politica

"Germani, fermati e apriamo una discussione sui temi che contano"

sabato 11 novembre 2017
"Germani, fermati e apriamo una discussione sui temi che contano"

L'ex sindaco Toni Concina si dice nuovamente pronto a collaborare al servizio di Orvieto. Nessuna pre-candidatura, né un avvio anticipato di campagna elettorale, a un anno e mezzo dal momento in cui gli orvietani saranno nuovamente chiamati alle urne. Piuttosto, un appello accorato al sindaco in carica, a fare qualcosa per invertire la rotta di una città in declino.

Pur lontano da appartenenze politiche e rappresentanze in consiglio comunale, sabato 11 novembre con una conferenza stampa che ha visto al suo fianco l'area del centrodestra rappresentata da Piergiorgio Pizzo, Stefano Olimpieri, Roberto Meffi, Roberta Tardani, Gianluca Luciani e Andrea Sacripanti, l'ex primo cittadino ha invocato il motto viterbese dei facchini di Santa Rosa: "Tutti d'un sentimento!".

"Da più parti – ha detto – ci sono sollecitazioni per prendere la guida di un Comune traballante, ma in questo momento nessuno corre dietro alle investiture. Prenderò la decisione tra un anno e mezzo, insieme a chi sta a questo tavolo ed è portatore di interessi per la città. Sono disponibile a fare la mia parte, nei mesi che seguiranno avremo un confronto interno, più sereno forse, rispetto ai nostri dirimpettai.

Pd e maggioranza sono lacerati e dedicano il tempo ad ampliare i dissidi, anziché sanarli. Le dimissioni dell'assessore al bilancio sono emblematiche. Veniamo da anni di critiche giornaliere, affermazioni inesatte sui social. Una comunità così piccola può essere facilmente ascoltata, se c'è la politica dell'ascolto. Orvieto versa in una situazione intollerabile. Passare ancora un anno e mezzo così è impensabile.

La città stessa deve svegliarsi da questo letargo. Il rilancio dipende da molte congiunture ma anche dalle volontà. Per non perdere altro tempo, anziché fare opposizione tradizionale abbiamo deciso di dare la nostra disponibilità, il nostro contributo di idee, contatti e possibili soluzioni per affrontare in maniera condivisa alcune urgenze”.

Dalla viabilità alle infrastrutture, con il completamento della Complanare e la realizzazione del casello Nord dell'A1, passando per la stazione dell'Alta Velocità. E poi, la partita degli swap e quella degli immobili, come l'ex ospedale, l'ex caserma Piave, palazzo Monaldeschi e il Palazzo dei Congressi, fino alla creazione di un festival di musica classica. “La Libreria dei Sette – ha aggiunto Concina – non va chiusa assolutamente. Andare a controllarne i bilanci è stato di una volgarità assurda. Sull'ambiente, possibile che dopo anni la questione sia ancora l'ampliamento della discarica?”.

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 dicembre

Anatomia di un addio

Fine settimana da incorniciare per l'Orvieto FC. Palmerini: "Stiamo crescendo"

"Tanto per dire", seconda edizione. Al Liceo Classico "Tacito" torna il corso di dizione

Jazz e strumenti antichi al Museo Archeologico Nazionale in occasione di Ujw

Celebrata la Giornata Garibaldina, in memoria della battaglia di Mentana

Inaugurata la prima area di sgambatura per cani, previste altre due

Denunciata dalla Polizia una giovane pluripregiudicata

Partita la procedura di rilascio del passaporto elettronico

Rischio ghiaccio per i contatori, i consigli per proteggerli ed evitare spese

Umbria.GO raddoppia e si presenta nella versione dedicata ai pendolari regionali

Campagna Ocm Vino 2017/2018, incrementate le risorse a sostegno delle imprese

"Intrecci", inaugurata la scuola di alta formazione della famiglia Cotarella

"Concerto di Natale" nella Sala Unità d'Italia del Palazzo Comunale

"Geotermia a bassa e media entalpia, rischi e conseguenze"

"È nato un Re povero". Rappresentazione nei Giardini di Villa Faina

Presentata l'edizione 2018 della "Guida ai sapori e ai piaceri della regione Umbria" di Repubblica

Vetrya riceve il Premio Imprese per l'Innovazione di Confindustria e il Premio dei Premi dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri

Eletto il nuovo Coordinamento delle Cittaslow Italiane. Barbara Paron al vertice

Il tenente Giuseppe Viviano è il nuovo comandante della Compagnia Carabinieri

"Madonna con Bambino appare a San Filippo Neri", il dipinto su tela torna a splendere

Storia e segreti di Palazzo Franciosoni nel volume "Anatomia di un palazzo"

E dico ancora di Bianca

"La Tregua di Natale. Lettere dal Fronte". Lettura ad alta voce in Biblioteca

Nuovo video di Francesco Barberini in Campania con la LIPU

Infiltrazione d'acqua a scuola, le precisazioni del Comune