politica

Promozione itinerari e cammini del Lazio, primo sì. Via libera anche alla proposta sugli ecomusei

giovedì 17 novembre 2016
Promozione itinerari e cammini del Lazio, primo sì. Via libera anche alla proposta sugli ecomusei

Via libera a maggioranza, dalla commissione Cultura e Turismo, alle disposizioni per la realizzazione, manutenzione, gestione, promozione e valorizzazione delle rete dei cammini della Regione Lazio (RCL). Il provvedimento passa ora all'esame dell'Aula. Della rete dei cammini faranno parte: gli itinerari culturali europei, i percorsi storici, religiosi, culturali e paesaggistici e i percorsi riconosciuti particolarmente meritevoli di tutela, le vie consolari di primo e secondo livello e i percorsi escursionistici della regione.

Il sistema dei percorsi sarà individuato, classificato e descritto in un "Catasto" - accessibile come on data e aggiornato annualmente - e tutti i percorsi inclusi nella rete verranno considerati di "interesse pubblico". Della promozione, del coordinamento e della gestione integrata degli interventi sulla rete dei cammini si occuperà l'Agenzia regionale per il Turismo, che potrà affidare gestione, manutenzione, valorizzazione e promozione degli itinerari a un ente gestore.

Viene poi istituita una nuova tipologia di struttura ricettiva extralberghiera, quella delle "case del camminatore", situate sui tracciati della rete o in un raggio non superiore a 500 metri. Inoltre lungo gli itinerari culturali europei i privati, gli enti o le associazioni senza fini di lucro potranno offrire gratuitamente ospitalità a pellegrini e camminatori.

Per sostenere gli interventi previsti dalla legge si propone uno stanziamento complessivo di 700 mila euro per gli anni 2017 e 2018. Parere favorevole a maggioranza, dalla commissione Cultura e Turismo, alla proposta di legge che riconosce e disciplina gli ecomusei regionali. Il testo, che passa ora all'esame dell'Aula, riconosce e disciplina gli ecomusei regionali, allo scopo di favorire la cultura della conservazione del paesaggio, valorizzare il patrimonio ambientale e culturale e promuovere la conservazione e trasmissione della memoria storica. Il tutto con uno stanziamento di 50 mila euro per l'anno 2016 e di 100 mila euro per ciascuna delle annualità 2017 e 2018.

Possono ottenere il riconoscimento regionale gli ecomusei gestiti da: enti locali (anche in forma associata), associazioni e fondazioni culturali e ambientalistiche e altri organismi senza scopo di lucro ed enti di gestione delle aree naturali protette regionali nel cui territorio ricade l'ecomuseo. Gli ecomusei riconosciuti potranno beneficiare dei contributi regionali e utilizzare l'apposito marchio regionale.

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 dicembre

Anatomia di un addio

Fine settimana da incorniciare per l'Orvieto FC. Palmerini: "Stiamo crescendo"

"Tanto per dire", seconda edizione. Al Liceo Classico "Tacito" torna il corso di dizione

Jazz e strumenti antichi al Museo Archeologico Nazionale in occasione di Ujw

Celebrata la Giornata Garibaldina, in memoria della battaglia di Mentana

Inaugurata la prima area di sgambatura per cani, previste altre due

Denunciata dalla Polizia una giovane pluripregiudicata

Partita la procedura di rilascio del passaporto elettronico

Rischio ghiaccio per i contatori, i consigli per proteggerli ed evitare spese

Umbria.GO raddoppia e si presenta nella versione dedicata ai pendolari regionali

Campagna Ocm Vino 2017/2018, incrementate le risorse a sostegno delle imprese

"Intrecci", inaugurata la scuola di alta formazione della famiglia Cotarella

"Concerto di Natale" nella Sala Unità d'Italia del Palazzo Comunale

"Geotermia a bassa e media entalpia, rischi e conseguenze"

"È nato un Re povero". Rappresentazione nei Giardini di Villa Faina

Presentata l'edizione 2018 della "Guida ai sapori e ai piaceri della regione Umbria" di Repubblica

Vetrya riceve il Premio Imprese per l'Innovazione di Confindustria e il Premio dei Premi dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri

Eletto il nuovo Coordinamento delle Cittaslow Italiane. Barbara Paron al vertice

Il tenente Giuseppe Viviano è il nuovo comandante della Compagnia Carabinieri

"Madonna con Bambino appare a San Filippo Neri", il dipinto su tela torna a splendere

Storia e segreti di Palazzo Franciosoni nel volume "Anatomia di un palazzo"

E dico ancora di Bianca

"La Tregua di Natale. Lettere dal Fronte". Lettura ad alta voce in Biblioteca

Nuovo video di Francesco Barberini in Campania con la LIPU

Infiltrazione d'acqua a scuola, le precisazioni del Comune