politica

Siglato il secondo patto di collaborazione, nuova sede per la Pro Todi e cooperazione per le iniziative culturali

mercoledì 18 gennaio 2017
Siglato il secondo patto di collaborazione, nuova sede per la Pro Todi e cooperazione per le iniziative culturali

Todi continua a dare attuazione all’amministrazione condivisa con i cittadini per la cura dei beni comuni e per lo svolgimento di attività di interesse generale. Dopo quello siglato a luglio 2016 con la Croce Rossa tuderte per l’attivazione di uno Sportello di Ascolto per il disagio sociale, l’Amministrazione comunale ha sottoscritto un altro Patto di collaborazione con l’associazione Pro Todi. L’accordo, firmato martedì 17 gennaio dal Sindaco Carlo Rossini e dalla Presidente della Pro Todi Maria Giovanna Di Tria alla presenza dell’Assessora Catia Massetti, delle Responsabili dei Servizi Cultura, Demografico e Patrimonio del Comune di Todi, definisce i contenuti e le modalità di cooperazione tra i due soggetti.

Con il Patto, valido per cinque anni, Pro Todi si rende disponibile a dare la propria collaborazione per le manifestazioni espositive, mostre ed altre iniziative culturali organizzate dal Comune di Todi svolgendo attività di vigilanza, apertura e chiusura delle sedi espositive con proprio personale volontario. L’Amministrazione comunale, come forma di riconoscimento per questa attività, mette a disposizione dell'Associazione, in comodato d’uso gratuito, due locali adiacenti l’ex Sala Udienze al terzo piano del Palazzo dei Priori come nuova sede della Pro Todi.

L’Associazione effettuerà la manutenzione ordinaria dei locali ed eseguirà gli interventi necessari per rendere e mantenere i locali in buono stato. “I Patti di collaborazione – sottolinea l’Assessora Catia Massetti – sono uno strumento innovativo nei rapporti tra Amministrazione e cittadini attivi, che consentono di attuare il principio costituzionale della sussidiarietà in vari ambiti delle funzioni pubbliche, dal sociale alla gestione del territorio, dalla cultura alla promozione del territorio, dalla scuola alle pari opportunità, in un’accezione ampia di bene comune, sia materiale che immateriale. Quello con la Pro Todi è il secondo patto che diventa operativo dopo l’approvazione del regolamento comunale sui beni comuni. Si tratta di un risultato importante che ci consente anche di dare soluzione alle richieste dell’associazione, che potrà presto contare su una nuova sede, con spazi adeguati e funzionali per le tante attività che da molti anni svolge per la città”.

Fonte: Comune di Todi

Commenta su Facebook