sapori

E' umbro il primo olio al mondo con la certificazione del DNA

giovedì 8 novembre 2018
E' umbro il primo olio al mondo con la certificazione del DNA

Esiste un metodo per dare la certezza al consumatore che l'olio extravergine d'oliva che ha comprato è realmente proveniente dalle cultivar scritte in etichetta? Finalmente sì. E' stato presentato, infatti, martedì 6 novembre, il progetto che fa della Castello Monte Vibiano Vecchio la prima azienda al mondo ad avere una certificazione del DNA delle olive per garantire la reale tracciabilità dell'olio extravergine d'oliva. Per l'occasione è stato organizzato un evento presso l'azienda umbra che ha visto come protagonista l'oro dell'Umbria, l'olio extra vergine d'oliva.

Al Castello di Monte Vibiano Vecchio, provenienti dai 5 continenti, erano presenti partners e giornalisti che hanno potuto ammirare le installazioni visuali dell'artista Felice Limosani che ha creato delle proiezioni di luce molto suggestive sulla facciata del Castello di Monte Vibiano Vecchio ed ha illuminato vigneto ed oliveto con una “luna di luce” per permettere agli ospiti di effettuare la raccolta dell'oliva in notturna. Una raccolta in notturna che vuole anche essere un grido di allarme nei confronti dei cambiamenti climatici: “nel vino la vendemmia notturna non è più una novità – ha detto Lorenzo Fasola Bologna, proprietario dell'azienda - ma dobbiamo iniziare a pensare di raccogliere le olive in notturna così che le basse temperature notturne preservino al meglio le nostre olive prima della frangitura; i cambiamenti climatici stanno modificano radicalmente il mondo dell'agricoltura e dobbiamo trovare soluzioni per ricercare continuamente la massima qualità”.

L'azienda opera da sempre nella produzione di vino ed olio di elevata qualità e da alcuni anni ha avviato la produzione di cosmetici e integratori alimentari derivanti dalle olive; i prodotti della Castello Monte Vibiano Vecchio volano a bordo delle più prestigiose compagnie aeree mondiali; l'azienda è leader nella produzione di olio in confezione monodose, prodotto che si trova, per esempio, nelle First Class di Emirates, Qatar Airways, Ethiad, Cathay Pacific e American Airlines solo per citarne alcune. Il progetto della certificazione genetica dell'olio segue il progetto lanciato nell'Ottobre del 2008, la 360° Green Revolution che ha fatto della Castello Monte Vibiano Vecchio la prima azienda agricola al mondo ad emissioni zero di CO₂ ottenendo la certificazione UNI ISO 14064 dall'istituto norvegese DNV.

Il processo di certificazione genetica dell'olio è un brevetto del CNR IBBR di Perugia che, attraverso un lavoro decennale ha portato la Castello Monte Vibiano Vecchio ad avvalersi, prima azienda privata al mondo, della certificazione genetica dei propri oli. L’azienda lavora ingenti quantità di olive, contando sui 55 ettari di oliveti di proprietà e da ulteriori olive provenienti da fornitori locali e qualificati che aderiscono al protocollo di produzione Monte Vibiano; gli olivicoltori che forniscono olive all’azienda vengono seguiti in campo passo dopo passo in tutti i mesi dell’anno ed in tutte le fasi agronomiche, per ricercare il più elevato standard qualitativo dell’oro verde umbro.

La certificazione genetica dell’olio è nata per dare al cliente finale la certezza massima circa l’origine italiana dell’olio; il Cnr-IBbr ha creato una mappatura del DNA delle cultivar di olivo mondiali; questi vengono incrociati con i DNA riscontrati negli oli della Castello Monte Vibiano Vecchio garantendo la certezza di trovare soltanto varietà italiane all’interno dell’olio. II nuovo frantoio affianca quello già esistente, lavorando con macchinari e processi estremamente all’avanguardia; l’uso combinato dei 2 molini permette all'azienda di ottenere un olio extra vergine d'oliva di altissima qualità riconosciuto a livello mondiale dai titoli e dalle medaglie ricevute nei vari concorsi; con i nuovi accorgimenti tecnici si massimizza anche la carica polifenolica dell'olio.

Un evento che ha promosso il cuore verde d'Italia dando la possibilità alla stampa mondiale, che ha visitato alcune città della regione, di apprezzare l'Umbria e di conoscere sia alcune realtà economiche locali che le eccellenze enogastronomiche della regione; la cena che si è svolta all'interno delle sale del Castello ha visto come protagonista la Cantina di Spello che ha portato alla luce antiche ricette custodite nell'archivio del Vaticano abbinate al sapore ed ai profumi dell'olio appena franto; anche gli arredi della serata sono stati realizzati in collaborazione con EMU, eccellenza locale che da 67 anni propone qualità, comfort e design. Durante la manifestazione Federico Volpe, bartender del famoso DRY di Milano hanno realizzato dei bar con un concetto innovativo di antioxidant cocktail, dove le materie prime sono state mescolate con il M+ Performance della Castello Monte
Vibiano (M+ Performance) un concentrato del più potente antiossidante in natura provenienti dalle olive stesse, creando, di fatto, un cocktail ai polifenoli.

