politica

"Cambiamo Castel Giorgio e le istruzioni d'uso per il pressappochismo amministrativo"

giovedì 30 marzo 2017
"Cambiamo Castel Giorgio e le istruzioni d'uso per il pressappochismo amministrativo"

"Come volevasi dimostrare, il sindaco Garbini, appoggiato da alcuni dei suoi più intimi collaboratori, dopo mesi dalle, belle e condivisibili, parole scritte nella letterina natalizia, con la quale si giustificava che 'l'omessa spesa per l'illuminazione natalizia' era dovuta alla volontà di contribuire economicamente all’aiuto di persone più bisognose (nella fattispecie i terremotati dell’Umbria), ancora non ha trovato il tempo per mostrare ai cittadini di aver effettivamente bonificato i 2.200 euro circa (stanziati ogni anno in bilancio per le luminarie natalizie) a qualche Comune, o associazione riconosciuta, delle zone terremotate".

A dirlo è Cristiano Federici, secondo cui è lecito domandarsi che fine abbiano fatto quei soldi. "Sono forse serviti, 'improvvisamente' - scrive Federici - per l'acquisto dell’asfalto per le buche di alcune strade “colabrodo” del nostro comune o per l'acquisto del sale quando le stesse erano gelate? Oppure per riparare i discendenti, le grondaie, i battiscopa, le finestre, i vetri, i maniglioni o la muffa dei locali Torraccia ? Oppure per le porte, i bagni, le docce, la crepa di un vetro nuovo (appena montato 2 anni fa), il maniglione antipanico, il nuovo rumoroso riscaldamento e il nuovo (già rotto e rammendato) parquet del Palazzetto dello Sport? Oppure per l’ormai fatiscente copertura delle Piane ( sede della Croce Rossa Comunale e finalmente rattoppata dopo 3 anni di esposizione alle intemperie di ogni tipo ed escrementi di piccione)? O forse, meglio ancora, per dei nuovi macchinari, che ormai sarebbe il caso di acquistare, da affidare agli operai anche in seguito alla conclusione dell’ultimo concorso pubblico che, da qualche mese, ha visto l’assunzione di un nuovo giovane operaio?

Certamente no! A questo punto, visto che, secondo quanto spesso affermato pubblicamente dal Sindaco, la popolazione è sempre d’accordo con le sue scelte, lanciamo una provocazione e facciamo una domanda al nostro 'prode condottiero', ovvero, perchè non iscrivere nel nuovo Bilancio di Previsione 2017, ulteriori somme da destinare ai bisognosi, 'sacrificando' questa volta anche i soldi previsti generalmente per le feste di San Giorgio, San Pancrazio, il Maggio, Santa Rita, la Madonna Addolorata, il Football Americano ed altre manifestazioni in genere, visto che nessuno avrebbe nulla da ridire?

La risposta era già scontata prima di formulare la domanda, ovvero, sicuramente no, perché una iniziativa simile innescherebbe una sommossa popolare che farebbe perdere quella 'audience' , che il nostro Assessore al bilancio, allo Sport, etc.etc., nonché Sindaco, è abituato a mantenere alta, 'sfruttando' l'effetto d'iniziative 'mirate' che gli consentono di sopperire alla palese incapacità di programmazione ed organizzazione gestionale che da sempre lo contraddistingue.

… E quindi? Tranquilli, non ci saranno cambiamenti, anzi, come al solito non ci sarà da stupirsi del solito operato, perché ormai, com'è consuetudine, il sindaco Garbini e qualche suo 'fido' scudiero, amano promettere, confabulare, inventare, e buttare fumo negli occhi, con qualche contentino a destra e a manca, per andare avanti, e mantenere ben stretta quella poltrona e quello scettro, assecondando principalmente chi rientra nelle grazie della 'corte', e, nel frattempo, continuare a sperare che gli altri non si accorgano di niente e continuino ad osannarlo, quasi fossero tutti dei 'boccaloni', con scarsa attenzione e poca memoria!

Alla faccia della 'Nuova Politica'! Per fortuna nostra e sfortuna dei 'Garbini’s', una parte dei cittadini di Castel Giorgio, inizia a rendersi conto e a ricordare che, tante sono le 'promesse da marinaio' sbandierate ai quattro venti, e quasi niente i fatti concreti in grado di ridare a tutti quello slancio in grado di far ripartire l’economia di Castel Giorgio! Pertanto, per sperare che cambi veramente qualcosa per 'tutti i castelgiorgesi indistintamente”, e non solo per 'alcuni fortunati', bisognerà tenere bene a mente che, ad oggi, amministrazioni come questa, non sono altro che gestioni fallimentari e clientelari, gestite da alcuni "amministratori opportunisti' (eccezion fatta per qualcuno più 'anziano e coscienzioso' che crede in ciò che fa) che promettono e seminano “ apparenza” solo per futuri scopi elettorali e/o personali. E quindi, solo se l’attenzione rimarrà alta e la memoria vigile nel tempo, ci potrà essere una speranza di ritrovare 'una unità paesana' in grado di ridare importanza a Castel Giorgio, e l’auspicio di vedere finalmente i nostri soldi amministrati effettivamente con criterio ed elargiti per le necessità di tutti e non solo degli amici!

Ah dimenticavo… ma in tutto ciò, il Gruppo Consiliare capeggiato dall’attento ed integerrimo Andrea Corritore e tutti i suoi accesi sostenitori, che fine ha fatto? E’ forse passato ad un tacito appoggio di questa maggioranza da sempre “falsamente” ripudiata? O forse ha trovato un tacito accordo con, “gli ex nemici destrorsi” ed ora grandi amici, della maggioranza? Come mai non assistiamo più alla presentazione di continue “interrogazioni consiliari”, anche pubblicate in rete, dove si chiedeva conto di come venivano gestiti i soldi dei cittadini, e non si sente più parlare animatamente di questioni sociali ( tanto care al Gruppo), o di geotermia, biomasse, appalti o presunte speculazioni di vario genere?

Sono forse servite solo per il percorso pre e post elettorale, o perché, adesso parlarne non ha più importanza, o addirittura, si potrebbe smuovere un qualcosa che tacitamente si è sistemato? Speriamo vivamente di sbagliare ma, come diceva il compianto senatore Giulio Andreotti, 'a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca!'. Una cosa sicuramente è certa e palese, ovvero, l'opportunismo e l'incoerenza di questi signori - tutti indistintamente - sembrerebbe proprio avere preso il sopravvento su quelle che sono le priorità di un amministratore pubblico, ovvero, operare come prevedrebbe il buon senso e la legge per il 'vero bene della collettività', o meglio ancora, secondo coscienza, come il 'buon padre di famiglia'!

Speriamo sempre e comunque che qualcosa cambi, ed in meglio, ed anche se è vero che la speranza è sempre l'ultima a morire non si può lasciare niente al caso, anzi, proprio per questi motivi, forse bisognerà iniziare a tenere maggiormente gli occhi aperti e come è lecito fare, chiedere continue spiegazioni a questi populisti del momento, in quanto, visto che, tutti stiamo chiamati a contribuire per il nostro paese con i doveri, allo stesso modo tutti siamo tenuti ad avere indistintamente gli stessi diritti!".

Pubblicato da Cittadinocastelgiorgese il 20 aprile 2017 alle ore 11:22
... Chissa' se almeno questa volta il nostro amato sindaco si degnerà di rispondere e spiegare quanto affermato in questo articolo!

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 26 giugno

Corso di perfezionamento su "Archeologia dell' Italia Antica: problematiche storiche e nuovi metodi di indagine". Domande entro il 18 luglio

Il Caos e le stelle danzanti

Consigli a destra e a manca

Lettera aperta al Sindaco Giorgio Cocco e ai consiglieri comunali di Porano. Alla nuova compagine amministrativa l'augurio di buon lavoro del Sindaco uscente Enrico Brugnoli

Incendio alla Romana Farine. Nuove rassicurazioni del Comune: "Nessuna presenza di fibre di amianto nell’aria e nell’ambiente"

Ricostituito il CDA della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto. Vice Presidente Alessandro Gilotti, Francesco Maria Della Ciana consigliere

Gli appuntamenti di Orvieto Musica. Haydn, Mozart e Ravel alla Chiesa di Sant'Agostino, Shostakovitch e Copland al ridotto del Mancinelli

Servizio Civile: la Cooperativa Il Quadrifoglio e Legacoop promuovono un bando per otto volontari

Edilizia sportiva, 200 mila euro per sistemare gli impianti di Terni, Orvieto e Narni

Il Sindaco Concina scrive ai dipendenti e risponde ai microfoni di Radio 3. Contemporaneamente è al lavoro per la formazione della Giunta

Lavori di asfaltatura del parcheggio di Via dei Sambuchi a Ciconia: niente sosta dal 29 giugno al 2 luglio

Cerimonia conclusiva del 30° Corso "Antiterrorismo e Pronto Impiego" del Centro Addestramento di Specializzazione della Guardia di Finanza di Orvieto

Operazione dei Carabinieri in cantieri e aziende agricole dell'Orvietano

Sul valore dell'alternanza: "Solo gli stupidi e i morti non cambiano mai opinione"

Nei primi cento giorni il coraggio di governare di Concina

Il PdCI risponde al giudizio di Rifondazione Comunista e si dichiara pronto a collaborare con la Giunta rispetto a deliberati nell'interesse della collettività

Meteo

lunedì 26 giugno
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
21:00 24.2ºC 62% buona direzione vento
martedì 27 giugno
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 30.6ºC 36% buona direzione vento
15:00 31.2ºC 35% buona direzione vento
21:00 21.9ºC 72% buona direzione vento
mercoledì 28 giugno
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 30.1ºC 38% buona direzione vento
15:00 31.0ºC 39% buona direzione vento
21:00 21.1ºC 83% buona direzione vento
giovedì 29 giugno
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 25.9ºC 49% buona direzione vento
15:00 26.8ºC 46% buona direzione vento
21:00 19.5ºC 81% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni