politica

Eccidio di Camorena, le iniziative del Centro di documentazione popolare

giovedì 24 marzo 2016
Eccidio di Camorena, le iniziative del Centro di documentazione popolare

In occasione della ricorrenza dell’Eccidio di Camorena (29 Marzo 1944 - 29 Marzo 2016) la città di Orvieto rende omaggio ai suoi martiri antifascisti. L’Associazione "Centro di Documentazione Popolare", con il patrocinio del Comune di Orvieto, e in collaborazione con la Confederazione Cobas, l’Associazione Artemide, il Collettivo Banano Connection, e l’Associazione #PAF!!, invita la cittadinanza presso la Sala Consiliare del Comune di Orvieto, martedì 29 marzo alle ore 17.30.

"La vicesindaco Cristina Croce - anticipano dal CdP - porterà i saluti istituzionali. La testimonianza di Ines Stornelli, figlia di Ulderico, fucilato a Camorena, ci riporterà ai giorni che precedettero l’esecuzione. Il contributo di Angelo Bitti, ricercatore e co-autore del Dizionario Biografico Umbro dell’Antifascismo e della Resistenza www.antifascismoumbro.it consentirà ulteriori approfondimenti storici sugli esecutori e sui mandanti della fucilazione dei Sette Martiri. L’intervento di Sofia Tiberi, nipote di Ulderico Stornelli, a nome dell’ANPI di Roma-VI Municipio, ci riporterà ai giorni nostri e all’impegno delle giovani generazioni nella conservazione della memoria e nella diffusione della cultura antifascista.

Ricordare oggi l’Eccidio di Camorena significa rivendicare un percorso fatto di lotte e di conquiste sociali irrinunciabili. Vuol dire ricordare il sacrificio di chi ha fatto dell'Antifascismo la propria ragione di vita, gettando le basi affinché da esso potesse sorgere la Costituzione Repubblicana, che mai come oggi - nell’epoca della politica bipartisan ad ogni costo - è stata sottoposta ad una serie continua di manipolazioni e di attacchi incrociati: alla tutela delle libertà individuali, all’autodeterminazione, alla tutela della salute, alla parità dei diritti di fronte alla legge, alla libertà di espressione.

L'anniversario dell’Eccidio di Camorena riconduce i nostri pensieri ad una tragedia delle nostre terre, epilogo di un disegno preciso, portato a termine con freddezza da orvietani che vollero praticare a tutti i costi in modo feroce la loro autorità, nei confronti di altri orvietani, che altro non pretendevano che vivere liberi. I Sette Martiri, vigliaccamente trucidati dopo aver subito per giorni atroci torture, pagarono con la vita il rifiuto di servire sul fronte di guerra un dittatore, e rappresentano ancora oggi, dopo oltre settant'anni, un esempio di coerenza e lungimiranza. Furono dalla parte giusta, misero in gioco la loro esistenza per dare un futuro ai propri figli, sognando per loro la vita in un paese libero, aperto e plurale.

Pochi anni dopo il loro assassinio, i migliori auspici degli eroi furono pesantemente disillusi già dai primi governi dell'Italia repubblicana: in nome di una “pacificazione” nazionale venne concessa la grazia agli aguzzini del ventennio, fu consentito ai fucilatori dei partigiani uno rapido sdoganamento negli organi del nuovo Stato, vennero perseguitati in varie forme gli Antifascisti che non si rassegnarono all'idea di trovarsi ancora sfruttati e incarcerati dagli stessi sfruttatori di pochi anni prima, ieri in camicia nera ed ora in doppio petto. La storia non si cancella e il paese (ma potremmo dire il continente europeo) che oggi viviamo, non è altro che il frutto della politica del compromesso ad ogni costo, che nel dopoguerra mai volle accogliere veramente quelle istanze di giustizia sociale alla base del Movimento Partigiano, e successivamente riprese in parte dai movimenti dei lavoratori.

