politica

"Orvieto sempre più distante da Roma". Sacripanti chiede conto della soppressione dei treni

martedì 20 settembre 2016
"Orvieto sempre più distante da Roma". Sacripanti chiede conto della soppressione dei treni

"Treni soppressi, scali intermedi ed ulteriori tagli in vista rendono sempre più distante Orvieto da Roma con pesanti ricadute sulla qualità della vita dei pendolari orvietani e sui flussi turistici destinati inevitabilmente a contrarsi". A dirlo è il consigliere comunale di minoranza Andrea Sacripanti (Gruppo Misto). "E pensare - osserva - che fu proprio l'On. Nencini, sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti, a dichiarare nel novembre 2015 in una delle sue visite che 'Orvieto può diventare snodo baricentrico tra nord/sud e est/ovest', senza dimenticare le tante promesse di miglioramento ed incremento del trasporto su rotaie fatte dalla Regione agli orvietani. Ora la situazione è diventata insostenibile e se gli interessi di Orvieto e dei suoi cittadini stanno davvero a cuore a chi governa questa Città, allora il Sindaco dismetta per una volta i panni da funzionario di partito addetto al cerimoniale, troppe volte indossati in occasione di visite da parte di Autorità che non lasciano altri segni se non le solite fumose promesse, ed intervenga con decisione pretendendo da chi di dovere atti e fatti concreti".

Di seguito il testo integrale dell'interrogazione sottoposta al presidente del consiglio comunale e al sindaco di Orvieto:

Il sottoscritto Consigliere comunale, premesso che:
- Da alcune settimane, le distanze tra Orvieto e Roma, per chi viaggia in treno, si sono notevolmente allungate a causa della soppressione di alcuni collegamenti ferroviari e dell’introduzione di trasporti integrati treno-bus, che rendono sempre più difficile per studenti, lavoratori e turisti raggiungere la Capitale o, viceversa, la nostra Città;

- E’ stata soppressa, infatti, la corsa del treno proveniente da Vienna che faceva scalo a Orvieto intorno alle 8,00 e che da Roma ripartiva alle 19,04, treno molto utilizzato al ritorno dai pendolari lavoratori orvietani, e sono state introdotte delle corse che allungano notevolmente i tempi di percorrenza in quanto è previsto, sia all’andata che al ritorno, uno scalo ad Orte per il cambio del mezzo di trasporto, treno o autobus;

- Nello specifico si fa riferimento ai seguenti treni:

Orvieto-Roma: ore 7,10: bus fino a Orte, poi treno alle 8,16. Orario arrivo a Roma Termini: 8,58. Tempi di percorrenza: 1 ora e 48 minuti;

ore 8,59: treno fino a Orte, poi bus alle 9,46. Orario arrivo a Roma Tiburtina: 11,06. Tempi di percorrenza: 2 ore e 7 minuti;

Roma-Orvieto: ore 20,35: da Roma Tiburtina treno fino a Orte, poi cambio treno alle 21,18. Orario di arrivo a Orvieto: 21,53. Tempi di percorrenza: 1 ora e 18 minuti (si consideri che il treno parte dalla stazione di Tiburtina e non da Termini!)

- L’unico treno utile per le centinaia di pendolari che partono da Orvieto la mattina dopo le 7 è rimasto, dunque, quello delle 7,31 con arrivo a Roma Termini alle 8,26, mentre al ritorno, dopo il treno Intercity delle 18,16, c’è un vuoto fino alle 20,05, il regionale che dalla Stazione Termini porta fino a Orvieto senza scali intermedi;

- Questi sono i fatti, tutti riscontrabili sul sito di Trenitalia. Ma c’è di più. Da alcune settimane, circola insistentemente la voce che il Ministero dei trasporti sia intenzionato a sopprimere i pochi Intercity rimasti e che i treni regionali, che a quel punto rimarranno gli unici treni a disposizione, verranno tutti convogliati sulla linea lenta dopo Orte, con un incremento esponenziale dei tempi di percorrenza. Roma sarà raggiungibile, infatti, con oltre 2 ore e questo renderà impossibile la vita a migliaia di persone.

- Appare, quindi, evidente che Orvieto è e rischia di rimanere sempre più distante da Roma e questo fatto, oltre a rendere la vita impossibile ai pendolari abituali, comporterà nel breve e nel lungo periodo un grave danno all’immagine e all’economia della nostra Città se non altro perché mette a repentaglio l’affluenza dei turisti che scelgono il treno come mezzo di trasporto e perché molti dei pendolari romani, che un tempo scelsero Orvieto come luogo in cui vivere, saranno spinti a ritornarsene a Roma vista la sempre più crescente carenza di collegamenti;

Tutto ciò premesso, il sottoscritto Consigliere, sottolineando per l’ennesima volta come Roma rappresenti per il nostro territorio una delle più importanti occasioni di sviluppo, chiede al Sindaco di Orvieto se ha notizie rispetto ad un’ulteriore soppressione dei treni Intercity e se non ritenga opportuno intervenire affinché il Ministero competente e la Regione Umbria pongano fine a questa incresciosa ed insostenibile situazione e si attivino per reintrodurre ulteriori corse verso e da Roma al fine di facilitare la vita di studenti, lavoratori e turisti.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 febbraio

Giulio Scarpati all'Unitre. Con Valeria Solarino al Mancinelli per "Una giornata particolare"

Cede una porzione di muro, tecnici della Provincia al lavoro sulla SP 31

Ultima settimana di scuola aperta all'Istituto Artistico, Classico e Professionale

Al Palazzo del Gusto, corso di qualificazione professionale per sommelier Ais

Final Four Under 18 Eccellenza, la finale sarà Ellera-Todi

Anteas e Gruppo Famiglie Parrocchia S.Anna promuovono l'incontro "Invecchiare bene"

Lancia una bottiglia contro il muro del commissariato, denunciato un 37enne

Anche il Comune di San Venanzo aderisce a "M'illumino di meno"

Visite guidate a "San Giovenale. La chiesa e il quartiere nell'Orvieto medioevale"

Provincia, la Rsu chiede certezza su servizi, personale e bilancio

Emanuele Carelli presenta la raccolta di poesie "Celeste come i cieli"

Ridistribuite le deleghe, fino a nuove determinazioni

Il Tar conferma l'aumento della litigiosità tra cittadino e pubblica amministrazione

Campo da calcio di Ciconia "in abbandono", la Uisp fornisce chiarimenti

Proposta di legge sull'ambiente, prosegue in tutta l'Umbria la raccolta firme

A "Cinema intorno al mondo", è la volta di "Lagos. Notes of a city"

Vinti: "Le dimissioni scoperchiano la pentola del conflitto interno al Pd"

Tecnici Enel al lavoro, traffico interrotto in Via Magalotti

Umbria e Orvieto protagoniste a Praga. Intensa l'attività per rafforzare relazioni e progetti

Comune spento per "M'illumino di meno". Gli interventi per razionalizzare i consumi energetici

Presentato in Regione il volume "Umbria, paesaggi in divenire 1954/2014"

Meteo

domenica 18 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 7.6ºC 99% discreta direzione vento
15:00 7.8ºC 98% discreta direzione vento
21:00 4.7ºC 96% discreta direzione vento
lunedì 19 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 4.1ºC 90% buona direzione vento
15:00 4.0ºC 91% buona direzione vento
21:00 1.6ºC 96% discreta direzione vento
martedì 20 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 2.6ºC 89% buona direzione vento
15:00 4.2ºC 82% buona direzione vento
21:00 1.6ºC 91% buona direzione vento
mercoledì 21 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 4.0ºC 81% buona direzione vento
15:00 6.2ºC 75% buona direzione vento
21:00 3.0ºC 93% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni