politica

Giorno del Ricordo. Germani: "Nessuna negazione della storia, massimo rispetto"

giovedì 8 febbraio 2018
Giorno del Ricordo. Germani: "Nessuna negazione della storia, massimo rispetto"

In merito alle polemiche suscitate in queste ore rispetto ad alcune iniziative sul “Giorno del Ricordo”, il Sindaco di Orvieto fa sapere che da parte dell’Amministrazione Comunale non c’è alcuna negazione della storia, bensì massimo rispetto sia per le migliaia di vittime delle foibe, sia per le centinaia di migliaia di persone: istriani, fiumani e dalmati che, nel secondo dopoguerra, furono costrette ad abbandonare le loro terre d’origine ed i loro affetti.

Sin dall’anno di istituzione del “Giorno del Ricordo”, il Comune di Orvieto – sottolinea il Primo Cittadino - promuove incontri ed invita i propri concittadini a celebrare questa ricorrenza per rinnovare la memoria storica; come dimostra, anche quest’anno, la celebrazione che si terrà il 17 febbraio prossimo in collaborazione con la Federazione delle Associazioni degli Esuli Istriani, Fiumani e Dalmati.

L’autorizzazione allo svolgimento di una mostra fotografica nella data dal 7 all’11 febbraio non voleva significare e non significa, dunque, la presa di posizione dell’Amministrazione Comunale a favore di una parte o di un’altra. Se, probabilmente, il periodo elettorale ha finito per amplificare una concomitanza di date, ciò che l’Amministrazione Comunale di Orvieto intende ribadire è la massima considerazione per tutte quelle vicende del passato che però tristemente ci appartengono, e che hanno bisogno della massima riflessione culturale e storica affinché siano di monito per il futuro.

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Orvieto

E CasaPound replica al sindaco: "Venga a conoscere i nostri ragazzi e il nostro programma"

Cdp: "Visitate la mostra sui crimini fascisti in Jugoslavia. Partecipate al presidio antifascista!"

Giorgia Meloni (FdI): "A Orvieto, l'amministrazione Pd è impazzita"

L'assessore di Trieste si chiarisce con il sindaco di Orvieto

Pd e "Liberi e Uguali" invitano al presidio alla Torre del Moro: "Non restiamo indifferenti"

Pubblicato da Raffaele Davanzo il 10 febbraio 2018 alle ore 17:18

Oggi 10 febbraio non è soltanto il giorno per ricordare gli almeno 10mila italiani infoibati per vendetta e colpevoli solo di essere italiani: io, figlio di istro-veneti fuggiti da Pola nel '47, ricordo tutti i 300-350mila italiani di lingua, cultura e sentimento che dovettero lasciare tutto nella diffusa incomprensione degli altri italiani. E ricominciare da capo altrove. I miei genitori, che non ci sono più da qualche anno, hanno da allora vissuto come esuli e profughi soprattutto culturalmente e psicologicamente. Il mio pensiero va a loro, ai miei nonni e zii che vissero sempre nello struggente ricordo e che riuscirono a tornare in Istria se non dopo tanti anni, con la morte nel cuore e le lacrime costanti negli occhi. Al di là delle polemiche (sotto Venezia e l'Austria i gruppi linguistici e culturali convissero sempre con reciproco rispetto, ma già nel 1919-22 lo stato liberale - non il fascismo!- tolse agli istro-slavi i diritti che avevano sempre avuto, prima di tutto lingua e scuola e inaugurò quella pagina di storia che si concluse con le vendette delle foibe del 1943-45) voglio ricordare tutte le sofferenze che i profughi istro-veneti dovettero affrontare, e avvicinarli ai palestinesi siriani armeni ebrei ecc. con i quali hanno in comune la cosa più importante che si può togliere all'Uomo: l'identità culturale e affettiva con la propria Terra.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 febbraio

Meteo

sabato 24 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento

--

--

--

--

--

--

15:00 9.2ºC 80% buona direzione vento
21:00 5.0ºC 94% buona direzione vento
domenica 25 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 0.5ºC 93% discreta direzione vento
15:00 -1.2ºC 91% discreta direzione vento
21:00 -3.4ºC 87% buona direzione vento
lunedì 26 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 -4.3ºC 71% buona direzione vento
15:00 -4.1ºC 62% buona direzione vento
21:00 -8.1ºC 95% buona direzione vento
martedì 27 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 -3.6ºC 68% buona direzione vento
15:00 -1.7ºC 55% buona direzione vento
21:00 -8.0ºC 86% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni