sapori

Trenta, le Pizze di Pasqua Orvietane in degustazione per il concorso

mercoledì 10 aprile 2019
Trenta, le Pizze di Pasqua Orvietane in degustazione per il concorso

Entra nel vivo la 15esima edizione del Concorso delle Pizze di Pasqua Orvietane che, dopo circa tre anni di assenza, è tornato al suo consueto fascino. A riprendere in mano una delle tradizioni gastronomiche più amate dagli orvietani, l'Istituto Alberghiero "Luca Coscioni", che ha appena festeggiato i suoi primi dieci anni di attività, in collaborazione con il quotidiano on line OrvietoLife e con il patrocinio del Comune di Orvieto, Assessorati alla Politiche Scolastiche e Cultura. Obiettivo, oltre che far crescere il concorso vero e proprio, anche valorizzare le eccellenze della tradizione pasquale orvietana.

Come annunciato, la mattina di mercoledì 10 aprile è stata dedicata alla consegna e all'iscrizione delle pizze, che alla fine della giornata sono risultate essere in tutto 30, ovvero 12 per la Sezione "Professionali" (5 dolci e 7 salate) e 18 per la Sezione "Amatori" (7 dolce e 11 salata). Giovedì 11 aprile, dalle 9 alle 13 nell'Aula Magna dell'istituto di Piazza Santa Chiara sarà all’opera la giuria, presieduta dalla dirigente scolastica Cristiana Casaburo, che decreterà la più buona nelle quattro categorie.

In giuria, l’assessore Alessandra Cannistrà, il professor Giuseppe Solombrino chef docente dell’Alberghiero, i professori Silvia Michelangeli e Francesca Vincenti, gli studenti Michela Picchio (Alberghiero), Elena Craciun, Gaia Graziani (Scienze Umane), Glisa Eduard (Artistico), i giornalisti Alessandro Li Donni (OrvietoLife) e Davide Pompei (Corriere dell’Umbria-Orvietonews), Umbra Bartella dell'Accademia della Cucina, Luca Ermini dell'Osteria "Da Mamma Angela", la chef Velia De Angelis per la Federazione Italiana Cuochi, Claudia Vanoni e Laura Cardi per l'Associazione "L'Albero di Antonia".

Venerdì 12 aprile, a partire dalle 17, il concorso si sposterà nell’Atrio del Palazzo dei Sette dove avverrà la premiazione delle pizze vincitrici. Aprirà l’evento un’esibizione di Flair Bartending a cura del professor Pietro Siano, docente dell’Alberghiero. Seguirà la degustazione accompagnata dai vini offerti dal Consorzio Vino Orvieto. Il servizio sarà a cura dei docenti e degli studenti dell'Istituto Alberghiero. L’Osteria "Da Mamma Angela" offrirà bibite per i più piccoli e non solo. Durante la premiazione, inoltre, si potranno vincere tre Uova di Pasqua veramente particolari create dagli studenti dell’istituto in collaborazione con il professor Giovanni Solombrino.

Il ricavato delle offerte raccolte durante la degustazione delle pizze sarà devoluto per intero all'Associazione "L’Albero di Antonia" e finalizzato al progetto "La scuola fa la differenza", progetto che dal 2012 l'associazione dedica alla prevenzione alla violenza maschile contro le donne e per la costruzione di relazioni sane, attraverso laboratori nelle scuole del territorio.

Commenta su Facebook