Per ulteriori informazioni:

075.87.83.001 - www.montevibiano

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 gennaio

Nel "borgo magico" di Calcata, con Asds Polisportiva Castel Viscardo e Armata Brancaleone

Fermati tre ventenni all'uscita del supermercato con merce appena rubata

On line il primo numero del 2018 del periodico aziendale di informazione sanitaria "Usl Umbria 2 inForma"

All'Unitre riprende il Laboratorio di Pittura guidato da Donato Catamo

Regionali 2018, parte il viaggio di Bigiotti attraverso borghi e bellezze della Tuscia

Lo minaccia con il coltello e gli porta via l'incasso giornaliero

Umbria presente a "Winter School 2018. L'agenda sul futuro della sanità italiana"

Recupero evasione Imu, Orvieto al secondo posto tra i 16 Comuni umbri con oltre 15.000 abitanti

Sporcizia e siringhe vicino alla Casa dell'Acqua di Ciconia

Corsi serali all'Istituto Cardarelli. Un gruppo di alunni a Roma dal ministro Fedeli

"Gli Ebrei sono matti" sul palco del Teatro Boni

"Gli Psicodrammatici" mettono in scena "Il senso di colpa"

Procedura di Via. Sacripanti (Gm): "Questo è Germani, questa è la sinistra che ci governa"

Buono servizio sostitutivo del trasporto scolastico per le scuole dell'infanzia

"Vette in Vista", quando il cinema incontra la montagna

"A 80 anni dalle leggi razziali". La Regione ricorda la tragedia della Shoah

Zeno (Pci): "La città si svuota e il sindaco se ne fa una ragione"

Federalberghi: "Le risorse derivanti dall'imposta di soggiorno siano destinate allo sviluppo del turismo"

Toni e Peppe Servillo tornano al Mancinelli con "La parola canta"

Sostegno a domicilio per anziani e disabili, in pubblicazione i bandi

Assistenza sociale fittizia, le Fiamme Gialle portano alla luce oltre 4 milioni di euro di evaso

Esercitazione tecnico-tattica per i marescialli con specializzazione "Sanità"

Nuova geografia giudiziaria, Montegabbione e Monteleone con Orvieto

Testimonianze al Teatro Concordia per la Giornata della Memoria

"Vino made in biologico". Convegno all'Istituto Agrario "Ciuffelli"

Festa del Tesseramento per l'Associazione Andromeda

Orvieto FC, prima squadra nella tana del Cannara

L'allenatore Matteo Solforati valuta i progressi della Zambelli Orvieto

"Più o meno alle tre" con i Lettori Portatili. Andrej Longo presenta "L'altra madre"

Sabato 28 gennaio casting per il nuovo film di Alice Rohrwacher

Nello scavo della piramide di via Ripa Medici ritrovato il cibo degli Etruschi

Corso di Sociocrazia con Pierre Houben all'Auditorium

Orvieto, Via del Corso

L'Orvietana Rugby vince ancora al De Martino

Olimpieri (IeT): "Con Germani il Comune torna a privatizzare"

Prima seduta del nuovo Consiglio Provinciale, convalida degli eletti e giuramento del presidente

Ad aprile torna la Coppa degli Etruschi

Fabrizio Bentivoglio porta "L'ora di ricevimento" al Teatro Comunale di Todi

Imprese Creative, a disposizione 2,8 milioni di euro. Illustrati i criteri del primo bando regionale

Oltre 400 richieste in due mesi nei punti informativi di Sii, Ati e Assoconsumatori

Promozione turistica, l'Umbria presente per la prima volta all'Holiday World di Dublino

Atletica Libertas Orvieto, tanti gli eventi e le manifestazioni in arrivo nel 2017

Seduta plenaria della Pro Loco per l'approvazione dei bilanci

Prima seduta del consiglio comunale. In quindici punti l'ordine del giorno

Al Teatro Santa Cristina, il recital "...ed ora sono nel vento..."

Sisma, si riunisce comitato istituzionale. Marini: "Massimo supporto a sindaci dall'ufficio speciale ricostruzione"

Studenti in Comune per presentare "Testimoni della Memoria. Il nostro viaggio in Polonia"

Linea ferroviaria Orte-Foligno-Perugia, ripristinate due fermate

Cena a base di solidarietà. Serata speciale organizzata dai ragazzi dell'Oratorio San Filippo Neri e dagli studenti dell'Alberghiero

Donne vittime di violenza, in Regione firmato il protocollo per l'inserimento lavorativo e sociale

Sottoscritto il protocollo d'intesa tra Perugia e Orvieto per l'iscrizione delle Città Etrusche al Patrimonio Unesco

Al Teatro Boni va in scena "L'istruttoria" di Peter Weiss

"Viaggio nell'Operetta". Seconda tappa con Katia Ricciarelli e Andrea Binetti

Iaia Forte al Teatro Boni con "Tony Pagoda. Ritorno in Italia"

Benedizione dei Trattori a Ciconia. Gli agricoltori offrono il frutto del loro lavoro

"Comunicare speranza e fiducia nel nostro tempo". Il vescovo incontra i giornalisti per S.Francesco di Sales

Incontro su "La persecuzione in Europa e i suoi effetti anche a San Venanzo"

Uisp, la squadra Umbria Nuoto master cresce