politica

Vergaglia (M5S): "Necessario abbattere i costi energetici"

mercoledì 6 febbraio 2019
Vergaglia (M5S): "Necessario abbattere i costi energetici"

Non di rado infatti assistiamo a scene negli edifici pubblici che fanno gridare allo spreco come i riscaldamenti accesi e le finestre aperte nelle giornate calde, oppure gridare allo scandalo quando ci sono classi e palestre fredde nelle scuole. E questo, secondo la portavoce pentastellata Lucia Vergaglia, è anche dovuto a quel mancato piano energetico comunale (PEC) che sarebbe dovuto partire sin dai tempi dell'ex sindaco Cimicchi.

Infatti i Pec hanno funzione di impegno per gli amministratori ed avrebbero potuto divenire punto di riferimento per una programmazione dei lavori più attenta all'efficienza. Inoltre l'ultima verifica dei consumi è nella relazione dell’ingegnere Innocenzi del 2008 e relativo solo ad una parte degli edifici pubblici di Orvieto, non a caso quelli come la piscina comunale che si sono riusciti a dotare strategicamente di capacità di autoproduzione, immagazzinamento e risparmio termico od elettrico. Per questo, prosegue Vergaglia, è divenuto necessario depositare una proposta operativa che guardi a tagliare i costi inutili nel resto del Comune.

 «Quello di rendere Orvieto una città energeticamente efficiente ed in grado di gestire le proprie risorse con maggiore efficacia è un obiettivo certamente alla portata e per il quale una amministrazione può fare la propria parte procedendo in modo lineare e legalmente ineccepibile. Dapprima raccogliendo informazioni atte a conoscere bene lo stato dell'arte e la condizione locale e rendendo pubbliche tutte le notizie necessarie, poi facendo la propria parte e mettendosi in prima linea per l’efficienza energetica ed il risparmio infine promuovendo anche usando la leva fiscale l’iniziativa privata in favore di quei principi antispreco e di resilienza territoriale che da un lato migliorano le condizioni di vita nelle proprie abitazioni e nelle proprie aziende, aumentandone al tempo stesso il valore di mercato e dall’altro contribuiscono a rendere tutto il nostro territorio energeticamente riqualificato.

Ma questo non basta. E' anche compito dell’amministrazione attivare ogni canale perché siano predisposti bandi locali che mettano nel paniere contributi economici e perché come ente pubblico si faccia il possibile per agganciare il treno della programmazione Europea che eroga Fondi proprio su questa materia. Questo significa che occorre anche investire sulla formazione del personale del comune stesso e, come opportunamente ricordato dallo stesso Sindaco, all'atto della rotazione del personale dotarsi di chi possa curare il ruolo funzionale per la gestione dell'ufficio energia del Comune o della funzione associata dei comuni delle Aree Interne.

Attualmente i costi della gestione del patrimonio pubblico in termini di spesa corrente sfiorano i 60 euro procapite degli orvietani, bimbi inclusi, superando il milione annuo. La bolletta energetica ha un suo peso e ben vengano le migliorie come le luci led tuttavia sono interventi a macchia di leopardo dove invece si può e si deve disporre di una migliore pianificazione e di target quantitativi, nel risparmio, qualitativi, nella sostenibilità e strutturali nella capacità di autoprodurre quanto necessario. Toccherà al prossimo sindaco implementare queste novità, ma noi possiamo ed a mio avviso dobbiamo predisporre gli atti di impegno e le azioni propedeutiche a questi miglioramenti e progressi. Ed aggiungo: ben vengano tutte le proposte e le modifiche in meglio che le altre forze politiche vorranno aggiungere negli interessi della nostra città, del territorio e del portafoglio dei cittadini.»

Lucia Vergaglia, capogruppo Movimento 5 Stelle, Consiglio Comunale della Città di Orvieto

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 febbraio

In cammino con il CAI, costeggiando Allerona e i suoi verdi dintorni

Visite pastorali alle Vicarie della Diocesi di Orvieto-Todi. Si inizia da quella di San Giuseppe

La filosofia come scienza di vita al "Caffè Letterario" di Viterbo

Unitus, la ricerca di Agraria e Ingegneria ai vertici in Italia

Affarismi

Zambelli Orvieto dispiaciuta ma pronta a reagire, lo dice Giulia Kotlar

Lavori a Duesanti su strade ed aree pubbliche, in corso la bitumatura nel centro storico

Verso la riqualificazione dell'ospedale. I lavori inizieranno a marzo

Castello di Alviano aperto alle gite scolastiche da tutta Italia

Fiori, i candidi fiori

Unitus, Fondazione Carivit e Accademia dei Lincei insieme per una nuova didattica nella scuola

Beni culturali e sisma, la Regione promuove una mostra alla Rocca di Spoleto di opere recuperate e restaurate

Prorogata fino al 5 marzo la mostra delle Fiaccole Olimpiche

Seconda edizione per "Corri...Amo Orvieto", tappa del 13° Criterium Uisp Gare su Strada

Gori (Anci) replica alla CNA: "La fusione a freddo non funziona"

Per "Amateatro" al Cinema Teatro Amiata "Arriva l'ispettore"

Al Mancinelli "Caruso e altre storie italiane". Nel foyer incontro con il coreografo Mvula Sungani

Via il palo, dentro un milione di visitatori a Civita. Bigiotti: "Al lavoro per potenziare l'offerta turistica"

Convegno su "Aree Interne. Quali prospettive per lo sviluppo del territorio?"

Reduce dal palco di Sanremo, Elodie incontra il pubblico dell'Umbria

Anna Mazzamauro è "Divina". Doppio appuntamento e risate a non finire