politica

Maggioranza Pd contro scelte Commissario: "Deriva autoreferenziale"

sabato 27 aprile 2019
Maggioranza Pd contro scelte Commissario: "Deriva autoreferenziale"

Riceviamo e integralmente pubblichiamo la nota delle mozioni congressuali del Pd di Orvieto (Per il bene di Orvieto e Insieme per Orvieto) relativamente alla situazione politica del Centrosinistra.

Il ritorno “all’agire insieme” è stato il fulcro delle esperienze dell’Ulivo prima e del Partito Democratico oggi. Purtroppo del vecchio, del nuovo e del contemporaneo concetto di “agire insieme” si sta perdendo il senso. Non sono soltanto i dati nazionali che oggi incutono “terrore politico”, quanto le preoccupanti derive che lentamente stanno togliendo al Centrosinistra la guida di molte Regioni e Comuni italiani. Ecco perché oggi ci sentiamo sicuramente responsabili e preoccupati della deriva verso la quale è stato scelto di condurre il Pd di Orvieto e l’esperienza che in questi cinque anni ha governato la città.

Vorremmo essere dalla parte di quelli che possono sentirsi soddisfatti delle scelte elettorali fatte dal Pd di Orvieto e soprattutto dal Pd Regionale, oggi rappresentato nella sola figura del commissario Verini. Purtroppo - oltre a non essere assolutamente soddisfatti e rappresentati da Commissari di passaggio e impresari della politica - dobbiamo stare, nostro malgrado, dalla parte di chi ha subito le decisioni di altri e che non hanno saputo raccogliere il consenso della maggioranza del partito. Decisioni assunte anche in mancanza non solo di un rispetto della condivisione politica, ma oggettivamente dello statuto, dei regolamenti e del codice etico del Partito democratico.

Un deriva autoreferenziale troppo evidente e poco comprensibile nei motivi, sempre che questi motivi siano mossi da animo nobile e disinteressato. Siamo, invece, consapevoli - e ci siamo sempre battuti per questo - che per andare avanti non è utile farlo da soli. Crediamo che il Pd debba ritrovarsi nell’agire insieme, nell’equilibro delle vedute, nella speranza che non ci sia qualcuno che voglia prevalere sugli altri.

Le prossime Elezioni Europee saranno sicuramente un terreno e un appuntamento sul quale ritrovarsi. Sul quale mantenere viva la voglia di essere Partito e di esserlo nella forma più Democratica possibile. Altrettanto possiamo auspicarci che ci sia una risposta democratica, libera e forte di chi crede nei valori del Centrosinistra ed è stato deluso da questo Pd nella scelta della candidatura a sindaco e della composizione della lista per le prossime elezioni comunali;

Nell’auspicio che emerga la sensibilità e il buon senso di rimettere le cose al loro posto, ci auguriamo che la saggezza nei comportamenti torni ad albergare nel centrosinistra Orvietano, in quello provinciale e soprattutto in quello Regionale.


Nota dei membrie delle mozioni Pd Per il bene di Orvieto e Insieme per Orvieto

Commenta su Facebook