politica

"Prima dell'erba sintetica sarebbe stato meglio bonificare dall'eternit gli spogliatoi"

mercoledì 29 novembre 2017
"Prima dell'erba sintetica sarebbe stato meglio bonificare dall'eternit gli spogliatoi"

Il rifacimento in erba sintetica del campo sportivo di Sferracavallo ha dato il là in consiglio comunale ad una serie di considerazioni in materia di opere pubbliche. A sollevare l'argomento, in fase di question time, è stato ancora una volta Stefano Olimpieri (nella foto). "Dal dibattito fatto nei mesi scorsi - ha detto il capogruppo di "Identità e Territorio" - emerse che gli spogliatoi presentavano una struttura in eternit quindi, a fronte del costo del progetto di 367.000 euro per il rifacimento del campo. Oggi chiedo se tale progetto prevede anche la bonifica degli spogliatoi che a mio parere appare una priorità".

"Il progetto che riguarda solo il rifacimento del campo erboso - è stata la risposta dell'assessore ai lavori pubblici Floriano Custolino - è stato inviato alla Cassa Depositi e Prestiti, poiché l’eternit è incapsulato in altre strutture non è dannoso, nel prossimo bilancio saranno comunque previsti altri fondi per sanare tale problema".

"Finanziare attraverso un mutuo di 367.000 euro il posizionamento del manto in erba sintetica nel campo sportivo di Sferracavallo - replica all'indomani della seduta, Olimpieri - è una scelta politica fatta dalla Giunta Germani che ebbi modo di contestare con fermezza al momento della approvazione del Piano Triennale delle Opere Pubbliche: allora come oggi sono del parere che tale spesa non sia certo tra le opere prioritarie ed urgenti per la città. Infatti, ritenevo e ritengo non accettabile che il Piano delle OOPP per l’anno 2017 preveda l’azzeramento degli interventi per la manutenzione delle strade (cifra inizialmente stanziata pari a 500.000 euro, cifra deliberata zero) e l’efficientamento della pubblica illuminazione (cifra inizialmente stanziata pari a 300.000 euro, cifra deliberata zero), mentre – al contrario – lo stesso Piano disponga una spesa di 367 mila euro per un intervento su un campo sportivo che poteva benissimo essere procrastinato in periodi futuri.

Ma in merito al campo di Sferracavallo occorre fare anche un’altra considerazione: come più volte confermato anche dall’Assessore ai lavori Pubblici, alcune parti delle mura e del tetto degli spogliatoi del campo sportivo di Sferracavallo hanno al proprio interno l’eternit che, seppur debitamente incapsulato e ricoperto, è pur sempre presente. Ed allora, come già proposi nel dibattito consiliare sull’approvazione del piano delle OOPP, se veramente si vuole migliorare e qualificare l’impianto sportivo di Sferracavallo occorrerebbe mettere in atto in via prioritaria la bonifica degli spogliatoi, rimuovendo completamente l’eternit presente, e poi, solo laddove vi fossero risorse finanziarie aggiuntive, procedere alla installazione del manto in erba sintetica.

Tra l’altro, prima di esternare nuovamente tali considerazioni in merito alla questione spogliatoi, ho voluto leggere con attenzione la delibera che dispone la messa in opera del manto erboso per capire se il progetto – come da me richiesto - avesse previsto anche la bonifica. Purtroppo, come anche confermato dall’Assessore e dal Sindaco nell’ultimo Consiglio Comunale, i 367.000 euro stanziati riguardano esclusivamente la parcella di circa 9 mila euro per il progettista ed il costo dell’intera opera.

Considerare come scelta politica prioritaria quella di installare l’erba sintetica su un campo da calcio (va ricordato pure che l’altro campo in erba sintetica – l’antistadio del Luigi Muzi – versa in condizioni pietose), rispetto alla manutenzione delle strade ed all’efficientamento della pubblica illuminazione, deve far riflettere su come Germani e la sua maggioranza programmano le Opere Pubbliche e spendono i soldi dei cittadini; allo stesso modo risulta alquanto discutibile disinteressarsi totalmente della bonifica degli spogliatoi e spendere tutta la somma per mettere l’erba sintetica sul campo. Ovviamente l’eternit rimarrà nascosto ed incapsulato e continuerà a non essere visto da nessuno, mentre il campo in erba sintetica lo si potrà vedere anche dalla rupe e potrà essere venduto come una grande “opera del regime”, soprattutto in vista delle prossime elezioni".

 

Pubblicato da GRAZIA il 30 novembre 2017 alle ore 13:09
Sicuramente e' importante togliere l'eternit, sarebbe bello mettere il prato,
ma sicuramente sarebbe anche bello poter dormire tranquillamente nel letto
cosa che noi da un paio di anni non possiamo piu' fare, vogliamo forse aspettare
che cede qualche muro ????????? oltre al letto adesso al passaggio dei camion si muovono anche i mobili....... SEMPRE STRADA DELL'ARCONE.......... grazie a tutti.
non sappiamo piu' a chi rivolgerci
Pubblicato da Voce del popolo il 30 novembre 2017 alle ore 13:38
Mettessero a posto pure il parcheggio di Via Roma.
Ho appena parcheggiato e c'è una perdita da un tubo di scarico . Si è allagato mezzo primo piano. Spendete due soldi in più per Via Roma invece di venire a fare gli splendidi con gli incassi e l'incremento dei turisti.
Pubblicato da Fausto Ermini il 30 novembre 2017 alle ore 22:48
Privilegiare un manto erboso rispetto alla rimozione definitiva di eternit è una scelta contro la salute dei cittadini. E' in ogni caso ancora più assurda perchè contestualizzata in un ambito che dovrebbe risultare protetto come quello sportivo. E' vero che l'incapsulamento o il confinamento non provocano danni certi a breve periodo. Però si tratta pur sempre di interventi-tampone che, oltre a non risolvere il problema lo spostano solo nel tempo incrementando le spese. Basta infatti una grandinata violenta, un atto di vandalismo o qualsiasi altro evento imprevedibile atto a causare la rottura magari parziale ma netta della superficie. A quel punto le spore iniziano la dispersione nell'aria e il rischio eternit diventa concreto per chiunque per chiunque transiti o lavori in zona.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 febbraio

In cammino con il CAI, costeggiando Allerona e i suoi verdi dintorni

Visite pastorali alle Vicarie della Diocesi di Orvieto-Todi. Si inizia da quella di San Giuseppe

La filosofia come scienza di vita al "Caffè Letterario" di Viterbo

Unitus, la ricerca di Agraria e Ingegneria ai vertici in Italia

Affarismi

Zambelli Orvieto dispiaciuta ma pronta a reagire, lo dice Giulia Kotlar

Lavori a Duesanti su strade ed aree pubbliche, in corso la bitumatura nel centro storico

Verso la riqualificazione dell'ospedale. I lavori inizieranno a marzo

Castello di Alviano aperto alle gite scolastiche da tutta Italia

Fiori, i candidi fiori

Unitus, Fondazione Carivit e Accademia dei Lincei insieme per una nuova didattica nella scuola

Beni culturali e sisma, la Regione promuove una mostra alla Rocca di Spoleto di opere recuperate e restaurate

Prorogata fino al 5 marzo la mostra delle Fiaccole Olimpiche

Seconda edizione per "Corri...Amo Orvieto", tappa del 13° Criterium Uisp Gare su Strada

Gori (Anci) replica alla CNA: "La fusione a freddo non funziona"

Per "Amateatro" al Cinema Teatro Amiata "Arriva l'ispettore"

Al Mancinelli "Caruso e altre storie italiane". Nel foyer incontro con il coreografo Mvula Sungani

Via il palo, dentro un milione di visitatori a Civita. Bigiotti: "Al lavoro per potenziare l'offerta turistica"

Convegno su "Aree Interne. Quali prospettive per lo sviluppo del territorio?"

Reduce dal palco di Sanremo, Elodie incontra il pubblico dell'Umbria

Anna Mazzamauro è "Divina". Doppio appuntamento e risate a non finire

Meteo

giovedì 22 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento

--

--

--

--

--

--

15:00 6.1ºC 91% buona direzione vento
21:00 3.2ºC 96% discreta direzione vento
venerdì 23 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 7.4ºC 89% buona direzione vento
15:00 7.3ºC 88% buona direzione vento
21:00 5.2ºC 96% discreta direzione vento
sabato 24 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 6.8ºC 95% discreta direzione vento
15:00 6.9ºC 95% buona direzione vento
21:00 4.9ºC 95% buona direzione vento
domenica 25 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 3.0ºC 91% buona direzione vento
15:00 1.2ºC 92% discreta direzione vento
21:00 -2.0ºC 95% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni