politica

"Nel dilemma della Sinistra, ecco la rivoluzione...mani libere!"

domenica 8 settembre 2019
"Nel dilemma della Sinistra, ecco la rivoluzione...mani libere!"

"Come si dice, ognuno ha la sua misura in politica e oltremodo serve sempre e comunque un catalizzatore credibile per operare. Stante la situazione attuale di stallo nel Pd in città, in Umbria e a livello nazionale bisogna lavorare al di dentro e al di fuori del centro-sinistra: come! Attraverso una separazione consensuale che deve operare appunto in altri lidi e al di dentro del sistema partito permettendo una aggregazione di centro-liberaldemocratica e il rafforzamento dello status quo della sinistra-sinistra.

Il tutto attraverso una scomposizione e ricomposizione politica che assesta e ricolloca progetti e persone al proprio ruolo senza patemi d'animo e dando una fermata a litigi continui. La nostra area (a tutti nota) ex Margherita, popolare-liberal-democratica, farà da collante verso questo mondo ricollocando elementi e aree in crisi su una piattaforma chiara e univoca, oltremodo la sinistra-sinistra si fortificherà con il popolo e le anime di sinistra fuoriuscite o allontanatesi nel frattempo.

Abbiamo tentato la ricomposizione all'interno  con le buone e le cattive  ma la realtà politica odierna e alcuni personaggi conservatori hanno lavorato contro. Siccome in politica mai dire mai, ci si incammini (ambedue le aree consapevoli) su un percorso realistico di novità (che poi persiste agli albori a livello nazionale) che ci ritroverà convintamente d'accordo nei prossimi appuntamenti. Sta alle persone e alle aree di competenza valutare e rendere tale percorso atto alla situazione attuale per un futuro centro-sinistra aggiornato.

Per quanto ci riguarda la strada era stata già sperimentata con liste civiche in occasione delle Amministrative e pensiamo esserci la condizione per un'altrettanta sfida a livello regionale coerentemente con le nostre idee riformatrici e valoriali. Così, finalmente, tutta l'area di centro sinistra avrà di nuovo un popolo che la segue sui temi ed elettoralmente. Il sistema istituzionale sta cambiando e la strada non può essere che questa. Non facciamoci trovare impreparati".

Reggenza Pd
Renato Piscini, Massimo Ciotti, Massimo Marinelli


Questa notizia è correlata a:

Pd, rinnovata energia e tanti progetti. Torna la Festa Democratica

Commenta su Facebook