politica

Tardani: "Sanitopoli, no alle strumentalizzazioni, sì agli interessi degli orvietani"

mercoledì 17 aprile 2019
Tardani: "Sanitopoli, no alle strumentalizzazioni, sì agli interessi degli orvietani"

"Le dimissioni della Presidente Marini preannunciano l'imminente caduta del regime che ha mal governato per quasi mezzo secolo la nostra regione e siamo pronti ad avviare una battaglia senza risparmio di energia a favore dell'ospedale di Orvieto e di tutto il sistema sanitario del nostro territorio".

A dirlo è la candidata sindaco Roberta Tardani che si è occupata direttamente delle forti criticità del Santa Maria della Stella, presiedendo la commissione comunale che, per un anno, ha compiuto un monitoraggio sui vari reparti e servizi dell'ospedale, a partire dalle liste d'attesa.

"Un lavoro trasversale - afferma Tardani - le cui conclusioni non sono state nemmeno recapitate, dal Sindaco Germani, agli organismi regionali competenti.  È arrivato finalmente il momento di voltare pagina e, a chi sarà chiamato a gestire la sanità umbra in questa fase di transizione, chiederemo con grande forza di mettere al centro della propria attenzione l'ospedale di Orvieto e le esigenze dei suoi cittadini che sono state per troppo tempo trascurate.

Sollecitare un confronto con i responsabili della sanità umbra su questi temi sarà il primo atto a cui mi dedicherò se sarò eletta sindaco. Chiederemo impegni precisi a Regione e Asl e verificheramo costantemente il mantenimento degli stessi. Il tempo in cui gli orvietani, per soddisfare logiche ed equilibri del sistema di potere regionale, erano trattati da cittadini di serie B, sta per finire".

Commenta su Facebook