politica

Sanità. De Vincenzi (Misto-Umbria Next): "Ospedale in difficoltà"

mercoledì 13 giugno 2018
Sanità. De Vincenzi (Misto-Umbria Next): "Ospedale in difficoltà"

“La sanità umbra scoppia di salute come afferma il Ministero? Ai cittadini umbri non risulta e d'altra parte il dato è obsoleto perché riferito al 2014/15”. Così il consigliere regionale Sergio De Vincenzi (Misto-Umbria next) secondo il quale “lasciano perplessi i toni trionfalistici dell’assessore Luca Barberini nel dichiarare che l’Umbria è stata ancora una volta riconosciuta dal ministero della Salute come ‘Regione benchmark, cioè punto di riferimento per la sanità italiana per qualità di servizi, appropriatezza ed efficienza delle prestazioni nonché per l’equilibrio economico e finanziario”.

Per De Vincenzi, “come cittadini umbri dovremmo essere soddisfatti nel sentirci dire che la qualità delle prestazioni e del lavoro sanitario regionale sono valutati più che positivamente dal Ministero, ma la valutazione ministeriale presenta più ombre che luci, al di là del riconoscimento in sé. Anzitutto – aggiunge - dobbiamo ricordare che i dati forniti dal ministero della Salute si riferiscono agli anni 2014 e 2015 . Elemento non secondario perché negli ultimi tre anni l’aumento esponenziale della richiesta di interventi sanitari e diagnostici è tale da non riuscire a coprire in modo coerente tutte le fasce di popolazione, anche a causa dell'innalzamento dell'età media che monopolizza il 70 per cento della spesa sanitaria umbra. Allo stesso modo – continua - i presìdi ospedalieri, in particolar modo quelli di Terni e di Orvieto, non riescono a garantire strutture e mezzi efficienti, numeri adeguati di posti letto e interventi tempestivi anche a causa della penuria di personale medico”.

“Non è raro – rimarca De Vincenzi - attendere due anni per un esame specialistico di routine, inducendo così i cittadini a rivolgersi a centri privati o emigrare in strutture extra-regionali. Non va molto meglio al comparto infermieristico, in particolar modo quello del comprensorio perugino, che a febbraio del 2018 ha subito una revisione ‘lacrime e sangue’ delle piante organiche, costringendo gli infermieri specializzati a turni massacrati e a interventi specifici talvolta fuori dalle loro competenze. Per non parlare della condizione di assoluta incertezza nella quale versa il settore veterinario che, in Umbria, conta sul 53per cento di dirigenti over 60. La difficoltà di creare un turn over adeguato nei Dipartimenti di Prevenzione delle nostre Asl e una strategica implementazione di nuovi professionisti, potrebbe non garantire più adeguatamente la salute e il benessere degli animali (allevati per la produzione alimentare, da compagnia e selvatici), il monitoraggio sanitario delle filiere dal campo alla tavola per garantire la sicurezza alimentare e certificare i prodotti che vengono offerti ai consumatori”.

“Tuttavia – commenta De Vincenzi -, se la sanità della nostra regione è ancora considerata fra le migliori del nostro paese, è perché conta sulle capacità, spesso eccellenti, di professionisti di grande rilievo e di competenze certificate anche a livello internazionale. Ci auguriamo – conclude - che il loro servizio possa essere accompagnato e sostenuto da politiche organizzative da prevedere nel prossimo Piano sanitario regionale che siano davvero efficaci e che riescano a soddisfare le attese dei cittadini umbri”.

Fonte: Consiglio Regionale dell'Umbria

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 settembre

Fiori e luci alle finestre, San Domenico celebra la Madonna della Mercede

Seconda Categoria Umbra: Ferro di Cavallo pareggia la prima in casa

Orvieto, forse il Duomo

La Zambelli Orvieto vince la settima edizione del Trofeo Agricola Zambelli

L'assessore al turismo Andrea Vincenti replica alla minoranza: "L'unico vero flop"

Al PalaPapini l'Orvieto Fc punisce il Calvi

Cortile di Francesco. Migranti, l'Umbria accoglie e non rifiuta

Orvietana schiacciasassi, tre colpi al Massa Martana e si va avanti

A cena per riqualificare la Chiesa dell'Immacolata Concezione

Roberto Meffi nominato vice coordinatore provinciale di Forza Italia

Nuovo anno scolastico per la Scuola Comunale di Musica di Orvieto

"Non si può più stare tranquilli, adesso rubano anche i vestiti"

Saluti istituzionali tra il presidene della Provincia e l'ex comandante della Compagnia Carabinieri

Turismo, guerra all'ultimo numero. Opposizione: "Sugli insulti gratuiti, non ci pronunciamo"

Gli studenti dell'Unitus a lezione da Vetrya, parte il secondo corso in Marketing e Qualità

Federazione Ordini Ingegneri della Regione Umbria, Marco Balducci è il nuovo presidente

All'Unitus si presenta il libro fotografico "Dentro Santa Rosa. Oltre Santa Rosa"

Maria Beatrice Autizi presenta il romanzo "Le Stelle di Giotto. Enrico Scrovegni e i Templari"

Interruzione dell'erogazione idrica in via Tevere e zone limitrofe

Open Day alla Scuola Comunale di Musica "Fabrizio De André"

Csco, il console USA inaugura il Fall Semester 2017. Annunciato il programma delle attività formative

Dalla filiera agroalimentare passa il rilancio dell'economia del territorio della Rupe

Dedicata al tema "Voci dal Borgo", l'edizione 2017 di "Umbrialibri" omaggia Anna Marchesini

Edi Dottori, chef de "La Sala della Comitissa" ospite d'onore a ChocoMoments

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni