiuscia Marini

Caso licenza ex Coop, il Comune batte i pugni: "Non siamo intenzionati a concedere proroghe"

Prima seduta del Cda del Centro Studi: Carlo Mari eletto presidente

Percorso di formazione “Fede Bene Comune - Nuova Civitas”, un momento di approfondimento e riflessione

Dalla chiusura del Giubileo un progetto di speranza e sostegno per l’Oratorio parrocchiale grazie al Rotary di Orvieto

Battipaglia – Azzurra Orvieto: 79 – 59. Rimbalzi difensivi, palle perse e altro fanno la differenza

"La Chiesa dei poveri. Dal Concilio a papa Francesco". Si presenta a Orvieto il libro di monsignor Bettazzi

Completati i lavori di adeguamento del depuratore. Venerdì l'inaugurazione

La tv tedesca racconta in un documentario come Orvieto si salvò dai bombardamenti

Omphalos: "In una città che sostiene tutte le famiglie si vive meglio"

La Compagnia del Limoncello porta in scena "Cercasi Scalandrino"

La figlia di Aldo Moro al convegno della Polstrada: "Lo Stato siamo tutti noi"

Enel effettua taglio piante e deramificazione nei pressi delle linee elettriche