politica

Rosati (SI): "Una città a misura d'uomo è il punto di partenza, non d'arrivo"

venerdì 23 marzo 2018
Rosati (SI): "Una città a misura d'uomo è il punto di partenza, non d'arrivo"

"Nelle ultime settimane si è imposta, come era prevedibile, un’ampia e variegata discussione sugli ormai prossimi provvedimenti dell’amministrazione comunale in merito alla mobilità e alla sosta dei veicoli nel centro storico. Ampia e variegata, certo, ma nient’affatto approfondita. Se da una parte, infatti, l’amministrazione ha probabilmente peccato in una comunicazione che non ha lasciato intravedere gli obiettivi complessivi di questi provvedimenti, dall’altra il coro dei critici, capeggiato dall’opposizione di centrodestra, non ha saputo far altro che appellarsi ad un conservatorismo che ha l’unica aspirazione di “non far peggio di quanto già non sia”.

Si è riproposto insomma il tenore di quel basso livello di dibattito politico che domina ormai la scena cittadina da anni: opposte tifoserie che non riescono ad andare oltre la rivendicazione aprioristica della giustezza delle proprie convinzioni.Con questo mio intervento voglio quindi provare a riportare nel dibattito in corso alcuni elementi di riflessione che, sebbene fossero presenti nel discorso politico dell’attuale maggioranza fin dal suo insediamento, si sono andati perdendo nel corso del tempo, soffocati volta dopo volta dalla sindrome della tifoseria.
Partiamo dai dati di fatto, sui quali sembrano concordare tanto l’amministrazione quanto l’opposizione.

Il centro storico di Orvieto è vittima di un declino decennale caratterizzato da due elementi fondamentali: il progressivo deteriorarsi delle possibilità di sviluppo economico e commerciale e quella che viene ormai comunemente indicata come “gentrificazione”, ovvero la sostanziale trasformazione del centro cittadino da luogo di vita degli abitanti del territorio a “casa vacanze” di turisti e abitanti stagionali. Guardando a questi due fenomeni, credo che si debbano indicare chiaramente quelle che, nella diversità delle opinioni, si ritenga possano essere degli schemi d’intervento in grado di garantire le condizioni per un’inversione delle tendenze in atto.

Dal mio punto di vista, il completamento di quel progetto che vedeva nella “città a misura d’uomo” la condizione essenziale per un cambiamento del modello di sviluppo del centro storico, è oggi il punto di partenza per riniziare ad immaginare un città diversa. Di certo non è il punto d’arrivo. È il punto di partenza di chi vuole lanciare un segnale a quanti (liberi professionisti, artigiani, semplici cittadini) vorrebbero vivere in una città in cui poter passeggiare quando liberi dalla frenesia e dal rumore che i ritmi di lavoro attuali impogno pressoché a chiunque; è il punto di partenza per chi vorrebbe fare della diversità del proprio territorio un assett per lo sviluppo della sua attività commerciale; è il punto di partenza per tutti coloro che vorrebbero valorizzare a pieno quell’enorme patrimonio artistico, cultura e paesaggistico che immeritatamente abbiamo ereditato dalle generazione che ci hanno preceduto.

Chiunque pensi che la pedonalizzazione di Piazza del Popolo possa essere indicata come la panacea o, cambiando punto di vista, la causa di tutti i mali, dimostra semplicemente la propria incapacità d’immaginare una città diversa. Questo provvedimento, a mio avviso necessario, riuscirà nel suo intento solo se riusciremo a integrarlo con quanto già fatto in termini di mobilità veicolare (tariffe ridotte nei parcheggi insilati, sosta giornaliera alla ex-caserma piave e navetta gratuita per l’accesso al centro) e con quanto si potrà e dovrà predisporre, come ad esempio la trasformazione progressiva di un numero crescente di parcheggi di superfice oggi a pagamento in parcheggi gratuiti per i residenti.I n chiusura, credo che un altro elemento vada tenuto in considerazione: il tempo e la valutazione che questo permetterà circa i provvedimenti effettuati. Siamo all’inizio della stagione turistica, di quella stagione estiva che rende un qualcosa di unico il camminare per le vie del nostro centro e l’incontrarsi nelle nostre piazze, utilizziamo questo periodo come banco di prova per un nuovo modo di concepire e vivere la città. Per tornare indietro c’è sempre tempo, è arrivata l’ora d’iniziare a riprendere in mano l’ambizione di andare avanti".

Tiziano Rosati, Sinistra Italiana

 

 


Questa notizia è correlata a:

Sosta e circolazione, ecco come il Comune riorganizza Piazza del Popolo

Commenta su Facebook

Accadeva il 21 aprile

"Kaki Tree Project". Semi di pace per l'inaugurazione del Giardino delle Farfalle

"Orvieto a tutta Birra". Per tre giorni, la birra artigianale fa festa in Piazza del Popolo

Assemblea pubblica su "La chiusura dell'Ospedale e del Pronto Soccorso di Città della Pieve"

Zambelli Orvieto riapre le porte del PalaPapini per ospitare l'ostica Firenze

Olimpieri (IeT): "Un altro colpo alle attività produttive, bravo Germani"

In più di 150 per la "Festa del Ruzzolone". Il sindaco Terzino: "Orgoglioso di questo gruppo"

Laura Palmese (Orvieto Fc) verso il Torneo delle Regioni con la rappresentativa umbra femminile di Mister Pierini

Liberazione, la Consulta dei Giovani di San Venanzo incontra le scuole

L'assessore Gnagnarini replica a Olimpieri: "Le tasse e i ciarlatani"

Per "Amateatro", la Compagnia del Cantico porta al Boni "Cani e Gatti"

Approvato il calendario scolastico 2017-2018. La campanella suonerà il 13 settembre

Francesco Barberini vola a Napoli con il WWF e trova anche i dinosauri

Dal CIPE le risorse per i lavori al cimitero di Casemasce

Nell'anniversario della morte di Eleonora Duse

Si riunisce la Consulta del Lago di Bolsena. "Una risorsa da tutelare"

Al via la mostra-mercato delle eccellenze agroalimentari in centro storico

Seminario CIA sul registro telematico vitivinicolo. L'Umbria ha aumentato l'export di vino dell'11,35%

Valerio Natili eletto segretario generale regionale Fisascat Cisl e Fist Cisl Umbria

"Antitodi e tecniche contro l'antipatia digitale". Seminario al Palazzo dei Sette

"Sono i cittadini i primi a subire le conseguenze di una disorganizzazione organizzata"

Il Ministero dell'Interno conferma i presidi di Polfer e Polstrada

Al via la XXII edizione de "Il Libro Parlante". Gli appuntamenti di primavera

A maggio, Fiaccola Olimpica in Piazza Duomo. In Comune, la premiazione di "Ragazzi in gamba"

Nel 72esimo Anniversario della Liberazione, "Orvieto Cammina" per la libertà

Tre giorni di festeggiamenti a Baschi in onore di San Longino

Davide vs Golia, punto di vista sulle Primarie Pd

Accordo di collaborazione tra la Chinese Academy of Sciences e l'Università della Tuscia

Domenica su due ruote con il Vespa Club, arriva "Orvieto in sella"

Gianni Minà dialoga con Stefano Corradino: "Documento da cronista, vivo da protagonista"

Storia e cronaca della Resistenza italiana ed europea, arriva la mostra dell'Anpi

Scuola Keikenkai: sei campioni Italiani e cinque in attesa della maglia azzurra

Inaugurato il primo "Unitre Smile" realizzato dalla Bottega Michelangeli

Soddisfazioni in casa Radio Frequency Expert. Suo, il lotto Centro Nord

Ferma lo scuolabus e mette in salvo una bambina, poi muore

Sindaci protagonisti del cambiamento

Lo scandalo di potenza sui conflitti di interesse al mise si allarga alla geotermia

Gianluca Foresi modera il Meeting Nazionale delle Fondazioni a Gravina di Puglia

Test di successo il primo "Wine Show Orvieto, gemellato con il 50esimo della Castellana

Scampagnata del 1° Maggio nel Convento dei Cappuccini con Letteralbar

Senso unico alternato e chiusure sulla provinciale 46 di Tordimonte

Il Comune aprirà la sfilata in Vaticano per la 32esima edizione di "Viva la Befana"

In mostra le opere di Francesco Catteruccia. Proseguono i festeggiamenti per la S.Croce

Il Comune condannato dal giudice del lavoro. "Denaro pubblco speso male"

Superare ansia e timidezza

L'Ipsia di Orvieto in visita al Centro di Formazione Enel di Terni

Robert Glasper Experiment una Liberazione R&B al Museo del Vino

Marco Iacampo live al "Valvola". Presenta l'album "Flores"

Il Duomo non è un museo

In mostra le opere di Marco Gizzi. Al Palazzo dei Sette, cavalieri e templari

Passaggio del testimone per la Staffetta del Cuore a favore di Marco Simoncelli

Il PCdI esprime soddisfazione sull'incontro con don Maurizio Patriciello

"100 fiori contro la geotermia". Giornata di mobilitazione interregionale

Auguri a Rita Levi Montalcini. Per i suoi 101 anni diretta da Bologna a rete unificata. Dalle 21 di giovedì 22 aprile 2010 segui l'evento su Orvieto.TV

Gala Five: salvezza raggiunta!

Un aiuto per Haiti. "Hachiko" al Cinema Corso con il Volontariato di S. Vicenzo

Villalalago e Villa Paolina di Porano nella “Rete regionale di Ville, Parchi e Giardini”

Verso la quadratura del Bilancio? Sembrerebbe portare ossigeno il rinnovo della convenzione tra Comune e ATC

Dalla Provincia in arrivo 80.000 euro per la SP "del Piano" a Orvieto

Chiusa la stagione teatrale con Arnoldo Foà, al Mancinelli arriva a sorpresa Enrico Brignano

Scuola di Musica. Oltre 2000 firme a sostegno dell'Istituzione. A fianco degli insegnanti anche i Sindacati

Lettera aperta del Comitato antirumore. Improponibile la bozza di regolamento. Ecco le nostre proposte

L'Intercom dell'Orvietano conferma l'efficacia e l'efficienza della funzione associata di Protezione Civile su base comprensoriale

Eurotrafo. Preoccupazioni dell'UGL per la delocalizzazione. L'azienda: è grazie alle commesse da Cina e India che stiamo salvaguardando la produzione a Fabro

Precisazioni di Confcommercio sulla riunione per il QSV: "Non abbiamo cacciato nessuno, è la legge regionale che detta gli interlocutori della concertazione avanzata"

Commissariare il Comune? Forse prima si dovrebbe commissariare il Pd...

Si getta dalla Torre dell'Albornoz. Muore giovane uomo di Porano

Condanna mite per Oriano Ricci. Domani subentrerà in Consiglio Comunale a Maria Antonella Annulli