politica

Parcheggi in Piazza Duomo negati alle famiglie dei cresimandi di Fabro. Olimpieri (IeT): "Perchè?"

lunedì 23 ottobre 2017
Parcheggi in Piazza Duomo negati alle famiglie dei cresimandi di Fabro. Olimpieri (IeT): "Perchè?"

"Per quali concrete ragioni non è stato concesso alle famiglie dei cresimandi di Fabro il permesso al parcheggio gratuito in Piazza Duomo per il solo tempo della cerimonia, visto che per altre concelebrazioni religiose queste agevolazioni, giustamente, non mancano mai?". Lo chiede con un'interpellanza il capogruppo di "Identità e Territorio" Stefano Olimpieri. Di seguito l'atto in forma integrale:

- In data sabato 21 ottobre presso la Basilica Cattedrale si è celebrato il sacramento della “Cresima” per una ventina di giovani residenti di Fabro, Comune facente parte della Diocesi Orvieto-Todi;

- una giornata importante per questi giovani, così come per i loro parenti ed amici: tanto che par vivere nella massima vicinanza e tranquillità il Sacramento della Cresima e per facilitare anche l’accesso nella Basilica Cattedrale, è stato chiesto all’Amministrazione di autorizzare che i parenti ed amici dei giovani “cresimandi” potessero parcheggiare gratuitamente le loro vetture (tempo massimo due ore) in piazza Duomo, al fine di facilitarne l’accesso e per far sentire queste famiglie parte della nostra comunità;

- tali permessi in piazza Duomo non sono certo una novità per lo svolgimento dei Matrimoni e dei Funerali: da sempre, infatti, vengono concesse autorizzazioni alla sosta gratuita per in piazza Duomo per il tempo necessario a che vengano svolte cerimonie;

- a fronte della richiesta avanzata per permettere un migliore logistica per queste famiglie, l’Amministrazione Comunale ha inspiegabilmente risposto con un inaspettato diniego;

- aver negato questa semplice e consuetudinaria autorizzazione ha dell’incredibile, non solo perché le famiglie venivano in città per vivere la “Cresima” dei loro giovani parenti (possiamo parificare le Cresime – come sopra evidenziato – con Matrimoni o Funerali), ma anche perché queste famiglie fanno parte del nostro comprensorio e sono state obbligate, in conseguenza ai dettami della Chiesa Cattolica, a venire ad Orvieto per celebrare il Sacramento della Cresima per i loro giovani;

- tra l’altro, aver impedito il parcheggio in piazza Duomo a queste famiglie di Fabro non ha certamente aiutato a creare benevolenze nei confronti della nostra città e non ha certo promosso un clima di ospitalità e di disponibilità;

- da questa vicenda emerge una totale insensibilità nella gestione di questioni che, seppur minori, arrecano solo danni e tanta negatività.

 

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 novembre

Tanta Umbria, ancora poco Orvietano nell'Atlante dei Cammini d'Italia

Mostrare per esserci, il progetto di cartellonistica per rifondare sulla bellezza Salci

Chiusa la fase congressuale del Pd, Scopetti confermato segretario

Pendolari sul piede di guerra: "Il futuro dei treni a Orvieto e il silenzio degli amministratori"

Tari, tariffe corrette e conformi alla normativa. Creta: "Non ci sono stati errori"

L'Orvietana punta il Castel Del Piano per riscattarsi dalla sconfitta

A Magione si corre l'Individual Race Attack, tanti orvietani al via

La Filarmonica festeggia Santa Cecilia. Concerto al Teatro Concordia

Parlare di violenza sulle donne per cambiare prospettiva. In Biblioteca, tre appuntamenti

Visita Pastorale del vescovo Benedetto Tuzia. Il decreto di indizione

Alla Rocca dei Papi, conferenza sul genio di Michelangelo

"Orvieto in Philosophia". Per la città della sapienza, Festival di Filosofia in Dialogo e Decade Kantian

Confetti rossi per Alessandra Polleggioni, prima laureata in Informatica Umanistica dell'Orvietano

Scuole, Variati (Upi): "Del totale dei fondi generali solo il 14 per cento destinato alle Superiori"

Ladri in azione in pieno giorno. Paura sull’Alfina

L'Università dell'Arizona presenta il progetto del Museo Archeologico "Poggio Gramignano"

In tanti agli Stati generali della Scuola. Bartolini: "Temi vitali per il futuro dei nostri giovani"

Anas, investimenti per quasi 200 milioni di euro per servizi di progettazione definitiva e fattibilità tecnico-economica

Monte Peglia e Provincia Autonoma di Bolzano, esperienze a confronto per il riconoscimento Mab Unesco

"La Natività ad Orvieto". Decima edizione per il concorso dei presepi, come partecipare

Al Museo di Palazzo Davanzati a Firenze, si presenta il volume di Lucio Riccetti

Giornata di studio su gestione pazienti con Bpco, integrazione Ospedale-Territorio

Al Museo Emilio Greco si presenta il volume "Cristo e il potere. Teologia, antropologia e politica"

Liberati (M5S): "Alta velocità? Poco chiare le risorse, Umbria tagliata fuori dalle opportunità"

Sostanze tossiche, rischio sismico. Consegnata la diffida ai sindaci

"100 Mete d'Italia", riconoscimenti a Monteleone d'Orvieto e Civita di Bagnoregio

"Il Tabarro" di Puccini risuona al Museo della Navigazione nelle Acque Interne

La Quercia

"Non fate come me". A Caffeina Incontri, l'esordio letterario di Massimiliano Bruno