sapori

Due giorni di appuntamenti per la sesta edizione per "Olio diVino"

mercoledì 15 novembre 2017
Due giorni di appuntamenti per la sesta edizione per "Olio diVino"

La Pro Loco di Ficulle in collaborazione con Comune e AssProl, organizzazione dei produttori olivicoli dell'Umbria soc. coop. agricola, Scuola secondaria, primaria e dell'infanzia, Ipsia di Orvieto e Istituto Agrario di Fabro, presenta l'ormai consueto appuntamento autunnale. Si tratta di "Olio DiVino", che torna puntuale per la sua sesta edizione.

Un fine settimana che, anche stavolta, si annuncia tutto all'insegna della tradizione e del buon vivere, per dare spazio ad un prodotto di eccellenza del territorio come l'olio extra vergine d'oliva ma anche a tanti altri prodotti locali. Si inizia sabato 25 novembre dalle 15 alle 20 per le vie del centro storico, tra cantine e frantoi aperti.

C'è spazio anche per il mercato del prodotto e dell'artigianato tipico e, ovviamente, bruschetta "co' l'olio novo" e castagne. Alle 15, il via ai festeggiamenti con l'arrivo della Fanfara dei Bersaglieri in congedo da Torre Alfina. Un quarto d'ora dopo, convegno a teatro sul tema "Attività e primi risultati del progetto Sustain Farm".

Alle 16.30, dimostrazione della spezzatura del maiale a cura della Macelleria Marcello Mezzoprete e degustazione, dimostrazione della lavorazione del ferro artistico a cura de "La Gumera" di Riccardo Paoletti e cena nelle strutture convenzionate. Nel pomeriggio di domenica 26 novembre cantine e frantoi restano aperti.

Oltre al mercato del prodotto e dell'artigianato tipico e alla bruschetta "co' l'olio novo" e castagne, alle 9 l'appuntamento è alla Porta del Sole per la passeggiata "Olio diVino in bike" lungo i sentieri della Via Romea Germanica. Alle 13, allietano il pranzo gli stornelli irriverenti del trio "La Merla". Alle 16.30, dimostrazione della pasta fatta in casa a cura delle casalinghe ficullese e dimostrazione dei biscotti col vino a cura del Forno Giorgio Castorri. Premiazione della prima edizione del Concorso "Olio diVino".

Tutti i giorni, inoltre, dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 17, apertura della Rocca a cura del Circolo Culturale, del Museo del Coccio di Costantino e allestimento di opere dell'artista atipico Miki Boss.

Per ulteriori informazioni: 347.5065033

 

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 gennaio

Madame Bovary

Indagine della Procura, le puntualizzazioni di Enel

Giorno della Memoria, ricordare per prevenire. Iniziative della Cgil a Perugia e Terni

Conferenza su "Il mito di Giulia Farnese: amori, potere, storia…"

Robotica e agricoltura di precisione con il Progetto Pantheon

Orvieto FC, la prima squadre batte il GubbioBurano secondo in classifica

Per la Zambelli Orvieto è un momento magico, conquistata Montecchio Maggiore

Orvietana, sconfitta pesante contro il San Sisto

Finisce in carcere per una rapina in banca messa a segno due anni fa

Sicurezza, trecento controlli in due settimane sul territorio

Rti avanza richieste economiche al Comune, Tardani interroga il sindaco

Lia Tagliacozzo presenta il libro "La Shoah e il Giorno della Memoria"

L'Istituto per la Storia dell'Umbria Contemporanea per il Giorno della Memoria

In biblioteca lettura di "Sonderkommando Auschwitz" di Shlomo Venezia

Dal Castello Baronale alla Cappella Baglioni, fino al caffè a Villa Lais

Contro Azzurra Orvieto, Campobasso resiste ma non passa

Una brutta Vetrya Orvieto Basket lascia la vetta a Perugia

Violenza di genere, firmato il protocollo d'intesa per la realizzazione del sistema regionale di contrasto

"A spasso con ABC", giornata finale per i narratori del futuro

Sul palco del Rivellino, Anna Mazzamauro è "Nuda e Cruda"

Iniziative in tutta l'Umbria per San Francesco di Sales, patrono di giornalisti e comunicatori

"Col trattore in Complanare", in 140 a Ciconia per la benedizione dei mezzi agricoli

Il consiglio regionale FIE Umbria conferma alla presidenza Giulia Garofalo

Rumori di lavori in corso a Palazzo Monaldeschi, Olimpieri (IeT) interroga il Comune

Al Concordia, serata dedicata al teatro con "Il Canto del Gallo"

Comitato Scansano Sos Geotermia: "Il pericolo non va esportato in Maremma"