politica

Gnagnarini: "Elogio del debito"

venerdì 24 febbraio 2017
Gnagnarini: "Elogio del debito"

"Che cos'è il debito ? E' la leva più potente per perseguire lo sviluppo della città al pari di quello di una azienda qualunque ovvero gli investimenti necessari a migliorarla. Ma allora, la domanda sorge spontanea: Se Orvieto si era indebitata moltissimo nel recente passato perchè oggi non appare altrettanto migliorata?

La ragione stà nel non aver tenuto conto della sostenibilità economica degli investimenti realizzati negli ultimi trent'anni sia con il contributo dello Stato ( legge speciale negli anni 80) per oltre 200 Mln di euro, sia con altri 100 Mln di mutui contratti direttamente dal Comune.
Una parte consistente di questo fiume di denaro, infatti, è servito a rilanciare i due principali asset dell' economia cittadina quello della cultura e quello dell'accoglienza turistica.

Sono stati ristrutturati così il Teatro e i principali beni culturali, costruiti parcheggi e sistemi di mobilità cosiddetta alternativa , ecc... Insomma siamo beatamente saliti su una fiammante Ferrari nuova incuranti che dopo un pò avremmo dovuto cominciare a fargli il tagliando, cambiare le gomme e così via con costi proibitivi per una comunità locale di poco più di ventimila persone due terzi dei quali pensionati o in età scolare.
Ma l'errore è stato sopratutto quello di non aver sviluppato intorno a ciò che rinasceva a nuova vita un sistema imprenditoriale, locale ma anche no, che fosse in grado di assumerne la gestione produttiva, surrogata, invece, da un sistema sodale alla politica per sua natura autorizzato a scaricare i costi ed il rischio delle attività svolte sui conti pubblici.

Il risultato è stato il Comune di Orvieto finito in stato di predissesto finanziario accompagnato da anni di tasse al massimo, manutenzioni e servizi ridotti al minimo a sfavore dei cittadini. La vera novità arrivata con l'Amministrazione Germani è stata l'inversione di questa modalità perversa ovvero l'alibi di dover sempre rincorrere i debiti fatti da chi c'era prima.

La vera svolta con l'Amministrazione Germani non è solo quella di aver pagato tutti i debiti fatti da chi c'era prima ma è quella di non lasciare nuovi debiti a chi arriva dopo, anzi , con l'uscita anticipata dallo stato di predissesto, di aver tolto di mezzo anche quei debiti che sarebbero gravati sulle future amministrazioni comunali.

In conclusione per Orvieto, nel comparto Cultura e in quello del Turismo, non si tratta, per il futuro, di demonizzare nuovi indebitamenti produttivi compreso l'impiego di fondi strutturali statali ed europei, ma di misurane la sostenibilità a fronte di un sistema imprenditoriale che deve essere capace di prendersene carico come leva di sviluppo delle proprie attività messe a sistema e capaci di favorire il mercato".

Massimo Gnagnarini – Assessore al Bilancio del Comune di Orvieto

Commenta su Facebook

Accadeva il 13 dicembre

Ludovico Cherubini strepitoso a Spoleto, fa suo l'Open Regionale Assoluto di Spada Maschile

Mostra collettiva d'arte per gli studenti del Gordon College

A grande richiesta al Mancinelli torna per il sesto anno "Canto di Natale"

All'Unitus si parla di "Evoluzione delle tecnologie in ambito digitale" e "Project Management"

Promozione della lettura, sì della Regione allo schema di protocollo d'intesa con l'Associazione italiana biblioteche

"Disagio e pregiudizio minorile", convegno in sala consiliare su bullismo e violenza

Un aquilone, forse

Di fiori

Il colonnello Maurizio Napoletano alla guida del Comando militare dell'Esercito Umbria

Concerto Baratto per la Caritas. Maurizio Mastrini al Teatro degli Avvaloranti

Un'ordinanza del sindaco vieta l'accesso alla frazione di Pornello per motivi di sicurezza

Consumo di alcolici, i dati dell'indagine "Passi" nel territorio

In sala consiliare c'è il convegno su minori stranieri non accompagnati

All'Auditorium Comunale va in scena "Il Presidente, una tragica farsa"

Ussi Umbria si conferma campione d'Italia. Finale dedicata a Dante Ciliani e ai terremotati

"Natale in Musica", tutti i concerti della Scuola Comunale di Musica "Adriano Casasole"

Paolo Maurizio Talanti rappresenta il Comune di Orvieto nel consiglio direttivo di Felcos Umbria

Via le auto da Piazza della Pace, c'è la pulizia straordinaria

"Venite Adoremus". Concerto in Duomo della Corale "Vox et Jubilum"

Giornata di Studio per la Polizia Locale, tanti gli argomenti affrontati

Sei incontri per "Stare bene a scuola e a casa". Via al corso promosso da Iisacp, Orviet'Ama e Sert

Milano, troppo Milano o forse no

Elegia per una morte cattiva

Percorrevo con te una assolata

"Lazio in gioco", l'Istituto "Leonardo da Vinci" per il contrasto alla dipendenza da gioco d'azzardo

"Natale sicuro", la polizia intensifica il controllo del territorio