politica

Turismo, Paparelli: "Ultime rilevazioni confermano trend positivo, 2018 anno della rinascita"

giovedì 19 aprile 2018
Turismo, Paparelli: "Ultime rilevazioni confermano trend positivo, 2018 anno della rinascita"

"Un nuovo segnale positivo per il turismo umbro. Gli ultimi dati relativi ai flussi turistici dei primi mesi del 2018 mostrano una sostanziale ripresa del turismo in Umbria, con una crescita complessiva di +26% di arrivi e +2% presenze”: lo ha affermato il vice presidente della Giunta regionale dell’Umbria e assessore al Turismo Fabio Paparelli commentando gli ultimi flussi rilevati dall’Osservatorio turistico regionale.  

“Per un lungo periodo gli effetti del terremoto hanno condizionato l’Umbria, ma ormai da settembre scorso stiamo registriamo un incremento importante – ha detto l’assessore. Il 2017 per il turismo è stato l’anno di assestamento, il 2018 sarà quello della rinascita. Con soddisfazione accogliamo il dato complessivo registrato nei mesi di gennaio e febbraio 2018 con 176.736 arrivi e 403.854 presenze, evidenziando anche un tasso di occupazione medio delle camere maggiore rispetto al passato. Al netto del cratere, le tre maggiori performance vengono realizzate dall’Eugubino, dall’Assisano e dall’Orvietano, con percentuali di crescita rispetto al 2017 che vanno dal 35% al 46% in più”.

In particolare nel mese di gennaio in Umbria si sono complessivamente registrati 90.774 arrivi e 221.594 presenze, con un picco di incremento pari al +35% negli arrivi e +8 % nelle presenze rispetto allo stesso mese del 2017. A febbraio i numeri parlano di un +19% con 858.962 arrivi e – 3% con 182.260 presenze. “Nei primi mesi dell’anno si evidenzia anche un incremento dei flussi stranieri – continua il vice presidente regionale – in particolare i dati evidenziano un incremento di turisti provenienti dalla Cina, con un +43% negli arrivi e +29% nelle presenze, peraltro seguendo un trend positivo già da giugno 2017, e di quelli dagli USA, con un +17% negli arrivi e +40% di presenze”. 

"Nei giorni scorsi – ha infine annunciato l'assessore -, per dare ulteriore spinta al settore e confermare l’Umbria come meta turistica, è partita la campagna di promozione in cui, oltre che con le grandi affissioni in città come Roma, Milano, Torino, Bologna, Verona, Londra e Francoforte, l’Umbria sarà protagonista sul web, sulle radio nazionali e sulla stampa specializzata. Da metà maggio partiremo con il secondo step della campagna di comunicazione per pubblicizzare gli eventi estivi e le occasioni di viaggio”.

Fonte: Regione dell'Umbria

Commenta su Facebook

Accadeva il 26 maggio

L'Alta Tuscia riscopre i gioielli. Invito a Civita, Palazzo Monaldeschi e la Serpara

Due ori e tre bronzi per la Scuola Keikenkai al 2° Campionato Europeo di Karate Iku

Staffetta dei Quartieri. All'ombra del Duomo si corre la 51esima edizione

La Zambelli Orvieto si ferma sul più bello col Casal De' Pazzi

"Focus on pain" a Palazzo Alemanni. Seconda edizione per il congresso medico

Piazza del Popolo, parcheggi a disco orario non più a pagamento

"L'Eucarestia nell'arte cristiana". Conferenza Rotary in Duomo

Corso da tecnico audio e corso di informatica musicale al "Tuscia in Jazz 2016"

Alla Galleria Falzacappa Benci di passaggio i pellegrini di Giorgio Pulselli

A Guardea ed Alviano le musiche di Piovani e Morricone per il Concerto di Primavera

"Basta un Sì per cambiare l'Italia". Incontro a Sferracavallo con Luca Castelli

La Kansas State University sempre più presente sul territorio orvietano

Legambiente denuncia gravi profili di illegittimità del calendario venatorio

Il Coro degli Alpini dei Monti Lessini in concerto

Filippo Orsini relaziona su "Bartolomeo d'Alviano, Todi e l'Umbria tra XV e XVI secolo"

"Una buona stagione per l'Italia. Idee e proposte per la ricostruzione del Paese e dell'Europa"

Alla scuola Frezzolini di Sferracavallo s'inaugura la biblioteca "Sheradzade"

Nasce l'Albo sostenitori "Orvieto Cittaslow". Ecco da chi è composta la commissione

Divieto di pesca per consumo alimentare sul Paglia, scatta l'ordinanza del sindaco

"Etruschi 3D". Presentata la mostra multimediale curata dall'Associazione Historia

Che cos'è "Etruschi 3D"