sapori

"I Gelati d'Italia", svelato l'elenco dei gusti in corsa per il titolo

mercoledì 20 aprile 2016
"I Gelati d'Italia", svelato l'elenco dei gusti in corsa per il titolo

L'ora dei golosi sta per scattare. Con l'allestimento degli stand, Orvieto è pronta ad inaugurare la quarta edizione de "I Gelati d’Italia", la manifestazione del settore gelatiero che si terrà da sabato 23 aprile a domenica 1 maggio. Appuntamento organizzato dal Comune con la collaborazione della BMB Events srl (proprietaria esclusiva del marchio e del format “I Gelati d’Italia”) ed il patrocinio di: Regione Umbria e Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto. Una kermesse fresca, una festa del piacere, dei gelati e dell’eccellenza del gusto che fa di Orvieto il crocevia del gelato italiano per puntare alla valorizzazione dei prodotti tipici e dell’artigianato locale ma anche per sostenere le piccole imprese soprattutto ora che il settore è in crescita e fa registrare il primato del Made in Italy.

I numeri. Nove, giorni per degustare il gelato artigianale prodotto nelle 20 regioni, interpretato e proposto dai Maestri Gelatieri Italiani. Due, i weekend: 25 Aprile e 1° maggio per arrivare ad Orvieto, visitarne i monumenti e le opere d’arte, passeggiare nel centro storico e gustare ottimi gelati; percepirne gli aromi e incuriosirsi sugli abbinamenti alla ricerca delle peculiarità territoriali che caratterizzano quest’anno il programma de “I Gelati d’Italia”. Evento pensato per dare ad ogni appassionato del gelato, l’opportunità di assaporare autentiche emozioni di gusto. L’elenco dei “numeri” de “I Gelati d’Italia” è ancora più lusinghiero se, in attesa dei risultati della 4^ edizione, si guarda ai flussi di visitatori stimati nelle precedenti edizioni, ovvero: 50 mila presenze nel 2013, 60 mila nel 2014, oltre 80 mila unità nel 2015.

I gusti. I venti gusti che il pubblico sarà chiamato a giudicare per poi eleggere il “Gusto dell’Anno”:

1. VALLE D’AOSTA - Gelato di pera aromatizzato con cannella e gocce di cioccolato fondente.

2. LOMBARDIA - Gelato al gusto di caramello con variegato mou, brauni al cioccolato e zucchero cotto con sale grosso.

3. TRENTINO ALTO ADIGE - Strudel di mele: gelato allo strudel con cubetti di mele, uvetta e pasta sfoglia.

4. FRIULI VENEZIA GIULIA - Gelato alla crema caramellata variegata con zucchero cotto.

5. VENETO - Gelato tiramisù al mascarpone con pan di spagna bagnato con caffè, spolverato di cacao.

6. EMILIA ROMAGNA - Gelato alla noce variegato con salsa di fichi caramellati.

7. PIEMONTE - Bonet: gelato al cioccolato e amaretto aromatizzato al rum con granella di amaretto.

8. LIGURIA - Gelato agli agrumi liguri con succo di arancia, limone e mandarino.

9. TOSCANA - Gelato alla crema di vin santo con cantucci inzuppati.

10. UMBRIA - Ciaramicola: Gelato al gusto d’alchermes con pan di spagna all’alchermes, meringa sbriciolata e zuccherini colorati.

11. MARCHE - Gelato al caffè d’orzo al profumo di mistrà.

12. LAZIO - Nocciola pura 100% tonda viterbese con nocciole pralinate.

13. CALABRIA - Gelato alla liquirizia pura calabrese e gelato alla menta piperita.

14. SICILIA - Gelato puro cioccolato di Modica con variegato al limone di Sicilia e variegato al cioccolato croccante.

15. SARDEGNA - Gelato alla ricotta di pecora variegata al miele con mandorle pralinate.

16. BASILICATA - Gelato all'amarena con variegato al pistacchio.

17. PUGLIA - Gelato al melograno con variegato al melograno.

18. MOLISE - Gelato al mirtillo.

19. ABRUZZO - Gelato alla carota, mela e zenzero.

20. CAMPANIA - Delizia al limone: gelato alla crema al limone con pan di spagna e ganache al limoncello.

Location e novità. I luoghi e i palazzi principali del centro storico saranno gli assoluti protagonisti della manifestazione, a cominciare da Piazza Duomo, Piazza della Repubblica e Piazza del Popolo dove saranno allestiti gli stand di degustazione. In queste stesse piazze il campione del Mondo, Francesco Falasconi realizzerà ogni giorno eccezionali sculture in ghiaccio.

Al Palazzo dei Sette, invece, in collaborazione con l’Istituto Alberghiero di Orvieto verranno organizzate dimostrazioni dal vivo con produzione di gelato artigianale che sarà degustato dal pubblico partecipante. Sempre al Palazzo dei Sette, il Maestro Gelatiere Giovannino Fittipaldi organizzerà il “Baby Gelato Cooking Show Orvieto 2016” Bambini a scuola di gelato... un percorso sensoriale affinché l’artigianalità sia esaltata in tutti i sensi.  E, proprio per far conoscere ai bambini l’importanza del gelato artigianale, anche quest’anno i Gelatieri della Valle di Zoldo effettueranno dimostrazioni di produzione con degustazione di gelato realizzato con macchine antiche presso gli Asili e le Scuole Elementari della città.

“I Gelati d’Italia” presta particolare attenzione alla scelta delle materie prime del territorio valutandone caratteristiche, storia e abbinamenti e utilizzandole seguendo la stagionalità e le tipicità delle varie regioni italiane. Infatti, per le degustazioni guidate saranno utilizzati esclusivamente prodotti tipici locali di cooperative, cantine, fattorie e forni del territorio. Verranno proposte, inoltre, alcune contaminazioni tra gelato e produzioni tipiche dell’orvietano che, come è stato sperimentato nelle precedenti edizioni, incontrano il gradimento del pubblico incuriosito dalla possibilità di scoprire sapori e abbinamenti che fanno parte della tradizione enogastronomica locale.
Non mancherà poi il viaggio sensoriale sul mondo, assaporando ingredienti dei vari continenti con evidenza sull’artigianalità della trasformazione. “I Gelati d’Italia” racconterà i blend del cioccolato (gusto principe) e del caffè e presenterà varie sperimentazioni sul gelato gastronomico sempre più di moda e diffuso sui menu dei migliori ristoranti.

Evento nell'evento. Proprio al Ristorante “Il San Francesco”, il 23 e il 30 aprile sono programmate due serate con cena, degustazione di gelato e musica. Perché la suggestione, nella musica come nella gastronomia, è un elemento irrinunciabile: la musica crea e vive essa stessa di suggestioni sottili ma travolgenti, così come pochi e ricercati ingredienti di qualità possono esaltare il gusto di un gelato e procurare sensazioni preziose. L’abbinamento di note e sapori di qualità regalerà suggestioni uniche, da provare in un ambiente naturalmente elegante che esalterà ulteriormente le proposte artistiche.

Un incidente stradale impedisce al maestro Falasconi di essere presente a Orvieto


Questa notizia è correlata a:

Partenza bagnata per "I Gelati d'Italia", buona l'affluenza di turisti in città

Commenta su Facebook