politica

Aree Interne, firmata la convenzione. "Ora è possibile dare attuazione ai progetti"

mercoledì 6 dicembre 2017
Aree Interne, firmata la convenzione. "Ora è possibile dare attuazione ai progetti"

E' stata sottoscitta mercoledì 6 dicembre nella Sala Consiliare del Comune di Orvieto, ente capofila, la convenzione dell'Area Interna "Sud Ovest Orvietano" per l’attuazione della Strategia d’Area (istituita con DGR n.1380 del 3 novembre 2014 dalla Regione Umbria che indicava l’Area del “Sud Ovest Orvietano” quale “area interna pilota” della regione). A sottoscrivere il documento, la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini e il sindaco di Orvieto, Giuseppe Germani.

Hanno partecipato Sindaci e rappresentanti dei 20 Comuni facenti parte all’Area Interna: Alviano, Allerona, Attigliano, Baschi, Castel Giorgio, Castel Viscardo, Città della Pieve, Fabro, Ficulle, Giove, Guardea, Lugnano in Teverina, Montecchio, Montegabbione, Monteleone di Orvieto, Orvieto, Parrano, Penna in Teverina, Porano, San Venanzo.

La convenzione, articolata in 8 punti, è lo strumento che regola i rapporti tra gli enti interessati ai fini di supportare la piena attuazione delle azioni individuate nella strategia dell’area, e di assicurare procedure di gestione, controllo, verifica, trasparenti ed efficaci (fanno parte della convenzione il Documento di Strategia Area interna Sud Ovest Orvietano; le schede progettuali allegate alla Strategia; la tabella dei risultati attesi e degli indicatori di risultato. La convenzione ha efficacia, dalla data della sottoscrizione, sino alla conclusione di tutte le attività previste e al completamento di tutti gli adempimenti conseguenti).

L’Accordo di Programma Quadro conseguente alla stipula della convenzione verrà sottoscritto dall’Agenzia per la Coesione Territoriale, dai Ministeri competenti, dalla Regione Umbria e dal Comune Capofila. Lo stesso accordo prevede che la Regione nel ruolo di Responsabile Unico delle Parti vigilerà sull’attuazione di tutti gli impegni che le competono, ed in particolare farà ricorso a forme di collaborazione e di coordinamento anche attraverso strumenti di semplificazione dell’attività amministrativa, promuoverà e accelererà le procedure amministrative di attuazione dell’Accordo, rimuoverà tutti gli eventuali ostacoli nelle fasi di esecuzione degli impegni assunti, garantirà le attività di monitoraggio utili a procedere periodicamente alla verifica dell’Accordo, anche al fine di attivare prontamente tutte le risorse per la realizzazione degli interventi.

La Regione, inoltre, garantirà il coordinamento operativo dell’esecuzione del Programma d’interventi, promuoverà ogni azione utile al rispetto delle tempistiche e delle procedure indicate nei cronoprogrammi, garantirà per gli interventi di propria competenza l’aggiornamento dei dati di monitoraggio e il trasferimento al Sistema di monitoraggio unitario presso IGRUE, parteciperà alle modalità valutative della loro efficacia, assicurerà il coordinamento e la collaborazione con gli enti locali interessati, oltre che il flusso delle risorse finanziarie di competenza.

Il Comune di Orvieto, capofila, in rappresentanza di tutti i Sindaci degli “enti interessati” si impegna a porre in essere ogni misura necessaria per la programmazione, la progettazione e l’attuazione delle azioni concordate, ad attivare tutte le necessarie misure organizzative (risorse strumentali, tecniche e di personale) necessarie alle attività di gestione, monitoraggio e valutazione di efficacia del piano degli interventi e degli impegni previsti, a utilizzare appieno e in tempi rapidi tutte le risorse finanziarie individuate nell’Accordo rispettando i termini concordati e garantirà la piena collaborazione, in qualità di Soggetto capofila, con gli altri sottoscrittori.

