politica

"Spazio per ripensamenti su Palazzo Monaldeschi? C'è solo da sperarlo"

sabato 1 dicembre 2018
di Toni Concina
"Spazio per ripensamenti su Palazzo Monaldeschi? C'è solo da sperarlo"

Dispiace che un Assessore molto attivo e riflessivo come Andrea Vincenti festeggi oggi in modo quanto meno sorprendente la “definitiva” (a quanto si legge) rinuncia del Comune a far tornare gli studenti del Liceo Artistico nella sede storica di Palazzo Monaldeschi e la conseguente decisione di considerare la Palazzina Comando della Caserma Piave come la sede definitiva del Liceo. Senza tra l’altro considerare che, nei destini (speriamo un giorno favorevoli) della Caserma Piave, la Palazzina rappresenta un unicum fondamentale e irrinunciabile.

Dispiace ancora di più quando mescolano mele e pere, accostando la vicenda Monaldeschi alla estemporanea uscita dal piano di riequilibrio pluriennale, argomento che meriterebbe un capitolo a parte. Mi permetto, senza preconcetti politici o di parte, di mettere un po’ di ordine, molto brevemente: l’urgenza di spostare gli studenti dal Monaldeschi alla Piave si manifestò anni fa per alcune situazioni di insicurezza del Palazzo, per inciso da sempre destinato a scopi di formazione.

La Curia di quegli anni si adoperò per predisporre un progetto di risanamento, in sintonia col Comune e con la Provincia. Avvenimenti successivi resero sempre più complicata sia la disponibilità della Curia che quella della Provincia, per difficoltà contingenti, che però non misero mai in discussione la destinazione finale del Palazzo come sede storica del Liceo e come parte di un polo naturale di formazione/istruzione, nell’asse Biblioteca Comunale, Palazzo Monaldeschi e Liceo Classico Gualterio.

Il tutto con strombazzate firme di protocolli, comunicati con enfasi alla cittadinanza (foto e dichiarazioni) ma ahimè probabilmente scritti sul ghiaccio. La inattesa, infausta decisione presa da Comune e Provincia di cambiamento di rotta e di obiettivi lascia davvero senza fiato. Innumerevoli i motivi che avrebbero consigliato non solo di procedere sulla strada faticosamente intrapresa ma addirittura di sollecitare tutte le Istituzioni coinvolte ad un cambio di passo per la soluzione attesa da anni dagli studenti e dai cittadini orvietani.

Uno fra tutti la famosa rivitalizzazione del Centro Storico, sempre conclamata a parole ma obiettivamente avversata nei fatti. E per concludere, una decisione “storica” non può essere presa a fine legislatura, senza dibattito e senza coinvolgimento delle diverse realtà cittadine. Spazio per ripensamenti? Solo da sperarlo.

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 febbraio

Il Treno Verde di Legambiente e FS fa tappa in Umbria. A bordo, l'economia circolare

GamberoRosso - Il vino, di generazione in generazione. L'Orvieto

TouringClub - Le più belle città sotterranee in Italia - regioni del Centro

L'esordio in campionato di Simone Mari (Orvieto Fc) regala subito due goal

Lei espone quadri astratti di anima

"M'illumino di meno". Ecco dove la condivisione accende il risparmio energetico

La Zambelli Orvieto disputa un'amichevole contro Sant'Elia Fiumerapido

Per Orvieto città sicura, Spagnoli (Consap): “Telecamere, giustizia più severa e risorse a forze dell’ordine”

“Orvieto Sicura” che fine ha fatto il progetto?

CNA: "Dalla fusione dei Comuni tante risorse all'Umbria"

Le sculture esterne della Collegiata in un video promozionale a scopo turistico

Comune all'opera per lo "Street Music Festival 2017". A giugno, la settima edizione

Una barba bianca, da grigia che era

Conclusi i lavori al cimitero di Asproli-Porchiano, in partenza a Torregentile

Verdecoprente, il bando scade l'8 marzo. Spettacoli di residenza artistica in sei Comuni

Potatura in corso, senso unico alternato a Canale

Tecnici al lavoro, interruzione di energia elettrica per un'ora nel centro storico

Parterre di mute internazionali per il 31esimo campionato Sips su cinghiale

Sisma e agricoltura, erogati da Agea oltre 28 milioni di euro

Meningite: 23enne ricoverata a Terni, attivata la profilassi

Effetti post sisma sul turismo: minoranze chiedono sgravio su Imu, Tasi e Tari

Nel Cremonese, l'ultimo saluto a monsignor Carlo Necchi

La pineta

Casa di Riposo "San Giuseppe", a giorni il bando europeo per la gestione

Rifiuti, Camillo: "Il sindaco eviti strumentalizzazioni politiche"

Province, azzerati dalla Conferenza Unificata i tagli 2017

Carta Tutto Treno, raggiunto l'accordo con Comitati pendolari e Federconsumatori

Accordo riparto Fondo sanitario nazionale, all'Umbria oltre 1,6 miliardi di euro

Quaresima Eucaristica, il calendario delle celebrazioni

Sì del Consiglio dei Ministri al decreto legge, previste forme di cooperazione rafforzata

Anci: "Ai sindaci più poteri per garantire ordine pubblico e qualità della vita ai cittadini"

Verso "Orvieto in Fiore 2017". Terremoto e rinascita il tema delle infiorate