sapori

Riccardo Cotarella nuovo consulente enologico di Codice Citra

mercoledì 16 agosto 2017
Riccardo Cotarella nuovo consulente enologico di Codice Citra

Riccardo Cotarella è il nuovo consulente enologico di Codice Citra, la più grande realtà produttrice di vino abruzzese. Cotarella, con il suo staff di enologi e agronomi, porterà avanti nei prossimi anni un progetto di crescita vitienologica condiviso con la società abruzzese.

“È stata una scelta basata, oltre che sull’esperienza e autorevolezza dell’enologo, anche e soprattutto per l’impostazione del suo lavoro e il progetto che ci ha presentato”, afferma Valentino Di Campli, presidente di Codice Citra. Codice Citra, infatti, con i suoi 6.000 ettari di superficie vitata, oltre 3.000 soci, 9 cooperative associate, rappresenta il primo produttore abruzzese.

“Numeri che ci responsabilizzano moltissimo - evidenzia Di Campli, che è anche presidente del Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo - anche sul versante di una costante migliore qualificazione dell’identità vitivinicola della nostra regione. Per questa ragione, riteniamo che la scelta di Riccardo Cotarella sia anche un contributo importante della nostra cooperativa per un’ulteriore evoluzione dell’identità e dell’immagine dei vini della nostra terra”.

La stessa modalità di selezione che ha portato alla scelta di Riccardo Cotarella è indicativa rispetto agli obiettivi ambiziosi di Codice Citra. “Ci siamo avvalsi - spiega Di Campli - di una società specializzata nel recruitment di professionalità nel settore vitienologico che ci ha portato ad incontrare alcuni dei più autorevoli e accreditati enologi italiani. Li vogliamo ringraziare per la disponibilità che ci hanno concesso e per il confronto che hanno accettato di avere con noi. E’ stata per noi un’esperienza straordinaria che ci ha fatto crescere molto”.

“Alla fine di questo percorso di selezione - sottolinea Di Campli - abbiamo ritenuto che Riccardo Cotarella e il suo staff tecnico (19 tra enologi e agronomi) rappresenti il partner ideale per condividere e accompagnarci nella nostra crescita vitienologica”.

Con Riccardo Cotarella e il suo staff tecnico, Codice Citra ha definito un percorso di collaborazione che si può sintetizzare in sei punti: analisi approfondita del potenziale vitivinicolo; valorizzazione dei 'cru' produttivi più interessanti; crescita professionale dello staff tecnico aziendale; individuazione delle tipologie di vino sulle quali avviare un percorso di upgrade al fine di migliorarne sia il profilo qualitativo che l’immagine; costruzione di una relazione più forte e costruttiva con i responsabili tecnici e i soci delle 9 cantine partner; costruzione di contenuti tecnici (legati sia al vigneto che ai vini) capaci di aumentare il valore della comunicazione dell’azienda.

Obiettivi condivisi da Riccardo Cotarella molto entusiasta di questa nuova sfida professionale: ”Sono molto soddisfatto di questo incarico anche perché è arrivato attraverso un percorso di conoscenza tra le parti come poche altre volte mi era capitato. Penso, a questo proposito, che sia veramente importante anche per il nostro settore vitivinicolo approcciarsi a modelli di selezione delle risorse umane in maniera più professionale, capace di ridurre il rischio di errori dettati dal classico 'passaparola'".

Entrando più sull’operatività della sua collaborazione con Codice Citra, Cotarella osserva come “da tempo fortunatamente sono venuti meno tanti di quei pericolosi pregiudizi sulla cooperazione vitivinicola che non solo è fondamentale sotto il profilo economico per il nostro sistema produttivo ma è anche quella che da tempo sta investendo maggiormente nella qualificazione della nostra produzione potendo contare anche su alcuni dei migliori terroir del nostro Paese".

"E l’Abruzzo con Codice Citra è un perfetto esempio in questa direzione”, conclude.

 

Fonte: AdnKronos.it

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 novembre

A piedi sul "Sentiero dei Vigneti", camminando nella storia con l'Asds Majorana

La Fondazione e la sua partecipazione in Cassa di Risparmio di Orvieto Spa

"Cultura per il No Profit". Un bando per la gestione di tredici gioielli demaniali

Pressing della minoranza, "Sia Orvieto la sede della stazione MedioEtruria"

Nebbia di me

Zambelli Orvieto con grande concentrazione al derby di San Giustino

Ode per la ragazza del Discount

Dentro questo mio accanito desiderio

Caterina Costantini e Lucia Ricalzone al Boni con "Il Club delle Vedove"

Finisce nel fiume Paglia, in buone condizioni l'operaio salvato dai vigili del fuoco

"La rivoluzione giovanile del '68" apre l'anno del Centro di Studio "Bonaventura da Bagnoregio"

Azzurra, Ipc Srl è match sponsor del prossimo turno di campionato

Nuove prospettive turistiche dalla valorizzazione della Via Romea Germanica

Piano di tutela delle acque, la giunta regionale preadotta l'aggiornamento

"Van Gogh Shadow", la cultura multimediale in mostra a Palazzo dei Priori

Sisma, riunione fra Regione, Protezione Civile e Anas per ripristino viabilità

Il Comune incontra i cittadini. Il quarto appuntamento è a Torre San Severo

Glicine dunque

Il Comitato Risparmiatori risponde alla Fondazione Cro

Si presenta il "Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile"

Insieme per dire basta alla violenza sulle donne. Iniziative a Orvieto, in Umbria e a Roma

"La Via della Misericordia nel Lazio. Immagini e riflessioni nell'anno del Giubileo e dei Cammini"

Ferraldeschi (Storia e futuro): "Un'amministrazione comunale che non c'è"

All'Unitre si presenta il libro "Sopportare pazientemente le persone moleste"

Unioni civili. Scontro al calor bianco tra M5S e Sel in consiglio

Sosta gratuita per quattro ore dal 14 dicembre. "Identità e Territorio" contraria

La Regione in campo con 12milioni di euro per il bacino del Paglia, ora la speranza è che partano i lavori

Elezioni Regionali: il Pd ha deciso di concedere il bis a Catiuscia Marini

Caso licenza ex Coop, il Comune batte i pugni: "Non siamo intenzionati a concedere proroghe"

Prima seduta del Cda del Centro Studi: Carlo Mari eletto presidente

Percorso di formazione “Fede Bene Comune - Nuova Civitas”, un momento di approfondimento e riflessione

Dalla chiusura del Giubileo un progetto di speranza e sostegno per l’Oratorio parrocchiale grazie al Rotary di Orvieto

Battipaglia – Azzurra Orvieto: 79 – 59. Rimbalzi difensivi, palle perse e altro fanno la differenza

"La Chiesa dei poveri. Dal Concilio a papa Francesco". Si presenta a Orvieto il libro di monsignor Bettazzi

Completati i lavori di adeguamento del depuratore. Venerdì l'inaugurazione

La tv tedesca racconta in un documentario come Orvieto si salvò dai bombardamenti

Omphalos: "In una città che sostiene tutte le famiglie si vive meglio"

La Compagnia del Limoncello porta in scena "Cercasi Scalandrino"

La figlia di Aldo Moro al convegno della Polstrada: "Lo Stato siamo tutti noi"

Enel effettua taglio piante e deramificazione nei pressi delle linee elettriche