politica

Pizzo: "In scena l'ultimo atto del fallimento economico della giunta Germani"

sabato 18 giugno 2016
Pizzo: "In scena l'ultimo atto del fallimento economico della giunta Germani"

All’indomani della convocazione del consiglio urgente per rimodulare il piano di rientro del Comune di Orvieto, l'ex assessore Piergiorgio Pizzo  non si astiene da alcune considerazioni. "L’uscita anticipata dal piano decennale programmato - dice - non porta alcun beneficio alla città se non la possibilità per l’Amministrazione di promettere, a ridosso delle nuove elezioni del 2019, assunzioni in Comune (come già annunciato dall’Assessore al Personale) e riduzioni di tasse pre-elettorali.

Gli eventi che hanno permesso all’Amministrazione del Comune di Orvieto di uscire anticipatamente dal piano pluriennale sono principalmente due. Due anni di avanzo di amministrazione per oltre 2,5 milioni che hanno dimostrato l’incapacità di questa Giunta di programmare la spesa per servizi o una forte riduzione delle tasse locali. E l’azzeramento di fondi che potevano essere utilizzati per una politica di investimenti sul territorio.

Accorciare il piano significa reiterare, anche per il 2016 e il 2017, tasse al massimo e spesa al minimo; mentre una rimodulazione delle rate lasciando inalterata la durata del piano avrebbe permesso all’amministrazione di disporre di circa 300.000 euro all’anno da destinare a riduzione tasse e/o maggiori servizi. Nel dettaglio e per essere pratici avviene questo:

- Si cancellano dal bilancio gli introiti rivenienti dall’aggio per lo sfruttamento del gas prodotto dal primo calanco…..difficile è capire come mai ???
- Si rinuncia ad una politica di efficienza energetica non intervenendo con la riqualificazione a led di tutti gli impianti elettrici di proprietà comunali
- Si rinuncia a programmare un piano di rifacimento del manto stradale delle strade comunali (infatti anche nel bilancio 2016 non ci sono i soldi per intervenire sulle “buche”)
- Si rinuncia a rivedere la politica dei parcheggi, non prendendo neanche in considerazione alcuna proposta, come, ad esempio, quella presentata dagli attori economici della Città
- Si prevede un aumento del gettito da imposta di soggiorno e dall’altro lato si promette una progressiva rimodulazione agli operatori economici.

Si sta ritornando alla vecchia logica della Sinistra, di totale assenza di programmazione così da poter gestire la spesa e gli interventi “ad personam” dove chi ci guadagna è solo chi fa politica, lo dimostra la crescita dei costi per stipendi e assenze degli assessori così come crescono i viaggi di rappresentanza dei membri della maggioranza (viaggio in Giappone, 3 persone dell’Amministrazione a Praga, altre 3 a Venezia e giù con le presenze ad Expo, etc.).

Si sbandierano come successi: i maggiori flussi turistici, dovuti principalmente alla grossa paura del terrorismo internazionale; la politica sulle maggiori entrate, dovute alla messa a regime di atti fatti da altri; ma non si parla del Liceo Artistico, di Piave, di ripresa della gestione della Funicolare, di casello nord, di completamento della complanare verso Sferracavallo, di maggiori servizi ai cittadini, di una nuova politica su Carta Unica, di Consorzio Crescendo, di Politica sulla discarica…

Questa amministrazione sta progressivamente riaddormentando la città come è stato sempre nelle logiche della sinistra di governo, ignorando che non siamo più negli anni ottanta e novanta (anche se il sindaco viene da quella scuola…); la situazione economica del comprensorio orvietano sta letteralmente crollando e un’amministrazione che, invece di rilanciare gli investimenti, con le poche risorse messe a disposizione dal lavoro di chi li ha preceduti, pensa solo ad autoreferenziarsi, ad autofinanziarsi e alla propria rielezione, va combattuta e “licenziata” subito senza aspettare di rivedere i risultati dei macrospici errori che questa polita si porta dietro".


Questa notizia è correlata a:

Convocato d'urgenza il consiglio comunale. Obiettivo, uscire dal predissesto

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 novembre

Tanta Umbria, ancora poco Orvietano nell'Atlante dei Cammini d'Italia

Mostrare per esserci, il progetto di cartellonistica per rifondare sulla bellezza Salci

Chiusa la fase congressuale del Pd, Scopetti confermato segretario

Pendolari sul piede di guerra: "Il futuro dei treni a Orvieto e il silenzio degli amministratori"

Tari, tariffe corrette e conformi alla normativa. Creta: "Non ci sono stati errori"

L'Orvietana punta il Castel Del Piano per riscattarsi dalla sconfitta

A Magione si corre l'Individual Race Attack, tanti orvietani al via

La Filarmonica festeggia Santa Cecilia. Concerto al Teatro Concordia

Parlare di violenza sulle donne per cambiare prospettiva. In Biblioteca, tre appuntamenti

Visita Pastorale del vescovo Benedetto Tuzia. Il decreto di indizione

Alla Rocca dei Papi, conferenza sul genio di Michelangelo

"Orvieto in Philosophia". Per la città della sapienza, Festival di Filosofia in Dialogo e Decade Kantian

Confetti rossi per Alessandra Polleggioni, prima laureata in Informatica Umanistica dell'Orvietano

Scuole, Variati (Upi): "Del totale dei fondi generali solo il 14 per cento destinato alle Superiori"

Ladri in azione in pieno giorno. Paura sull’Alfina

L'Università dell'Arizona presenta il progetto del Museo Archeologico "Poggio Gramignano"

In tanti agli Stati generali della Scuola. Bartolini: "Temi vitali per il futuro dei nostri giovani"

Anas, investimenti per quasi 200 milioni di euro per servizi di progettazione definitiva e fattibilità tecnico-economica

Monte Peglia e Provincia Autonoma di Bolzano, esperienze a confronto per il riconoscimento Mab Unesco

"La Natività ad Orvieto". Decima edizione per il concorso dei presepi, come partecipare

Al Museo di Palazzo Davanzati a Firenze, si presenta il volume di Lucio Riccetti

Giornata di studio su gestione pazienti con Bpco, integrazione Ospedale-Territorio

Al Museo Emilio Greco si presenta il volume "Cristo e il potere. Teologia, antropologia e politica"

Liberati (M5S): "Alta velocità? Poco chiare le risorse, Umbria tagliata fuori dalle opportunità"

Sostanze tossiche, rischio sismico. Consegnata la diffida ai sindaci

"100 Mete d'Italia", riconoscimenti a Monteleone d'Orvieto e Civita di Bagnoregio

"Il Tabarro" di Puccini risuona al Museo della Navigazione nelle Acque Interne

La Quercia

"Non fate come me". A Caffeina Incontri, l'esordio letterario di Massimiliano Bruno