Oltre a quanto previsto dalla convenzione, nel rispetto dei principi di collaborazione e di non aggravio del procedimento, di cui alla L. 241/90 ed in coerenza con quanto verrà previsto nell’Accordo di Programma Quadro (APQ), gli enti interessati si impegnano a rendere quanto più possibile celere, l’adozione dei provvedimenti amministrativi che dovessero rendersi necessari per l’attuazione degli interventi oggetto della Strategia.

All’atto della firma della convenzione, il Sindaco di Orvieto, Giuseppe Germani ha affermato: “l’atto che sottoscriviamo oggi è il compendio di un lavoro portato avanti in due anni, duro, articolato che ha visto la collaborazione di tutti i Sindaci. Un lavoro che va al di là di quello che è il presente ma che guarda alle generazioni future e che ha l’ambizione realistica di preoccuparsi di realizzare i loro sogni intermini di futuro, di occupazione e di qualità della vita. Ringrazio tutti i Sindaci, D.ssa Corridoro e il Dr. Caporizzi della Regione, la responsabile del coordinamento Carla Lodi e coloro i quali hanno collaborato a questa programmazione, i tecnici dei Comuni che hanno partecipato. Ringrazio la Presidente della Regione, Marini che sin dall’inizio ha creduto in questa programmazione. Questa prima fase si chiuderà con la firma definitiva, fra qualche settimana, dell’APQ/Accordo di Programma Quadro”.

“A livello operativo – ha spiegato - i documenti sono già all’attenzione degli organi ministeriali; nell’arco di qualche settimana avranno la firma di tutti i ministeri di riferimento e poi la firma con del Ministero della coesione. Intanto si sta già lavorando sui bandi. A partire dalla riqualificazione del parco urbano del Paglia per circa 600 mila euro, fino al progetto ‘Dopo di Noi’. Ci sono risorse per circa 13 mln di euro con una programmazione che va da 5 a 10 anni e che può innescare risorse pubbliche private che vanno oltre i 25 mln di euro. L’obiettivo è riuscire a far lavorare insieme i fondi secondo una programmazione di Area Interna che agevola questa programmazione. Aggiungo che in questo territorio sono già da tempo operative le funzioni associate del Catasto e della Protezione Civile e che presto sarà attivata la funzione associata dello sviluppo economico e del turismo”.

“Ringrazio il Sindaco di Orvieto, ente capofila e gli amministratori presenti in rappresentanza dei Comuni coinvolti nella strategia dell’Area Interna, ringrazio il lavoro tecnico qualificato dei tecnici regionali e dei comuni” ha detto la Presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini.
“La strategia di Aree Interne è prima di tutto una modalità di visione del territorio – ha aggiunto - non è finalizzata ad utilizzare solo risorse regionali e nazionali, ma a creare un approccio che i Comuni dovranno sempre più seguire per dare vita ad altre iniziative di programmazione da mettere a disposizione delle proprie comunità. E’ una iniziativa politica/istituzionale per approcciare le problematiche della aree interne che hanno delle fortissime vocazioni ma che rischiamo di pagare lo scotto della loro marginalità in termini di ulteriore marginalizzazione.

L’Area Interna ‘Sud Ovest Orvietano’ nasce da Orvieto e da questo territorio. Venne anticipata nel 2013/2014 dall’ex Ministro Barca, poi recepita dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e poi portata avanti dal Ministero competente. La strategia di Aree Interne quindi, mette insieme la rete dei servizi, la visione dello sviluppo ed un metodo nuovo di porsi delle Amministrazioni Locali chiamate a dare risposte in termini di servizi. Una sfida importante delle Amministrazioni Locali chiamate ad agire concretamente su una serie ambiti fondamentali. Una modalità che deve vivere oltre la strategia di finanziamento dei progetti. La firma della convenzione è la tappa di lavoro importante e di grande qualità. Ora si entra rapidamente nella fase della programmazione e della gestione dei progetti”.

“Tale approccio metodologico – ha aggiunto – permette ad una serie di Comuni piccoli di stare su un livello di programmazione e di strategia che nessuno di essi singolarmente avrebbe potuto affrontare. Area Interna è dunque una strategia territoriale che non ha confini territoriali. Una strategia sul territorio che valuta i gap dimensionali, ed immagina una idea dello sviluppo e del futuro non in modo parcellizzato. Ciò impone ai Comuni di lavorare in maniera condivisa, non solo come amministrazioni comunali ma come territorio nel suo insieme”.
“L’Umbria è una regione che da circa 20 anni gestisce in maniera associata alcuni servizi fondamentale: distretti, zone sociali, ambito unico per la gestione del sistema rifiuti, sistema idrico, promozione del turismo in forme associate – ha concluso la Presidente, Marini - i grandi pilastri dei servizi non sono più parcellizzati tra i vari comuni. Quindi è una regione che ha una solidità del modo di cooperare fra le Istituzioni.
Le sfide sulla dimensione dei Comuni non sono calate dall’alto ma si affrontano rispetto a quello che i Comuni dovranno sempre più garantire ai propri cittadini. Rispetto alle forme dell’associazionismo fino alla fusione, ciò dipende dalla dimensione non solo demografica, ma anche gestionale e dalla capacità di esercizio che hanno i comuni. Il Comune è un presidio di mantenimento del territorio quindi dobbiamo avere questa capacità e l’Umbria è attrezzata per queste sfide”.

Lo strumento di “Area Interna” e la sue finalità
Perdita di popolazione, scarso ricambio generazionale, difficoltà dei giovani di accedere al mondo del lavoro, una economia da valorizzare nelle sue molteplici potenzialità hanno costituito, sino ad ora, lo scenario in cui alcune criticità da tempo condizionano lo sviluppo del territorio, in particolare: la perdita di popolazione che ha colpito ad un grado diverso tutti i centri dell’area interna a partire dagli anni ’60 e che è stata in parte compensata dalla presenza di famiglie di immigrati provenienti dall’estero e da nuovi residenti provenienti dall’Italia.

Il compito della Strategia per l’area interna dell’Orvietano è quello di affrontare un quadro locale complesso, dove le politiche di sviluppo settoriale, adottate fino ad oggi, necessitano di una nuova visione in grado di valorizzare le interazioni e la capacità complessiva del territorio di fare sistema. Le azioni che si vogliono realizzare attraverso la strategia tendono a contrastare il progressivo declino dell’area interna, avviando una inversione di tendenza rispetto ai fenomeni di abbandono e spopolamento che da molti anni stanno mettendo in crisi la struttura sociale e economica del territorio.

L’Area Intera attiene quindi alla gestione dei servizi essenziali quali: Istruzione (per fornire servizi scolastici di eccellenza e contrastare il fenomeno dello spopolamento particolarmente sentito nelle aree montane e più isolate dove oggi le scuole primarie di montagna rappresentano dei presidi importanti), Sanità (dare risposte all’insorgenza di problematiche sanitarie legate alla cronicità) e Mobilità (sul fronte dei collegamenti esterni) che risentono della condizione di marginalità dell’area, della diminuzione della popolazione e dell’invecchiamento.

Gli obiettivi: migliorare la governance e potenziare le politiche di coesione e di integrazione sociale, contrastare la “desertificazione demografica” garantendo la qualità dei servizi e il mantenimento delle comunità sul territorio, l’adeguamento dell’offerta formativa alle potenzialità di sviluppo del territorio, ricomporre l’identità territoriale, rendere l’area coerente e attrattiva ai fini dello sviluppo socio economico sono alcuni degli obiettivi prioritari dello strumento “Area Interna”.

Cosa realizzare: una scuola aperta al territorio, scuola e occupabilità, la qualificazione dell’offerta formativa in relazione alle vocazioni territoriali ed alla innovazione tecnologica, il sostegno alle imprese; e ancora, interventi socio-sanitari ed educativi per il mantenimento delle comunità sul territorio, servizi sociali, economia sociale; la stazione ferroviaria merci, il TPL in rapporto al trasporto scolastico, la mobilità elettrica e, per il comparto cultura e ambiente, l’integrazione tra i moltissimi beni per una gestione integrata dell’offerta territoriale, percorsi storici naturalistici che facciano conoscere e valorizzino i tanti borghi resilienti.

 

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 dicembre

"Concerto di Natale" nel Castello Boncompagni Ludovisi di Trevinano

Orvieto Fc, c'è il big match contro la capolista Gadtch

Pallavolo Zambelli Day al PalaPapini di Ciconia

Sesto video per Francesco Barberini. Alla scoperta del Lago Trasimeno

La Corte dei Conti accoglie il ricorso del Comune. Gnagnarini: "Un successo per rilanciare Orvieto"

Una notte al cinema con i Fiori Neri. In rotazione il singolo "Tutti i giorni è Natale"

Provincia verso le elezioni, c'è il termine per la presentazione delle liste

Sacchetti per l'organico in distribuzione. Orvieto per Tutti: "Perchè a Bardano?"

Casa di Riposo San Giuseppe, ritardi nel pagamento degli stipendi. Botta e risposta tra Fp Cgil e Comune

I giovani e il futuro, prorogata fino al 16 gennaio la mostra della Croce Rossa Italiana

Alla maniera di

Le difficoltà delle sale cinematografiche in Umbria dopo il terremoto

La voglia di un'anima

Un rosseggiare

Carcere, l'Usl chiude la mensa agenti. Il Sappe si rivolge al provveditore

Senso unico alternato sulla provinciale 71, cambiano gli orari del trasporto scolastico

Notte Bianca d'Inverno, trentadue appuntamenti in attesa del Natale

Percorso educativo di accoglienza ed integrazione a favore dei migranti ospitati nel territorio

Al Csco incontro su "Cellule staminali tra scienza, pseudoscienza ed etica"

Ricostruzione post sisma, riunione del comitato istituzionale. Circa 12mila, le verifiche fast

Non lo specchio, per favore

Molto di me

Sì della giunta alla riqualificazione delle strutture di Piazza della Pace

Grande sporco, piccola spazzatrice. Parte la sperimentazione nei vicoli del centro storico

Nuovi allestimenti per "Porano nel Presepe". Il ricavato all'associazione "3.36 per Barbara & Matteo"

La Natività a Orvieto. Fino all'8 gennaio sulla Rupe tredici interpretazioni della tradizione del presepio

"Il Fanum Voltumnae e i santuari comunitari dell'Italia Antica". Da venerdì a domenica Convegno internazionale di studi

Giullarate. Dopo le aste andate deserte le 10 cose che il comune di Orvieto proverà a vendere per risanare il Bilancio

Shopping natalizio. Gratis il parcheggio a Orvieto dalle 16 alle 20 nei posti a striscia blu

Progetto "Una buona vita da cani" per contrastare l'abbandono dei cani e favorire le adozioni

Il Progetto "Una buona vita da Cani"

Adeguamento delle tariffe per la rimozione e custodia dei veicoli

Mercati su aree pubbliche nella settimana che precede il Natale, disciplina del commercio

In pubblicazione il quinto avviso d'asta pubblica per l'alienazione del Mattatoio Comunale

Bando per l'alienazione dei locali di proprietà comunale situati in piazza della Repubblica

Consegna dei riconoscimenti alla Protezione Civile e agli studenti dell'Alberghiero per il lavoro svolto il Liguria

"Due dozzine di rose scarlatte". La commedia brillante in scena al Mancinelli

Presentate le opere di approvvigionamento idropotabile realizzate da ATI4 Umbria nell'Orvietano

ATI4, gli interventi nell'Orvietano

Screening per la prevenzione e la salute del cavo orale. Pochi i bambini visitati. Proroga al 31 gennaio 2012

Maxiprofessionista del furto arrestato grazie a un'indagine condotta dalla Polstrada di Orvieto

A Porano Pranzo di Natale organizzato dal Centro di Salute Mentale della ASL 4 di Orvieto

"IKHIWA" organizza il mercatino del libro e oggetti vari all'Atrio del Palazzo dei Sette

JINGLE PARTY- La Grande Festa di Radio Orvieto Web al Maracuja

L'Anpi di Terni sui terribili fatti di Firenze

Un atto di indirizzo del Consiglio comunale per la valorizzazione del patrimonio pubblico del centro storico di Orvieto. Lo propongono i capigruppo di centro sinistra

Ancora congelate le dimissioni del vice sindaco Rosmini. Dura presa di posizione dei gruppi di centro sinistra verso il Sindaco che perde i pezzi e non rappresenta più i suoi elettori

La grande Roma dei Tarquini tema del XVI Convegno Internazionale di Storia e Archeologhia dell'Etruria

A Palazzo Soliano mostra fotografica "Orvieto 1964-1970 anni di bronzo. Le porte di Emilio Greco". Inaugurazione sabato 19 dicembre nell'ambito di Altro Modo

Per il Gala Five un 2-2 contro il Foligno.

