sapori

"Sagra degli Umbrichelli", dieci sere per raccontarsi nel piatto

martedì 6 agosto 2019
"Sagra degli Umbrichelli", dieci sere per raccontarsi nel piatto

Ogni estate un’intera comunità si ritrova intorno al proprio piatto più rappresentativo. La Sagra degli Umbrichelli di Monteleone d’Orvieto non è solo uno degli appuntamenti gastronomici più attesi in Umbria, ma rappresenta molto di più. E' diventata, infatti, il fulcro aggregante de "La Rimpatriata", la festa che dal lontano 1965 accoglie i paesani emigrati che qui tornano per trascorrere le ferie.

Nel grazioso borgo medievale dell'Alto Orvietano, l’appuntamento torna puntuale da mercoledì 7 a venerdì 16 agosto, con dieci serate all’insegna del gusto e dell’allegra condivisione delle tradizioni di una volta. Conosciuti in altre zone della Penisola con il nome di pici o strozzapreti, gli umbrichelli sono un gustoso tipo di pasta fatta rigorosamente a mano con farina ed acqua. Viene realizzato un impasto ben amalgamato, dal quale si prende un pezzettino di pasta che si allunga muovendo le mani sulla tavola fino a formare uno spaghetto grosso ed irregolare, proprio come un lombrico, a Monteleone d'Orvieto appunto “l’umbrico” con l’apostrofo.

In tempi passati, quando in tavola si era costretti a fare economia e a puntare sul lavoro manuale, le massaie del posto ne preparavano in gran quantità, da condire con sughi semplici a seconda di ciò che offriva l’orto. Oggi, a tanti anni di distanza, nei giorni che precedono la sagra tanti volontari si riuniscono nei caldi pomeriggi estivi per preparare gli umbrichelli, e nei sughi che li condiscono si può ritrovare tutto il sapere della cucina del posto; ricette e segreti antichi, tramandati di generazione in generazione, danno vita a piatti prelibati e raffinati, memoria delle cene conviviali di un tempo celebrate nei campi al termine di una faticosa giornata di lavoro.

Alla Sagra gli Umbrichelli saranno proposti in tantissime varianti: all’aglione, all’amatriciana, al ragù, al sugo d’oca, con funghi e tartufo e con olio e parmigiano; e a completare il ricco menù ci saranno antipasti della tradizione, secondi, contorni, dolci e delle specialità deliziose che variano di serata in serata.

 

Commenta su Facebook