politica

Comune Europeo dello Sport, scintille in aula sui benefici del progetto

lunedì 25 settembre 2017
Comune Europeo dello Sport, scintille in aula sui benefici del progetto

Il consiglio comunale ha trattato la questione dei benefici derivanti dal riconoscimento di “Città Europea dello Sport”, posta dalla interpellanza del gruppo consiliare Forza Italia ed illustrata dalla consigliera Roberta Tardani che ha chiesto al Sindaco “quali sono gli effettivi benefici che il riconoscimento ‘Orvieto città europea dello sport 2017’ ha portato allo sport orvietano e alla città in generale; attraverso quali criteri l’Amministrazione ha finanziato le iniziative del 2017; se ‘Orvieto città europea dello sport 2017’ non ritenga meritevoli della stessa attenzione riservata ad altre iniziative, le manifestazioni sportive di caratura internazionale che producono un enorme impatto mediatico oltre a portare in Città migliaia di persone tra atleti e familiari e, infine, se per ‘Orvieto città europea dello sport 2017’ intende promuovere e sostenere le iniziative sportive anziché sfruttarne solo l’immagine”.

L’interrogazione, che già aveva acceso un rovente botta e risposta nelle scorse settimane, si riferiva al fatto che “nell’Ottobre dello scorso anno, Orvieto è stata insignita del riconoscimento di ‘Città Europea dello Sport 2017’ e, a detta dell’Assessore al ramo e del Sindaco, tale designazione avrebbe aperto prospettive di investimento in ambito sportivo, potendo ricorrere a fondi europei, oltre a favorire la promozione della Città sul territorio nazionale ed europeo. Nel corso dell’anno però non si sono riscontrate nuove iniziative di natura sportiva, oltre quelle che abitualmente si svolgono ormai da molti anni a Orvieto, né fino ad oggi si riscontrano investimenti in ambito sportivo con i tanto decantati fondi europei”.


“Riallacciandomi ai contributi erogati dall’Amministrazione - ha puntualizzato Roberta Tardani nell’esposizione del documento -, ciò che è in contrasto con tante dichiarazioni, è che non c’è stata nessuna associazione sportiva giudicata meritevole di attenzione a livello di contributo pubblico rispetto ad altre molto meno importanti. Di qui l’interrogazione, volta a capire i criteri attraverso i quali sono stati finanziati altri progetti. Abbiamo addirittura appreso che prestigiose manifestazioni sportive che hanno contribuito significativamente alla promozione e all’economia della Città e che sono state fatte ricadere sotto il riconoscimento di 'Orvieto città europea della sport 2017' non abbiano ricevuto alcun contributo da parte dell’Amministrazione comunale”.



Per la consigliera Tardani la situazione “appare ancor più incomprensibile se si pensa che nel 2017 il Comune di Orvieto ha elargito numerosi e sostanziosi contributi economici. Alcuni esempi sono: "Fiof" (7.500 euro + concessione gratuita delle strutture comunali), "Ludi alla Fortezza" (10.000 euro), "Orvieto Tango Festival" (5.000 euro), "Atomic Garden" (4.000 euro), "Arte e Fede"  (7.500 euro), "Orvieto4Ever" (18.500), oltre a altri sostegni economici per iniziative di vario genere considerati dall’Amministrazione meritevoli di contributi comunali e di agevolazioni nell’organizzazione. Per rendere noti gli impatti economici che le iniziative sportive generano sul territorio portiamo ad esempio i recenti ‘Master’ di atletica leggera che si sono tenuti a Orvieto il 7-8-9 luglio presso lo stadio ‘Luigi Muzi’. Dai dati disponibili sono stati complessivamente oltre 2.500 gli atleti che hanno partecipato alle tre giornate di gare, seguiti da accompagnatori e spettatori, la maggior parte dei quali hanno pernottato negli alberghi e nelle strutture ricettive della Città e del comprensorio. Sorprende dunque che una iniziativa di tale portata non sia stata ritenuta meritevole di sostegno economico da parte di un Comune riconosciuto oltretutto ‘città europea dello sport’ che dovrebbe sostenere e riconoscere il valore di tali manifestazioni e contribuire direttamente alla loro riuscita piuttosto che sfruttarne solo l’immagine”.

La replica, come nei scorsi giorni, è arrivata puntuale dal vice sindaco e assessore allo sport, Cristina Croce: “Spiace - ha detto l’assessore Croce - dover rispondere nuovamente ad una interrogazione, oggetto già di ripetute prese di posizione date alla stampa prima ancora che l’interrogazione venisse trattata in Consiglio. Come io stessa ho dichiarato nei giorni scorsi: il riconoscimento di Aces Europe non è a me né al Sindaco, bensì dell’intera Città e a tutte le Associazioni Sportive che hanno dimostrato di avere le caratteristiche ed i requisiti per vincere sfide importanti”.



“Spiace” ha proseguito ancora il vice sindeco, “sentir dire da un consigliere comunale ex Assessore allo Sport, che ‘la città non si merita questo premio’. E’ una cosa gravissima. Orvieto ha ricevuto un riconoscimento importante a livello internazionale. Ripeto è un riconoscimento alla città che deve essere molto orgogliosa di fregiarsene. Non è accettabile nemmeno che si dica che l’Amministrazione ha in qualche modo ostacolato il Master di Atletica Leggera. In realtà, sono a distanza di sei mesi l’una dall’altra pervenute al Comune due richieste: quella dall’Arsenal, è pervenuta prima, e quella del Master”.

Nel concludere il suo intervento l’assessore Croce ha sottolineato che “l’Amministrazione ha fatto di tutto per risolvere il problema della sovrapposizione e, solo grazie ad un accordo di collaborazione fra tutti i soggetti è stato possibile svolgere entrambe le iniziative. Tutte le associazioni e le manifestazioni, dunque, hanno la stessa attenzione da parte dell’Amministrazione Comunale che mette a disposizione la struttura comunale sotto varie forme. Vorrei solo ricordare che nel 2013 i Master ebbero un finanziamento dalla sola Fondazione CRO!”.


La consigliera Roberta Tardani si è dichiarata: “non soddisfatta perché a parte la difesa di questo riconoscimento che ho esplicitamente dichiarato di apprezzare, ho aggiunto che, forse, non ce lo meritiamo a giudicare da certe problematicità? E’ vero, in passato non avevamo soldi ma, come dimostra il Giro d’Italia svoltosi nel 2013, quell’evento sportivo di portata nazionale e internazionale venne fatto pur non mettendo soldi che il Comune non aveva, ma ricercando contributi esterni proprio perché era una importante occasione per Orvieto”.

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Orvieto

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 ottobre

"Come difendersi da truffe e raggiri". Incontro all'Unitre con il maggiore Rovaldi

Un progetto di formazione per operatori del sociale porta "attimi di resilienza" a Parrano

"Sulle Tracce del Mistero. Una settimana dedicata a ignoto, mistero e paranormale"

Terminati i lavori sulla SR 205 Amerina, sistemate barriere di sicurezza e paramassi

Fissate al 26 ottobre le elezioni del Consiglio Comunale dei Ragazzi

Carta Tutto Treno Umbria sospesa, Sacripanti (GM): "Il sindaco si attivi"

Karate, la Scuola Keikenkai in partenza per i Mondiali Iku a Kilkenny

Venticinque candeline per Umbria jazz Winter, nel segno di Thelonious Monk

Cambio al vertice di Ance Umbria. Stefano Pallotta succede a Massimo Calzoni

Orvieto per Tutti: "Varco di Via Malabranca, nuovo provvedimento disomogeneo"

Infoteam della Scuola Sottufficiali dell'Esercito per la Giornata Tricolore

#UjW25, ricco programma di star per celebrare un grande anniversario

Umbria Jazz Winter, storia di passioni e successi

Quattro passi tra le meraviglie di Viterbo. Visita guidata nel centro storico

Turismo, Anci e CAI rilanciano quello sostenibile dei 110 mila chilometri di sentieri italiani

Cammini ed escursioni, intesa tra Pro Loco e CAI per la valorizzazione

Modifiche allo statuto dell'Associazione "Lea Pacini", prima la Commissione costituente