Condanna del vile gesto e solidarietà al parroco dal PD di Ficulle

Ristorante Pizzeria "La Taverna dell'Etrusco" e Bar "Il Sant'Andrea". Menù speciali e Cenone di San Silvestro a ritmo di jazz e di blues

Perché alcuni consiglieri PD hanno votato contro la mozione sul testamento biologico

Scossa di terremoto. Trema l'Umbria

Terremoto ad Orvieto: Santelli "Nessun danno a persone o cose"

Terremoto, l'Assessore regionale Riommi nelle zone colpite dal sisma "Scossa con pochi danni"

Terremoto: chiuso il centro storico di Spina. Lorenzetti apre sala operativa regionale

Distrutta la targa di Radio Orvieto Web

Franco Crociani non ha ucciso Sauro Mencarelli. La sentenza della Corte d'Appello d'Assise chiude la storia di Acqualoreto

Pendolari-Frecciarossa: 8 a 34. Ma i pendolari della Roma-Firenze si fanno sentire!

Gala Lirico del Centro di perfezionamento "Placido Domingo" di Valencia al Ridotto del Teatro Mancinelli

L'Eurostar delle 20,15 fermerà ad Orvieto

Anno Internazionale dell'Astronomia. Venerdì a Bagnoregio proiezione del film di Liliana Cavani "Galileo"

Il profano tempo dell'Avvento. Dai destini del pianeta a quelli della Regione Umbria

Respinte le mozioni su testamento biologico e istituzione di un registro telematico delle dichiarazioni anticipate di trattamenti sanitari. Il dibattito consiliare

Approvata la mozione Tonelli sulla ripubblicizzazione dell’acqua

Siti "violenti", il Governo punta al controllo. Giusto regolare i contenuti prodotti dagli utenti, ma si colmi il vuoto legislativo che riguarda i giornali online

La Scuola di Musica Luigi Mancinelli e la Compagnia Poranese insieme in un doppio spettacolo dedicato ad 'Alice nel paese delle meraviglie'. Sabato a Porano, domenica ad Orvieto

Commercio e varchi elettronici: clima più disteso. Tutti al lavoro dopo il convegno DS e l'incontro con il sindaco Mocio

Marino Moretti alla Galleria Zerotre di Orvieto. Ceramiche e disegni per CROMATERIA

Successo e consensi per il 'Gran Galà Città di Orvieto'

Presentato il catalogo regionale del Museo Faina. L'assessore Rometti: la cultura come risorsa economica

Organici carenti presso i circoli stradali della Provincia. Lo evidenzia in un'interrogazione il capogruppo provinciale SDI Marinelli

Accolta con successo a Palazzo Rospigliosi di Roma la presentazione del prodotto turistico della provincia di Terni

Europa - Rwanda: la scuola primaria di Sferracavallo partecipa al progetto con un mercatino natalizio di solidarietà. Sabato in Piazza Olona a partire dalle 15,30

Giovani e associazionismo in Umbria: scarsa la motivazione per una cittadinanza attiva. Emerge da una ricerca a livello europeo

I risultati a livello europeo

Ospedale senza pace: oltre alle deficienze di ordine sanitario la lotta politica per i primariati. Lo segnala Alleanza Nazionale

Finanziaria e coppie di fatto: 'Se l'ideologia prevale sulla ragione'

Torna domenica il 'Mercatino sotto l'albero' a Porano

Mobilità alternativa: soddisfazione del sindaco Mocio dopo l'incontro con le categorie. Altri incontri per non frammentare i problemi

La proposta complessiva: le linee d'intervento per il centro storico

Cara Orvieto... da 'Orvietato Sporgersi' lettera aperta alla Città