politica

Legge regionale editoria, Paparelli: "Incomprensibile impugnativa del Governo"

venerdì 8 febbraio 2019
Legge regionale editoria, Paparelli: "Incomprensibile impugnativa del Governo"

“La norma impugnata dal Governo si colloca pienamente nell’ambito degli strumenti di prevenzione della corruzione e di garanzia dell’imparzialità dell’amministrazione che gli enti pubblici sono tenuti ad adottare, così come stabilito dall’Anac”: è quanto afferma il vice presidente della Giunta regionale dell’Umbria ed assessore allo sviluppo economico Fabio Paparelli in merito alla impugnazione, da parte della Presidenza del consiglio dei ministri, della legge regionale a sostegno della informazione locale nella parte in cui vengono escluse dai finanziamenti previsti le imprese i cui titolari abbiano riportato una condanna penale anche non definitiva.  

 “Stupisce – sottolinea il vice presidente -  che il Ministro a Cinque Stelle Alfonso Bonafede, a seguito delle osservazioni anticipate alla Regione Umbria nel merito del provvedimento, intenda consentire agli editori condannati per reati contro la pubblica amministrazione o per frode, anche in via non definitiva, di accedere a risorse pubbliche messe a disposizione nell’ambito della nuova legge sul sistema dei medi locali umbri".

"La formulazione della legge umbra – evidenzia l’assessore – è peraltro identica alla disposizione dell’art. 3 comma 4 lett. d) della Legge regionale dell’Emilia Romagna del 23 giugno 2017 n. 11 (Sostegno all'editoria locale) attualmente in vigore. Il principio sposa inoltre la ‘ratio’ della cosiddetta Legge Severino che, nel caso dei politici, prevede la sospensione dal ruolo per gli amministratori pubblici condannati in primo grado: una norma spesso richiamata dallo stesso Movimento 5 Stelle".

"Rimane quindi il dubbio su quale sia il reale intendimento del Governo – conclude Paparelli - rispetto ad una legge ampiamente partecipata dalle forze politiche e sociali e sulla quale si sono più volte espressi positivamente sia l’Ordine dei Giornalisti che l’Associazione Stampa Umbra”.

Fonte: Regione dell'Umbria

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 febbraio

In cammino con il CAI, costeggiando Allerona e i suoi verdi dintorni

Visite pastorali alle Vicarie della Diocesi di Orvieto-Todi. Si inizia da quella di San Giuseppe

La filosofia come scienza di vita al "Caffè Letterario" di Viterbo

Unitus, la ricerca di Agraria e Ingegneria ai vertici in Italia

Affarismi

Zambelli Orvieto dispiaciuta ma pronta a reagire, lo dice Giulia Kotlar

Lavori a Duesanti su strade ed aree pubbliche, in corso la bitumatura nel centro storico

Verso la riqualificazione dell'ospedale. I lavori inizieranno a marzo

Castello di Alviano aperto alle gite scolastiche da tutta Italia

Fiori, i candidi fiori

Unitus, Fondazione Carivit e Accademia dei Lincei insieme per una nuova didattica nella scuola

Beni culturali e sisma, la Regione promuove una mostra alla Rocca di Spoleto di opere recuperate e restaurate

Prorogata fino al 5 marzo la mostra delle Fiaccole Olimpiche

Seconda edizione per "Corri...Amo Orvieto", tappa del 13° Criterium Uisp Gare su Strada

Gori (Anci) replica alla CNA: "La fusione a freddo non funziona"

Per "Amateatro" al Cinema Teatro Amiata "Arriva l'ispettore"

Al Mancinelli "Caruso e altre storie italiane". Nel foyer incontro con il coreografo Mvula Sungani

Via il palo, dentro un milione di visitatori a Civita. Bigiotti: "Al lavoro per potenziare l'offerta turistica"

Convegno su "Aree Interne. Quali prospettive per lo sviluppo del territorio?"

Reduce dal palco di Sanremo, Elodie incontra il pubblico dell'Umbria

Anna Mazzamauro è "Divina". Doppio appuntamento e risate a non finire