politica

Giorno del Ricordo. Anpi: "Non si strumentalizzi questa ricorrenza"

venerdì 8 febbraio 2019
Giorno del Ricordo. Anpi: "Non si strumentalizzi questa ricorrenza"

E’ ormai consuetudine da parte della destra estrema e neofascista utilizzare il “Giorno del Ricordo” per affermare una sorta di rivincita nei confronti della guerra partigiana di Liberazione, attaccando la Resistenza e negando i crimini compiuti dai repubblichini e dai nazisti, invece di ricordare insieme le vittime che in questo giorno è giusto ricordare.

Non si può non vedere come anche in questi giorni sia in atto un tentativo strumentale di appropriazione delle vittime delle Foibe, in funzione di un progetto di rilegittimazione politica dei neofascisti. Abbiamo anche dovuto assistere ad un attacco assolutamente fuori luogo del ministro degli Interni all’Anpi. Ma fare operazioni strumentali e di propaganda sulla pelle dei morti per rovesciare la storia è una attività che non aiuta a costruire una memoria condivisa.

Purtroppo noi Italiani non abbiamo ancora fatto i conti con il nostro passato fascista e questo ci impedisce di dare compiuta attuazione alle stesse disposizioni della Giornata del Ricordo, che si propone, secondo la legge istitutiva, di “conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe e dell’esodo e contestualmente di affrontare la più complessa vicenda del confine orientale”. Nel gennaio 2016 l’Anpi nazionale produsse una ricerca e un convegno (gli atti sono disponibili sul sito nazionale dell’ANPI) tentando di inquadrare correttamente gli avvenimenti di quegli anni terribili e di ricomporre una frattura anche con le popolazioni ex jugoslave. 

“L’obiettivo - si legge nel documento - non è solo quello di fare il punto, ancorché non definitivo, sulle vicende e sugli episodi più significativi relativi alla storia del confine, ma anche quello di contestualizzarli; l’approfondimento del contesto storico, politico e geografico, infatti, è una condizione essenziale per conoscere e comprendere le dinamiche che hanno portato alla grande e contraddittoria mole di eventi drammatici avvenuti nel corso del tempo in quei territori”.

Detto questo, non possiamo non condividere la scelta del Sindaco Leonardo Latini di illuminare con il tricolore Palazzo Spada. La Giornata del Ricordo è una ricorrenza Nazionale stabilita dal Parlamento della Repubblica e noi la rispettiamo.

Fonte: Anpi Terni

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 febbraio

Le Velette e Il Botto, nuova escursione ed assemblea dei soci per il CAI di Orvieto

Italia Nostra solleva il caso sul rifacimento delle facciate in piazza Duomo

Nella Cripta del Santo Sepolcro. Dall'articolo su "MedioEvo" alle riflessioni in biblioteca

"Scoperte di Gusto", il calendario della seconda edizione

"Incredibili Ars e Arpat, sulla geotermia tirano dritti come nulla fosse"

Rubinetti a secco a Ciconia, sospensione dell'erogazione idrica dalle 22 alle 7

Corso di distillazione delle piante aromatiche ed officinali. Teoria e pratica a Villa Paolina

Collina e sole

L'opposta Elisa Mezzasoma felice per il primo posto della Zambelli Orvieto

Al Teatro Boni Seven Cults porta in scena "Maria Stuarda. Le donne e il potere"

"La Gazza Ladra" di Rossini apre il ciclo di ascolti "Nonsololirica in Sala Eufonica"

Il reparto manutenzioni del Comune si rafforza, in arrivo più mezzi e personale

Karate, 576 atleti in gara a Orvieto. Qualificazioni provinciali del Comitato FIK Viterbo

Nasce il "Circolo Arci Bene Comune Porano". Festa del tesseramento in Via Petrarca

Presentazione bandi regionali per le aziende. Incontro pubblico per micro, piccole e medie imprese

Il Cannara alza la voce, l'Orvietana fuori dalla Coppa

58° Charter Night del Lions Club di Orvieto, nuovi soci e rinnovati impegni

Corteo, la proposta di Ettore della Casa: "Rifare lo Statuto e abolire il collegio dei Decani"

Doppio gioco

A scuola con il tablet. Beneficiano dei vantaggi gli alunni della Primaria e Secondaria di primo grado

Giallo di San Valentino. Indagini non escludono nessuna pista: disposta autopsia sulla 17enne

Sull'Alfina ritorna il sorriso per il Castel Giorgio Volley

Presente e futuro dell'ospedale di Acquapendente a 15 mesi dalla riapertura