politica

Congresso Pd regionale, nella guerra tra i soliti spunta una novità orvietana

mercoledì 10 ottobre 2018
Congresso Pd regionale, nella guerra tra i soliti spunta una novità orvietana

Si fa un gran discutere a livello nazionale e regionale del destino del Partito Democratico. Un partito che ormai dallo scorso mese di marzo fatica a reggere le folate di vento che alza il nuovo governo giallo-verde. Stretto tra la morsa di Lega e Cinque Stelle, con un Centrodestra in cerca di nuova identità e una Sinistra in costante modalità “amarcord”, il Pd tenta di mantenere la barra dritta ed evitare il definitivo tracollo.

L’occasione per mobilitare le truppe, prima degli appuntamenti elettorali del nuovo anno - Europee e Amministrative - saranno gli immancabili congressi per eleggere vari segretari. Primo fra tutti quello nazionale dove il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, sta spingendo forte la sua campagna congressuale ben guardandosi da far trapelare il vero “sistema Zingaretti” o come lo chiamano dalle sue parti “il zingarettismo” che più che a unire tende a escludere e combattere.

Ma il Pd non è nuovo a queste esperienze e il riferimento alla Regione Umbria potrebbe calzare a pennello. Infatti in queste ore i reggenti del Pd umbro stanno trattando la questione “congresso” per definire le regole che porteranno alla scelta del successore di Giacomo Leonelli. La data ipotetica del congresso umbro pare essere quella del fine settimana precedente al Natale.

Per i nomi il dibattito è ampio, partendo dall’Highlander Walter Verini, passando per Marco Vinicio Guasticchi. Poi ci sono i sindaci che, non si comprende mai per quale ragione, hanno sempre l’ambizione di gestire partiti e amministrazioni col risultato che poi zoppicano entrambe. Ed infine come questa mattina hanno riportato autorevoli testate regionali, ci sono le novità. Tra queste emerge anche quella del segretario comunale di Orvieto, Andrea Scopetti, che - senza troppi indugi - sarebbe disponibile a tentare l’operazione Pd Regionale. Vedi Umbria24 - Congresso regionale Pd, niente accelerazione: primarie a dicembre, i nomi. Ok a forum programmatico.

A questo punto la domanda sorge spontanea: e a Orvieto? Il prossimo anno si vota.

Commenta su Facebook