politica

Messa in sicurezza del Cimitero, approvato il progetto da 40.000 euro

lunedì 1 aprile 2019
Messa in sicurezza del Cimitero, approvato il progetto da 40.000 euro

La Giunta Comunale di Allerona ha approvato il progetto di 40.000 euro per la messa in sicurezza del Cimitero di Allerona Capoluogo. Il civico Cimitero da tempo presenta, infatti, preoccupanti situazioni di dissesto in alcuni degli elementi strutturali i quali necessitano di opere di manutenzione straordinaria.

"Con questo progetto - spiegano dal Comune - si vuole iniziare a porre rimedio alle situazioni più preoccupanti ed in particolare al consolidamento delle colonne del cancello d’ingresso, al ripristino della stuccatura delle mura di recinzione deteriorate, al ripristino di stuccatura e sostituzione di lastre rotte e/o fessurate nelle scalinate, ripristino delle copertine delle mura esterne con posa in opera di lastre di pietra, demolizione e ripristino in piastrelle di porfido di parte della pavimentazione attualmente realizzata in piastrelle di ceramica.

Si tratta di un primo stralcio necessario a ridare dignità e sicurezza ad un Cimitero che oltre ad essere un luogo di culto è anche una testimonianza importante dal punto di vista storico, infatti, nei secoli del medioevo e fino al periodo napoleonico il cimitero di Allerona era annesso alla chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta, negli spazi attorno al campanile.

Solo dopo l’Unità d’Italia fu costruito quello attuale e inaugurato con una cerimonia religiosa il 2 febbraio 1869 alla quale il sindaco dell’epoca Coriolano Borghi invitò a presenziare il Vicario Capitolare della diocesi di Orvieto e di cui nominò, avendone la facoltà, il cappellano custode nella persona dell’allora pievano don Luigi Raffaelli. Nei primi reparti sopravvivono tuttora alcune tombe di stile ottocentesco che il Comune ha opportunamente censito per preservarne l’impronta originale".

Commenta su Facebook