Non stupisce pertanto che, trascorsi soltanto alcuni decenni dalla Liberazione, gruppi e partiti dichiaratamente neofascisti e neonazisti possano liberamente aggregarsi e candidarsi ad elezioni europee, politiche a amministrative: inserendosi strumentalmente nelle tragedie sociali provocate dalla crisi capitalistica planetaria, e cavalcando l’onda della “paura del diverso”, sia esso migrante, clochard, omosessuale o di diversa etnia, per loro non fa differenza. La propaganda razzista ed omofoba, di fatto arma il braccio dei neofascisti, giovani e meno giovani con addosso “casacche variopinte” ma con i piedi e la testa ben ancorati nel ventennio, che periodicamente si sentono in dovere di “entrare in azione”.

Nel corso degli ultimi dieci anni, anche nel territorio orvietano abbiamo assistito a diversi tentativi di radicamento da parte di partiti e presunte associazioni di promozione sociale, dagli eccentrici nomi di copertura ma di chiara matrice nera, che per altro non ha tardato a manifestarsi. Nonostante ciò, in alcuni casi le amministrazioni locali hanno concesso loro vergognosamente l’utilizzo di strutture pubbliche, nel più totale disprezzo della XII disposizione transitoria e finale della Costituzione Italiana.

Tentativi rispediti al mittente dalle mobilitazioni del Comitato Antifascista, che senza sosta ha organizzato iniziative di contro-informazione, cortei, presidi, presentazioni di libri, concerti, spettacoli teatrali, incontri con studenti e docenti: per dire a forzanuovisiti, fascisti del terzo millennio e ai loro complici, che la storia li ha già giudicati, e che per la pseudocultura intollerante, xenofoba e autoritaria di cui si fanno portatori, ad Orvieto non ci sarà spazio, né ora, né mai".

 


Questa notizia è correlata a:

72 anni fa l'eccidio dei Sette Martiri di Camorena, Orvieto li ricorda così

Commenta su Facebook

Accadeva il 21 aprile

"Kaki Tree Project". Semi di pace per l'inaugurazione del Giardino delle Farfalle

"Orvieto a tutta Birra". Per tre giorni, la birra artigianale fa festa in Piazza del Popolo

Assemblea pubblica su "La chiusura dell'Ospedale e del Pronto Soccorso di Città della Pieve"

Zambelli Orvieto riapre le porte del PalaPapini per ospitare l'ostica Firenze

Olimpieri (IeT): "Un altro colpo alle attività produttive, bravo Germani"

In più di 150 per la "Festa del Ruzzolone". Il sindaco Terzino: "Orgoglioso di questo gruppo"

Laura Palmese (Orvieto Fc) verso il Torneo delle Regioni con la rappresentativa umbra femminile di Mister Pierini

Liberazione, la Consulta dei Giovani di San Venanzo incontra le scuole

L'assessore Gnagnarini replica a Olimpieri: "Le tasse e i ciarlatani"

Per "Amateatro", la Compagnia del Cantico porta al Boni "Cani e Gatti"

Approvato il calendario scolastico 2017-2018. La campanella suonerà il 13 settembre

Francesco Barberini vola a Napoli con il WWF e trova anche i dinosauri

Dal CIPE le risorse per i lavori al cimitero di Casemasce

Nell'anniversario della morte di Eleonora Duse

Si riunisce la Consulta del Lago di Bolsena. "Una risorsa da tutelare"

Al via la mostra-mercato delle eccellenze agroalimentari in centro storico

Seminario CIA sul registro telematico vitivinicolo. L'Umbria ha aumentato l'export di vino dell'11,35%

Valerio Natili eletto segretario generale regionale Fisascat Cisl e Fist Cisl Umbria

"Antitodi e tecniche contro l'antipatia digitale". Seminario al Palazzo dei Sette

"Sono i cittadini i primi a subire le conseguenze di una disorganizzazione organizzata"

Il Ministero dell'Interno conferma i presidi di Polfer e Polstrada

Al via la XXII edizione de "Il Libro Parlante". Gli appuntamenti di primavera

A maggio, Fiaccola Olimpica in Piazza Duomo. In Comune, la premiazione di "Ragazzi in gamba"

