politica

"Germani e il Pd legittimano il negazionismo verso il dramma delle foibe"

domenica 10 febbraio 2019
"Germani e il Pd legittimano il negazionismo verso il dramma delle foibe"

"Per l’ennesima volta la Giunta Germani autorizza e legittima il negazionismo ed il giustificazionismo. E’ un fatto di una gravità assoluta e deve essere denunciato in ogni sede istituzionale. Il fatto che Germani ed il Pd abbiano concesso la Biblioteca Comunale ed abbiano fatto mettere il logo del Comune sulle locandine di questa iniziativa rappresenta il livello più basso raggiunto dalla Giunta Germani.

Concedere spazi pubblici comunali per legittimare il dramma di più di 10.000 italiani infoibati dalle truppe comuniste del Maresciallo Tito, nonché dell’esodo di 350.000 istriani, giuliani e dalmati dalle loro terre, non può essere tollerato e non può passare sotto silenzio. Se questi “signori” intendono fare iniziative negazioniste facciano pure. Ci mancherebbe. Ma non lo facciano in spazi pubblici e con il logo del Comune.

Sono anni che Germani autorizza iniziative negazioniste in concomitanza con il 10 febbraio, “Giorno del Ricordo” istituito nel 2004 con una legge dello Stato italiano. E’ gravissimo che un Sindaco non abbia il pudore politico e la lungimiranza istituzionale di agire e decidere per impedire che certe contrapposizioni vengano consegnate definitivamente alla storia.

A differenza dell’oblio che ha nascosto per decenni i fatti avvenuti lungo il confine orientale, durante e dopo la seconda guerra mondiale, in questi ultimi anni il dramma delle foibe e dell’esodo sono divenuti patrimonio comune di un popolo. Tant’è che da Ciampi in poi tutti i presidenti della Repubblica hanno reso onore alla tragedia degli italiani di Istria, Fiume e Dalmazia.

Da ultimo le parole del Presidente Mattarella che, ad alta voce, afferma con limpiedezza e con forza: “No ai negazionismi”. Assistere alla concessione di spazi pubblici ed alla autorizzazione di usare il logo del Comune per legittimare iniziative di stampo negazionista e giustificazionista è quanto di più grave possa fare un Sindaco. Ma d'altronde per quattro voti Germani farebbe di tutto".

Stefano Olimpieri, capogruppo "Identità e Territorio"

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 febbraio

Le Velette e Il Botto, nuova escursione ed assemblea dei soci per il CAI di Orvieto

Italia Nostra solleva il caso sul rifacimento delle facciate in piazza Duomo

Nella Cripta del Santo Sepolcro. Dall'articolo su "MedioEvo" alle riflessioni in biblioteca

"Scoperte di Gusto", il calendario della seconda edizione

"Incredibili Ars e Arpat, sulla geotermia tirano dritti come nulla fosse"

Rubinetti a secco a Ciconia, sospensione dell'erogazione idrica dalle 22 alle 7

Corso di distillazione delle piante aromatiche ed officinali. Teoria e pratica a Villa Paolina

Collina e sole

L'opposta Elisa Mezzasoma felice per il primo posto della Zambelli Orvieto

Al Teatro Boni Seven Cults porta in scena "Maria Stuarda. Le donne e il potere"

"La Gazza Ladra" di Rossini apre il ciclo di ascolti "Nonsololirica in Sala Eufonica"

Il reparto manutenzioni del Comune si rafforza, in arrivo più mezzi e personale

Karate, 576 atleti in gara a Orvieto. Qualificazioni provinciali del Comitato FIK Viterbo

Nasce il "Circolo Arci Bene Comune Porano". Festa del tesseramento in Via Petrarca

Presentazione bandi regionali per le aziende. Incontro pubblico per micro, piccole e medie imprese

Il Cannara alza la voce, l'Orvietana fuori dalla Coppa

58° Charter Night del Lions Club di Orvieto, nuovi soci e rinnovati impegni

Corteo, la proposta di Ettore della Casa: "Rifare lo Statuto e abolire il collegio dei Decani"

Doppio gioco

A scuola con il tablet. Beneficiano dei vantaggi gli alunni della Primaria e Secondaria di primo grado

Giallo di San Valentino. Indagini non escludono nessuna pista: disposta autopsia sulla 17enne

Sull'Alfina ritorna il sorriso per il Castel Giorgio Volley

Presente e futuro dell'ospedale di Acquapendente a 15 mesi dalla riapertura