politica

La Lega dice "No" all'ampliamento della discarica e punta su riduzione, riuso e riciclo dei rifiuti

domenica 22 aprile 2018
La Lega dice "No" all'ampliamento della discarica e punta su riduzione, riuso e riciclo dei rifiuti

Lega Umbria presente, sabato 22 aprile, ad Orvieto, come annunciato, per ribadire il "No" all’ampliamento della discarica "Le Crete". Presenti il senatore Luca Briziarelli, il deputato Virginio Caparvi e il capogruppo in Regione Umbria, Emanuele Fiorini: “Non è possibile – hanno dichiarato – che ancora oggi una città ricca di bellezze storiche, culturali, paesaggistiche ed enogastronomiche, venga associata al tema dei rifiuti.

La Regione Umbria aveva fatto un patto con il territorio: 'Mai più ampliamenti di discarica'. Questo patto sta per essere infranto per colpa di politiche inefficaci sul tema della gestione dei rifiuti che hanno portato ad una saturazione anticipata del sito. Basta leggere i dati relativi al piano di raccolta differenziata regionale per capirne la natura fallimentare: ben il 56% dei rifiuti, infatti, finisce ancora in discarica.

Il problema è che in Umbria si continua a parlare di inceneritori, termovalorizzatori e discariche ma non di parla di riduzione, riuso e riciclo dei rifiuti". Su questo argomento la Lega ha presentato una mozione in Consiglio Regionale che aspetta di essere trattata da circa un anno. Nel documento si chiede alla Giunta Regionale di avviare la procedura di approvazione di un nuovo piano regionale di gestione che, recependo le direttive europee, abbassi la quantità di rifiuti da conferire in discarica sotto la soglia delle 100.000 tonnellate.

"Il raggiungimento di tale obiettivo - ribadiscono dalla Lega - renderà antieconomico il termovalorizzatore ed eviterà ulteriori ampliamenti della discarica. Il vecchio piano è scaduto ormai dal 2014 ed è ora di tornare ad affrontare il tema affinchè venga tutelata non solo Orvieto, ma l’intera Umbria".

Commenta su Facebook