Nel 72esimo Anniversario della Liberazione, "Orvieto Cammina" per la libertà

Tre giorni di festeggiamenti a Baschi in onore di San Longino

Davide vs Golia, punto di vista sulle Primarie Pd

Accordo di collaborazione tra la Chinese Academy of Sciences e l'Università della Tuscia

Domenica su due ruote con il Vespa Club, arriva "Orvieto in sella"

Gianni Minà dialoga con Stefano Corradino: "Documento da cronista, vivo da protagonista"

Storia e cronaca della Resistenza italiana ed europea, arriva la mostra dell'Anpi

Scuola Keikenkai: sei campioni Italiani e cinque in attesa della maglia azzurra

Inaugurato il primo "Unitre Smile" realizzato dalla Bottega Michelangeli

Soddisfazioni in casa Radio Frequency Expert. Suo, il lotto Centro Nord

Ferma lo scuolabus e mette in salvo una bambina, poi muore

Sindaci protagonisti del cambiamento

Lo scandalo di potenza sui conflitti di interesse al mise si allarga alla geotermia

Gianluca Foresi modera il Meeting Nazionale delle Fondazioni a Gravina di Puglia

Test di successo il primo "Wine Show Orvieto, gemellato con il 50esimo della Castellana

Scampagnata del 1° Maggio nel Convento dei Cappuccini con Letteralbar

Senso unico alternato e chiusure sulla provinciale 46 di Tordimonte

Il Comune aprirà la sfilata in Vaticano per la 32esima edizione di "Viva la Befana"

In mostra le opere di Francesco Catteruccia. Proseguono i festeggiamenti per la S.Croce

Il Comune condannato dal giudice del lavoro. "Denaro pubblco speso male"

Superare ansia e timidezza

L'Ipsia di Orvieto in visita al Centro di Formazione Enel di Terni

Robert Glasper Experiment una Liberazione R&B al Museo del Vino

Marco Iacampo live al "Valvola". Presenta l'album "Flores"

Il Duomo non è un museo

In mostra le opere di Marco Gizzi. Al Palazzo dei Sette, cavalieri e templari

Passaggio del testimone per la Staffetta del Cuore a favore di Marco Simoncelli

Il PCdI esprime soddisfazione sull'incontro con don Maurizio Patriciello

"100 fiori contro la geotermia". Giornata di mobilitazione interregionale

Auguri a Rita Levi Montalcini. Per i suoi 101 anni diretta da Bologna a rete unificata. Dalle 21 di giovedì 22 aprile 2010 segui l'evento su Orvieto.TV

Gala Five: salvezza raggiunta!

Un aiuto per Haiti. "Hachiko" al Cinema Corso con il Volontariato di S. Vicenzo

Villalalago e Villa Paolina di Porano nella “Rete regionale di Ville, Parchi e Giardini”

Verso la quadratura del Bilancio? Sembrerebbe portare ossigeno il rinnovo della convenzione tra Comune e ATC

Dalla Provincia in arrivo 80.000 euro per la SP "del Piano" a Orvieto

Chiusa la stagione teatrale con Arnoldo Foà, al Mancinelli arriva a sorpresa Enrico Brignano

Scuola di Musica. Oltre 2000 firme a sostegno dell'Istituzione. A fianco degli insegnanti anche i Sindacati

Lettera aperta del Comitato antirumore. Improponibile la bozza di regolamento. Ecco le nostre proposte

L'Intercom dell'Orvietano conferma l'efficacia e l'efficienza della funzione associata di Protezione Civile su base comprensoriale

Eurotrafo. Preoccupazioni dell'UGL per la delocalizzazione. L'azienda: è grazie alle commesse da Cina e India che stiamo salvaguardando la produzione a Fabro

Precisazioni di Confcommercio sulla riunione per il QSV: "Non abbiamo cacciato nessuno, è la legge regionale che detta gli interlocutori della concertazione avanzata"

Commissariare il Comune? Forse prima si dovrebbe commissariare il Pd...

Si getta dalla Torre dell'Albornoz. Muore giovane uomo di Porano

Condanna mite per Oriano Ricci. Domani subentrerà in Consiglio Comunale a Maria Antonella Annulli