Umbria Jazz Winter # 25, un connubio indissolubile con la Città del Duomo

Quattro giorni nel Villaggio del Teatro con Isola di Confine

"Campioni in Cattedra". I più piccoli intervistano il campione di pallavolo Jack Sintini

Accanto al Duomo, Ippolito Scalza "perde" la testa

Mogol si racconta ad Alessandra Carnevali: "Il mio mestiere è vivere la vita"

Ripartono le attività del Lions Club Orvieto. Anno lionistico 2016/17 dedicato ai giovani

All'Unitre torna "Solo solo canzonette?". La quarta puntata del format è dedicata agli anni '80

Incontro sul Soccorso Alpino e Speleologico Umbria "Sasu" promosso dal CAI

I ladri colpiscono ancora. Nel mirino bar e tabaccherie ai piedi della Rupe

Il Comitato per il No di Parrano diventa sempre più grande

Il patto scellerato

Viabilità, lavori per 250mila euro sulle strade regionali 79 e 61

L'associazione Ippocampo presenta i corsi di teatro per bambini, ragazzi e adulti

Editoria, preadottata la nuova legge regionale. Via alla partecipazione

Nuova seduta per il consiglio provinciale. L'ordine del giorno dei lavori

Tutto pronto per "Zafferiamo". Colori, aromi e sapori invadono Città della Pieve

Umbria Jazz Winter #24, dal 20 ottobre via alle prevendite. Tutto il Programma

Nuove attività all'Unitre. Il plauso del sindaco Gianluca Filiberti

Stella al Merito Sociale al giornalista orvietano Stefano Corradino

Informazione locale, Asu: "Bene la preadozione del Ddl regionale"

"Orvieto sotto le stelle", quaranta auto storiche per la terza edizione

Nuovo incontro ISAO: Agostino Paravicini Bagliani e "Il Bestiario del Papa"

Testate giornalistiche digitali locali, Anso protagonista a Dig.it

Sciopero FS, Trenitalia regionale: "Frecce e servizi locali regolari"

Teatro Null, si riparte. Laboratorio di Teatro al Palazzo della Cultura

Legambiente fa le pulci alla differenziata dell'Umbria. "E i Comuni che fanno?"

Il volo nascosto

Il Grand Tour di Dodecapoli arriva a Vigevano. Ambra Laurenzi e Laura Ricci alla Cavallerizza del Castello Ducale per la rassegna letteraria “Italia Italiae”

Continua la raccolta tappi. I risultati dei primi due anni della benefica iniziativa

Bagni, frazione dimenticata. Grido d'allarme dei Comunisti Italiani: "non c'è più nemmeno il cartello di località!"

Lei lo lascia, lui la insegue, lei chiama il 112. In manette trentottenne di Ficulle per stalking

Approvato il progetto preliminare per i lavori di completamento della Biblioteca "Luigi Fumi"

Energia da fonti rinnovabili, la Giunta individua alcune aree giudicate non idonee alla installazione di impianti

Linux Day #6. Approfondimenti su didattica e sicurezza informatica al Centro Studi

Il Gal Trasimeno-Orvietano finanzia 14 progetti "Cultura che nutre" nelle direzioni didattiche del territorio

Più potere alle donne. A Orvieto forum nazionale delle amministratrici del Partito Democratico

1° Forum nazionale delle Amministratrici democratiche - Programma

Turreni in merito alla falsa lettera attribuita al presidente Frizza: "Sfido il PD a denunciare la mia presunta incompatibilità"

Le produzioni di ArTè. Gli appuntamenti di Ottobre nei vari teatri

Confermare la cassa integrazione alle lavoratrici della Grinta. La CGIL torna sulla vicenda del tessile orvietano

I parlamentari umbri del PD chiedono un rapido intervento del Ministro della Giustizia: "fatti non parole per le carceri umbre"

"Sogni di Autori Vari". Parte il progetto finanziato dalla Fondazione CRO dedicato a ragazzi e ragazze con diversa abilità

"Sogni di autori vari" - Il progetto e le modalità di accesso ai corsi

Una diffusa esigenza di cambiamento

Presentato ad Allerona il progetto Parchi Attivi

Bilancio: Il riequilibrio del poco o niente

Ma secondo il PdL siamo a un passo dal risanamento