politica

Un marchio per la Riserva MAB Unesco Monte Peglia

venerdì 1 novembre 2019
Un marchio per la Riserva MAB Unesco Monte Peglia

Una verifica precisa e una risposta scritta. Le ha chieste, in Consiglio Comunale, il capogruppo di "Prima gli Orvietani", Franco Raimondo Barbabella, dopo aver letto sul sito della Riserva MAB Unesco Monte Peglia di un avviso relativo agli studi preliminari sulla concessione di licenze del marchio del progetto che identifica la Riserva Mondiale della Biosfera Unesco secondo cui è allo studio la concessione di licenze del marchio del progetto che identifica la Riserva, le imprese e le attività economiche a scopo di lucro - in attuazione e in accordo con le disposizioni nazionali e internazionali - a titolo oneroso e previ disciplinari di qualità della cui pubblicazione sarà cura del soggetto gestore dare informazione.

I soggetti interessati, anche ai fini di ogni compiuta forma partecipativa, potranno inviare entro le 12 di sabato 30 novembre al soggetto gestore, appunto, notizie dettagliate sulla loro attività che potranno essere utilizzate anche ai fini della definizione dei disciplinari di qualità. Tali manifestazioni di interesse non vincolano in nessun modo il soggetto gestore, Associazione Monte Peglia per Unesco. "Chiedo al sindaco - ha affermato il consigliere - cosa può significare questo avviso rispetto all’impegno che il Comune di Orvieto ha avuto e ha rispetto a tale questione".

"Ero certamente informata - la risposta del sindaco, Roberta Tardani - che sarebbe stato creato un marchio MAB Unesco che, di per sé, è un valore per tutte le attività che si svolgono nel perimetro della Riserva. Sapevo che si doveva fare un disciplinare. Mi informerò esattamente sulle modalità previste dall’avviso dando al consigliere Barbabella una risposta scritta".

Commenta su Facebook